AMD Opteron a 16 core: i primi benchmark online

AMD Opteron a 16 core: i primi benchmark online

Appaiono online i primi benchmark, in ambiente Linux, di un sistema dual socket dotato di processori Opteron Interlagos, ciascuno con 16 core a 1,8 GHz di clock

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:18 nel canale Server e Workstation
AMD
 

Sono apparsi online i primi benchmark con processori Opteron basati su architettura Bulldozer; nello specifico si tratta di un sistema con due processori Opteron della famiglia Interlagos, ciascuno con 16 core al proprio interno per una frequenza di clock di 1,8 GHz.

I benchmark, eseguiti in ambiente Linux, sono stati pubblicati sul sito OpenBenchmarking.org a questo indirizzo; la CPU è riconosciuta come AMD Eng Sample ZS182045TGG43_2, installata su una scheda madre Supermicro H8DGU dotata di socket G34 e già in commercio da tempo in abbinamento ai processori Opteron della serie 6100.

L'elevato numero di core complessivo abbinato ad una frequenza di clock di 1,8 GHz avvantaggia ovviamente quegli ambiti applicativi nei quali sia possibile eseguire in parallelo treads in numero elevato, bilanciando una frequenza di clock contenuta. Un esempio diretto viene dal benchmark C-Ray, tool di ray-tracing multithreaded che nella configurazione Opteron Interlagos ha registrato un tempo di poco meno di 26 secondi. A titolo di confronto un processore Intel Core i7-950, con architettura quad core e tecnologia HyperThreading, ha completato l'elaborazione in poco meno di 71 secondi.

Questi dati forniscono solo informazioni parziali su quelle che sono le potenzialità prestazionali di queste soluzioni, che hanno quale punto di forza sia l'elevato numero di core sia la nuova architettura ben differente da quella adottata per le soluzioni Opteron in commercio. Come sempre capita con processori che integrano molti core al proprio interno la frequenza di clock non potrà essere vicina a quella di proposte con numero più ridotto di core, dovendo tenere in considerazione il consumo complessivo di ogni CPU.

Il debutto dei primi processori basati su architettura Bulldozer dovrebbe avvenire nel corso del secondo trimestre con le soluzioni per sistemi desktop socket AM3+. In seguito, dal terzo trimestre 2011, vedremo al debutto i primi processori Opteron della famiglia 6000 basati su questa architettura.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bjt223 Marzo 2011, 12:33 #1
C'è da dire che dovrebbero essere engineering sample con turbo disattivato e molto probabilmente frequenza inferiore (e di molto) alla frequenza di uscita. Tanto per dire, il modello top di gamma a 16 core dovrebbe avere frequenza di almeno 2.3Ghz (per alcune dichiarazioni di Cray che intende sostituire i magny cours a 2.3 GHz con Bulldozer a 16 core con frequenza identica), ma molto probabilmente almeno 2.5GHz. Per dichiarazioni ufficiali di John Frueue sul suo blog ufficiale ospitato sul sito AMD, un bulldozer a 16 core ha un turbo core di 500 MHz anche con 16 cores occupati. Da altre stime si deduce che in un carico intero tipico un core assorbe circa il 63% del TDP massimo e che in tali casi il turbo entra in funzione. 500MHz sono il 28% di 1800MHz e considerando la non linearità di crescita della potenza assorbita al crescere della frequenza (che è compresa tra una dipendenza lineare ed esponenziale, con una buona approssimazione di dipendenza cubica) sembra un clock troppo basso per consentire, con un 59% di margine di TDP (bisogna aggiungere il 59% a 63 per arrivare a 100) di salire di 500MHz che è il 28%, considerando anche che AMD garantisce di non superare il TDP in tutte le condizioni e quindi si deve prendere anche un po' di margine...
Sapo8423 Marzo 2011, 12:55 #2
Originariamente inviato da: bjt2
considerando la non linearità di crescita della potenza assorbita al crescere della frequenza (che è compresa tra una dipendenza lineare ed esponenziale, con una buona approssimazione di dipendenza cubica)

You lost me.
La crescita di potenza non dovrebbe essere lineare con la frequenza e al quadrato con il voltaggio di alimentazione?
In ogni caso bisognerebbe valutare se il voltaggio viene toccato durante il turbo o no, nel caso non lo sia non escluderei che quell'aumento di frequenza sia possibile.

Detto questo nella pagina del benchmark vengono indicati 2 processori a 16 core, quindi 32 core totali.
Direi che c'è una bella differenza tra fare 26 secondi con 16 core e farlo con 2 processori da 16 core.
A seconda dello scaling del benchmark direi che il risultato a singola cpu potrebbe essere intorno ai 50 secondi.
iorfader23 Marzo 2011, 13:05 #3
be mi ricordo ancora gli opteron veccho stile questi 16 core sono esagerati
devil_mcry23 Marzo 2011, 13:15 #4
sarebbe più interessante sapere quanto faceva un thuban per avere un confronto tra vecchio e nuovo
robertino7523 Marzo 2011, 13:42 #5
ammetto di essere molto ignorante in materia e quindi mi sfugge una cosa...quando si parla di 16 core si intendono proprio 16 core o 16 thread?
poi se non ho capito male il "confronto" è tra 32 core(o thread)e 4 core(8thread) dell'i7 950?
HSMD23 Marzo 2011, 13:44 #6
Sembra molto (un po' troppo forse) un esercizio di stile. Voglio dire, 2 sample a 16 core, per un totale di 32 core, 64 giga di ram ci credo che ha fatto il record di 26 secondi. Piu' che la differenza con l'i7 950, sarebbe stato interessante inserire nel confronto l'i7 2600k, visto che l'i5 2500k ha un tempo di 61 secondi, con 4 core lisci senza hyper threading, anche se nell'articolo linkato viene citato.

