Altera dimostra il primo FPGA con connessioni ottiche integrate

Altera dimostra il primo FPGA con connessioni ottiche integrate

In collaborazione con Avago Technologies, Altera ha dato dimostrazione della prima soluzione FPGA con inteconnessioni ottiche integrate

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:12 nel canale Server e Workstation
 

In occasione della Optical Fibre Communication Conference ed Exposition che si è svolta a Los Angeles dal 6 all'8 marzo scorsi, Altera ha dato dimostrazione della nuova tecnologia Optical FPGA, che consente di integrare dispositivi programmabili e transceiver ottici in un singolo package, andando a ridurre i costi e le complessità delle soluzioni basate su rame e su tecnologie ottiche convenzionali.

L'esemplare dimostrativo è stato sviluppato in collaborazione con Avago Technologies, la quale ha fornito i moduli ottici 12-Channel MicroPOD per l'integrazione in una scheda di test derivata dal kit di sviluppo Stratix IV FPGA 100G di Altera. Bradley Howe, vicepresidente IC engineering di Altera ha commentato: "La dimostrazione della tecnologia Optical FPGA sottolinea l'impegno di Altera nello sviluppo di innovazioni che rispondano alle principali sfide dell'industria e all'abilitazione di nuove innovazioni. Con la continua crescita delle necessità nella velocità di trasferimento dati, gli ingegneri devono guardare al di là del rame e delle tradizionali soluzioni ottiche al fine di poter rispondere alle esigenze di prestazioni, costi ed energia della prossima genrazione di video, cloud computing e applicazioni gaming 3D".

L'integrazione del transceiver ottico nel package FPGA consente di semplificare il routing dei segnali, migliorandone l'integrità e riducendo l'occorrenza i errori causati da elementi parassiti nel percorso del segnale. L'integrazione, riducendo la complessità, consente agli ingegneri di ridurre i costi di sviluppo e di ingegnerizzazione.

Philip Gadd, vicepresidente e general manager della Fiber Optics Product Division per Avago, ha commentato: "In qualità di leader mondiale in soluzioni ottiche di stampo Data Center, Avago ha collaborato con Altera per combinare i nostri comprovati moduli ottici MicroPOD con Stratix FPGA, portando il concetto di ottica parallela integrata al prossimo livello di integrazione. Questo consentirà agli utenti FPGA di utilizzare l'elevata larghezza di banda a disposizione ed i vantaggi offerti dalla compattezza delle interfacce ottiche parallele attualmente impiegate nei datacenter".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
virus_10114 Marzo 2012, 11:20 #1
Beh le trasmissioni su base ottica invece di base elettrica sono il futuro delle comunicazioni. C'e' poco da fare, sono piu' pulite consumano meno e trasferiscono quantità di dati fino a prima impensabili... quando capiranno queste cose in italia forse potremo navigare come il resto del mondo.

Bella sta cosa... ma su che dispositivi avrà effetto ?
VOglio dire il chip ibm (presentato in precedente notizia) si vede che serve per grossi datacenter clouds etc... questa soluzione invece che ramo di applicabilità ha ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^