Capacità multithreading nelle future architetture ARM

Capacità multithreading nelle future architetture ARM

Una strada per incrementare le prestazioni tenendo sotto controllo i consumi è quella, per ARM, del multithreading, anche pensando ad impieghi in ambito server

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:48 nel canale Server e Workstation
ARM
 

Le architetture SOC, System On a Chip, destinate all'utilizzo in sistemi mobile sono state oggetto di notevoli miglioramenti nel corso degli ultimi anni, miranti a raggiungere due obiettivi apparentemente contrastanti: da un lato maggiori prestazioni, dall'altro consumi sempre più contenuti sia in idle come a pieno carico.

ARM, uno dei principali player di settore, ha anticipato l'intenzione di implementare nelle proprie future architetture un design che permetta di gestire più threads in parallelo. L'obiettivo è quello di fornire maggiori prestazioni velocistiche nel complesso, cercando di contenere al massimo sia i consumi complessivi sia le dimensioni del chip.

Questa tecnica permette al processore di eseguire più threads in parallelo, attraverso una efficiente gestione delle risorse hardware a disposizione. La risultante è quindi quella di incrementare le prestazioni velocistiche con quelle applicazioni che sfruttano al meglio il parallelismo dei threads. la prima implementazione nota al vasto pubblico è stata quella HyperThreading di Intel, con alcune versioni di processore Pentium 4.

Un approccio di questo tipo potrebbe trovare diretta applicazione in ambito server, con quei sistemi che utilizzino non tradizionali processori per server ma che si servano di un cluster di CPU sviluppate per applicazioni mobile, sfruttandone il parallelismo e beneficiando dei ridotti livelli di consumo.

Questa tipologia di innovazione non verrà in ogni caso implementata nelle architetture ARM nel breve periodo, non essendo stata pensata per le soluzioni Cortex-A15 di prossima generazione alle quali l'azienda britannica sta lavorando in questo periodo.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fendermexico04 Ottobre 2010, 12:46 #1
sempre più agguerriti questi arm
MikDic04 Ottobre 2010, 14:23 #2
In giro ci sono in gli a8 ed a9.
Cortex-a15 vuol dire che verranno nel 2015? oppure comunque dopo altre 6 generazioni? oppure....
Qalcuno mi illumini !!!
bongo7404 Ottobre 2010, 15:57 #3
voglio farmi un pc o un notebook o un netbook con arm
quanto devo aspettare 10 anni? o 30?

sempre annunci e 0 prodotti in negozi
predator8704 Ottobre 2010, 16:00 #4
Originariamente inviato da: bongo74
voglio farmi un pc o un notebook o un netbook con arm
quanto devo aspettare 10 anni? o 30?

sempre annunci e 0 prodotti in negozi


Queste sono cpu da smartphone, non da notebook o netbook.. In futuro forse..
Kanon04 Ottobre 2010, 18:58 #5
Veramente ci sono già diversi dispositivi con ARM che non siano Smartphone. Non considero i tablet che per me sono poco convincenti ancora, ma il Toshiba AC100 è già in vendita anche in Italia. E' praticamente un netbook al prezzo di un netbook. Infatti non ha il display touchscreen come i tablet ed ha una batteria sovradimensionata. E' anche l'unico Tegra che ho visto in giro, una delle migliori implementazioni di SoC ARM per uso intensivo.
lucio-magno05 Ottobre 2010, 01:56 #6
Originariamente inviato da: Kanon
Veramente ci sono già diversi dispositivi con ARM che non siano Smartphone. Non considero i tablet che per me sono poco convincenti ancora, ma il Toshiba AC100 è già in vendita anche in Italia. E' praticamente un netbook al prezzo di un netbook. Infatti non ha il display touchscreen come i tablet ed ha una batteria sovradimensionata. E' anche l'unico Tegra che ho visto in giro, una delle migliori implementazioni di SoC ARM per uso intensivo.


Ho visto le caratteristiche di questo Toshiba, e per quanto io sia un estimatore di questo marchio, beh mi sembra un po' un buco nell'acqua a prima vista, più che altro per la ram, secondo me se avesse almeno 1gb, tra l'altro non si può fare un upgrade. Magari sbaglio tutto, ma secondo me non può combattere con gli altri netbook, parlando di hardware. Come fa a guadagnarsi fette di mercato ? tutto ciò Imho.
coschizza05 Ottobre 2010, 08:55 #7
Originariamente inviato da: Kanon
Veramente ci sono già diversi dispositivi con ARM che non siano Smartphone. Non considero i tablet che per me sono poco convincenti ancora, ma il Toshiba AC100 è già in vendita anche in Italia. E' praticamente un netbook al prezzo di un netbook. Infatti non ha il display touchscreen come i tablet ed ha una batteria sovradimensionata. E' anche l'unico Tegra che ho visto in giro, una delle migliori implementazioni di SoC ARM per uso intensivo.


ho visto le caratteristiche di questo Toshiba AC100, sembra piu un super Smartphone/pad che un netbook

gli manca un po tutto come porte di rete uscita vga memoria disco potenza di cpu e il sistema operativo non lo possiamo considerare tale per poter definire il sistema un netbook
Kanon05 Ottobre 2010, 10:20 #8
Ho visto in rete che è già disponibile una distro di Ubuntu cucita intorno al Tegra e in particolare a questo toshiba.
Anch'io ho delle perplessità sull'usabilità di questo oggettino, non tanto per l'uscita video (molti smartphone attuali hanno l'uscita HDMI) quanto per alcune scelte tecniche come il display non touch. Per quanto riguarda la potenza della CPU, il tegra se la gioca bene con gli atom. Piuttosto mi sembra limitata la ram (già alcuni smartphone ne hanno 1gb). L'espandibilità poi è tutta da verificare: una risicata porta USB.
Mi pare un po' un work in progress in attesa di device migliori e soprattutto di Android 3.0 o meglio Chrome OS che su questi device (specie se touchscreen) dovrebbe dire la sua.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^