Chartered scompare: nasce una nuova GlobalFoundries

Chartered scompare: nasce una nuova GlobalFoundries

Chartered scompare dal mercato, venendo completamente assorbita da GlobalFoundires: piani ambizioni per il foundry player principale concorrente di TSMC

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:37 nel canale Server e Workstation
 

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato, con questa notizia, l'importante accordo di collaborazione stretto tra GlobalFoundries e Qualcomm, incentrato sulla produzione da parte della prima di tecnologie della seconda, servendosi per questo di processi produttivi a 45 nanometri low power e a 28 nanometri.

Nella giornata odierna GlobalFoundries ha inoltre annunciato un radicale cambiamento strutturale: a seguito dell'acquisizione di Chartered Semiconductor tutta la struttura di questa azienda verrà inglobala all'interno di GlobalFoundries. Chartered di conseguenza cesserà di esistere come proprio brand; tutti i clienti Chartered, oltre 150, verranno quindi reindirizzati all'interno di GlobalFoundries.

Non solo: GlobalFoundries ha confermato che i piani di costruzione della nuova fabbrica produttiva, situata a Saratoga, NY, procedono come inizialmente previsto. La risultante è che da questa fabbrica usciranno i primi chip costruiti utilizzando tecnologia produttiva a 28 nanometri Gate First High K Metal Gate (HKMG) nel corso dell'anno 2012, seguiti dalle soluzioni a 22 nanometri. La capacità produttiva di questa fabbrica sarà pari a 40.000 wafer al mese, una volta che verrà avviata la produzione a pieno regime.

Questa fabbrica prenderà il nome di Fab 8, ottava fabbrica delle 7 complessivamente detenute al momento da GlobalFoundries. La sede di Dresda, con le fabbriche precedentemente di proprietà di AMD, sono state rinominate in Fab 1, non distinguendo più tra le due ex Fab 36 e Fab 38. Le fabbriche da 2 a 6 sono ex Chartered, basate su wafer da 200 millimetri di diametro con tecnologie di produzione da 600 a 110 nanometri. A chiudere la fabbrica 7, sempre di provenienza Chartered, è quella con wafer a 300 millimetri di diametro e processi produttivi che vanno dai 130 ai 45 nanometri.

Si potrà obiettare che acquistando Chartered GlobalFoundries si sia dotata di tecnologie produttive non top di gamma, e questo è indubbiamente vero. D'altro canto GlobalFoundires è dotata di tecnologie produttive top di gamma all'interno della propria Fab 1 di Dresda, senza parlare della futura Fab 8 di Saratoga Country, pertanto quanto incorporato con l'acquisizione di Chartered non entra in sovrapposizione con altre proprietà e piani di sviluppo futuro, potendo portare una solida base di clienti e l'esperienza con tecnologie produttive mature ma ancora largamente in uso per molte tipologie di prodotti.

Operativa di fatto da meno di 1 anno, GlobalFoundries si è mossa sul mercato nel corso del 2009 assicurandosi la solidità economica indispensabile per un foundry player di questo livello e raggiungendo alcuni importanti traguardi in termini di accordi con clienti. La concretizzazione di questo lavoro è attesa nel corso del 2010: sarà in quest'anno che GlobalFoundries avvierà la produzione dei primi prodotti per i nuovi clienti che non siano quelli guadagnati con l'acquisizione di Chartered o lo storico partner AMD.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
int main ()13 Gennaio 2010, 17:45 #1
io invece penso che abbia fatto un affare, molti aggeggi tecnologici sono ancora a 300nm
MaxArt13 Gennaio 2010, 19:08 #2
Ma la fabbrica di Austin di AMD, l'unica che aveva prima che fondasse FAB30 a Dresda, che fine ha fatto?
Thebaro13 Gennaio 2010, 23:19 #3
Originariamente inviato da: MaxArt
Ma la fabbrica di Austin di AMD, l'unica che aveva prima che fondasse FAB30 a Dresda, che fine ha fatto?


http://www.tgdaily.com/business-and...-reveal-mad-amd
killer97814 Gennaio 2010, 15:11 #4
qualcuno che capisce bene l'inglese e sa dirci dove è andata a finire la fabbrica situata ad Austin di AMD?
maumau13814 Gennaio 2010, 21:32 #5
Da quello che ho capito, la vecchia Fab 25 di Austin, è stata ceduta alla Joint-Venture Fujitsu-AMD, poi chiamata Spansion, e non produce più CPU, ma memorie Flash.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^