24MB di cache L3 su Montecito

24MB di cache L3 su Montecito

La CPU IA64 che Intel presenterà nel 2005 implementerà ben 24Mb di cache di terzo livello, oltre ad essere caratterizzato da un'architettura Dual-Core

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:30 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Intel Corporation ha svelato nella giornata di Giovedì le specifiche del processore Montecito, previsto per il 2005. Come atteso, il chip sarà dotato di due core e di ben 24MB di cache L3, ovvero 6MB in più di quanto originariamente stimato.

Montecito fa parte della serie di processori Itanium prodotti a 90 nanometri; attualmente non v'è alcuna informazione sulle frequenze operative di questo processore anche perché l'interesse principale di Intel è l'ottimale implementazione di due core, piuttosto che la mera velocità operativa. L'utilizzo di due core, infatti, permette di far girare più applicazioni contemporaneamente senza degrado prestazionale. Inoltre 24MB di cache L3 daranno modo a Montecito di mostrare un netto incremento prestazionale rispetto alla CPU Madison (9MB di cache di terzo livello) attesa per il prossimo anno.

Nel corso dell'anno Intel ha presentato alcuni progetti per l'implementazione di un particolare bus all'interno del chip Montecito, per la gestione della collaborazione tra i due core e l'utilizzo del FSB e della cache L3. Nessun dettaglio è stato ancora svelato, ma è possibile presupporre che un'architettura simile sarà utilizzata in tutte le CPU con core multipli che Intel deciderà di introdurre in futuro.

Allo stato attuale delle cose i processori Intel Itanium integrano 32KB di cache L!, 256KB di cache L2 e fino a 6MB di cache L3. I processori IA64 utilizzano tutti PSB a 400MHz. Il prossimo anno Intel incrementerà la cache di terzo livello a 9MB, ma dal momento che sia Madison 9M, sia Fanwood saranno prodotti ancora con processo a 0.13 micron, non c'è da aspettarsi un significativo incremento delle velocità di clock. Nell'ultimo trimestre del prossimo anno, inoltre, Intel incrementerà a 533MHz la frequenza di PSB del processore Fanwood.

Durante l'IDF Fall 2003, Paul Otellini, presidente e COO di Intel, ha dichiarato che Montecito risulterà più veloce del doppio o del triplo delle CPU Madison che saranno rese disponibili entro la fine dell'anno. Guardando più avanti, il processore Tanglewood disponibile nel 2006-2007 dovrebbe essere 10 volte più veloce sempre in rapporto a Madison.

La roadmap dei processori IA64 per il periodo 2005-2007 è senza dubbio molto interessante: il passo successivo dopo Montecito sarà, appunto, Tanglewood che dovrebbe implementare addirittura 16 core.

Fonte: Xbitlabs

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fan-of-fanZ17 Novembre 2003, 17:34 #1
Bene... cominciamo a evolvere sul piano della cache e non solo su quello della frequenza pura...
Kazzoncrew17 Novembre 2003, 17:55 #2
bene...riscaldamento autonomo apposto
eheheh
anzi gli alloggiamenti x i rack di questi mostri..saranno nei freezer...eeheh....
Alberello6917 Novembre 2003, 17:57 #3
massiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
che potenza....
prima di morire voglio vedere half life 5 !!!!!!!!
HorsePower17 Novembre 2003, 18:12 #4

Se mai dovessi...

..comprarmi una CPU di questa generazione(nel caso in cui impazzisca e preferisca Intel) mi faccio fare il prestito a VITA da Briatore! hihihi.. Tanto prima che glieli restituisco tutti gli euri per sti proci. ah..voglia ad aspettare, sarò morto da 20 anni. )
jin8k17 Novembre 2003, 18:16 #5
qualcuno mi puo descrivere l'evoluzione di pentium?
Per esempio, che nome in codica ha pentium m?
A quale processore equivale prescott?
bex17 Novembre 2003, 18:23 #6
Quanti metri quadrati di superficie occuperà sto core?
E giù con la trifase!
Norbrek™17 Novembre 2003, 18:24 #7
Come mai tutta questa differenza di quantità tra la L2 e la L3?
massibirba17 Novembre 2003, 18:31 #8
che nome simpa che gli hanno dato quelli della intel,per me c'e' lo zampino del berlusca.montecito...rio.
ma che bel commento
zillo7717 Novembre 2003, 18:48 #9
Mah, la cache L3 funziona a frequenze ridotte, e non produce molto calore (anche se 24MB si faranno sentire sul bilancio energetico).
Piuttosto, sara' divisa in 12+12 per i due core (piu' velocita' di accesso, ma spreco di memoria per dati in parte ridondanti) oppure sara' unificata per i due core (memoria ben sfruttata ma latenze maggiori per la concorrenza di accesso) ?
lasa17 Novembre 2003, 19:03 #10
Sarei curioso di sapere quali privati se lo possono permettere, intendo come aziende made in italy.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^