While there are other software/hardware differences in play too, the 32-core 1.80GHz Bulldozer system's 25 seconds compared to the Intel Core i5 2500K (quad-core + Hyper Threading; 3.3GHz + 3.7GHz Intel Turbo Boost) at 61 seconds


Comunque e' buono che si inizi a vedere qualcosa .
vize8423 Marzo 2011, 14:45 #7
Il conteggio dei core nei processori Bulldozer è un po' differente da quanto fino ad adesso in casa AMD. In sostanza i nuovi processori sono composti da moduli e per ogni modulo il sistema operativo vede 2 core, l'Opteron a 16 core pertanto è composto da 8 moduli e in linea di massima dovrebbe essere comparato ai processori Intel con 8 core e HyperThreading attivo (così da raggiungere 16 thread).
Nel test menzionato abbiamo un totale di 32 core visti dal sistema e 16 moduli in totale.
Un singolo test è troppo poco per capire la reale potenza di questi nuovi processori ma dovrebbero avere prestazioni tranquillamente confrontabili coi Sandy Bridge di pari caratteristiche. Aspettiamo nuovi test
Tedturb023 Marzo 2011, 15:26 #8
Originariamente inviato da: vize84
Il conteggio dei core nei processori Bulldozer è un po' differente da quanto fino ad adesso in casa AMD. In sostanza i nuovi processori sono composti da moduli e per ogni modulo il sistema operativo vede 2 core, l'Opteron a 16 core pertanto è composto da 8 moduli e in linea di massima dovrebbe essere comparato ai processori Intel con 8 core e HyperThreading attivo (così da raggiungere 16 thread).
Nel test menzionato abbiamo un totale di 32 core visti dal sistema e 16 moduli in totale.
Un singolo test è troppo poco per capire la reale potenza di questi nuovi processori ma dovrebbero avere prestazioni tranquillamente confrontabili coi Sandy Bridge di pari caratteristiche. Aspettiamo nuovi test


quindi vuoi dire che questo test equivarrebbe a 2 x 8 core con hypertreading? Se cosi fosse, significherebbe che un opteron 8 core e 1.8ghz fa 50secondi, e un i7 950 a 3ghz 70. Mica male..
zhelgadis23 Marzo 2011, 16:55 #9
Un 16 core AMD almeno inizialmente va testato contro un 16 core Intel, visto che AMD ti vende - appunto - 16 core, pretendendo che la FPU dimezzata non pesi sulle performance globali.
Se poi un 16 core AMD finirà per costare come un 8core HT Intel, si faranno i test a parità di prezzo, ma questo verrà dopo.
Comunque abbiamo che 32 core AMD, con il 60% della frequenza (1.8 vs 3.06 GHz), vanno circa 2,75 volte più veloci rispetto a 4 core Intel (71 secondi vs 26). Considerato che (faccio ovviamente un conto a spanne) 32/4 * (1.8/3.06) = 4.8... speriamo che i test ufficiali siano un po' più lusinghieri per Bulldozer, che come inizio non c'è proprio niente di cui rallegrarsi.
vize8423 Marzo 2011, 17:43 #10
Originariamente inviato da: zhelgadis
Un 16 core AMD almeno inizialmente va testato contro un 16 core Intel, visto che AMD ti vende - appunto - 16 core, pretendendo che la FPU dimezzata non pesi sulle performance globali.
Se poi un 16 core AMD finirà per costare come un 8core HT Intel, si faranno i test a parità di prezzo, ma questo verrà dopo.
Comunque abbiamo che 32 core AMD, con il 60% della frequenza (1.8 vs 3.06 GHz), vanno circa 2,75 volte più veloci rispetto a 4 core Intel (71 secondi vs 26). Considerato che (faccio ovviamente un conto a spanne) 32/4 * (1.8/3.06) = 4.8... speriamo che i test ufficiali siano un po' più lusinghieri per Bulldozer, che come inizio non c'è proprio niente di cui rallegrarsi.


In verità la questione è un po' particolare, nel senso che AMD li chiama core quando in verità non sono dei veri e propri core fisici così come siamo abitutati a pensarli, e danno pertanto prestazioni inferiori a quelle che si avrebbero con core fisici veri e propri, un po' come succede con l'Hyperthreading, sebbene la scelta di AMD sia, almeno sulla carta, preferibile in quanto a prestazioni.
AMD sostiene che un modulo composto da 2 core ha solo un 20% di prestazioni in meno di quello che avrebbero 2 analoghi core fisici.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^