Continua a crescere il mercato delle workstation

Continua a crescere il mercato delle workstation

Buona tenuta per le vendite di workstation nel quarto trimestre 2009; in forte crescita le consegne di GPU per questo tipo di soluzioni, sia desktop che mobile

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:00 nel canale Server e Workstation
 

Jon Peddie Research ha pubblicato, a questo indirizzo, la propria analisi del mercato delle workstation per il quarto e ultimo trimestre dell'anno 2009. L'iniziale crollo del mercato registrato nel corso dei primi 3 mesi del 2009 stato progressivamente, anche se non completamente, assorbito nel corso dei trimestri seguenti.

Nel quarto trimestre sono state vendute in totale circa 717.000 workstation, con una crescita sequenziale rispetto al trimestre precedente pari all'11,2%; prendendo quale riferimento il quarto trimestre 2008 segnaliamo una contrazione, su un livello del 6,2% che quindi considerando l'andamento dell'intero anno decisamente accettabile nel complesso. Nel corso del terzo trimestre 2009 sono state totalizzate vendite di circa 645.000 workstation grafiche, un risultato in crescita del 7,1% rispetto alle circa 602.000 del secondo trimestre del 2009.

Tra i produttori Dell ha ricuperato lo svantaggio accumulato nel corso del terzo trimestre 2009 su HP. Nel complesso la quota di mercato che Dell stata capace di riguadagnare nel periodo stata pari all'1,5%. Ricordiamo come nel terzo trimestre HP avesse ottenuto una quota di mercato del 40,3%, superando Dell fermatasi al 37,5%.

Forte crescita anche nel settore delle schede video per grafica professionale, quelle delle famiglie NVIDIA Quadro e ATI Fire GL; nel corso del trimestre le vendite hanno registrato un incremento del 53,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, comprendendo in questo risultato anche le GPU per workstation grafiche mobile. In termini di fatturato la crescita stata pi ridotta, pari al 41,1%, ma in ogni caso significativa.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxVIXI25 Marzo 2010, 15:01 #1
ci sto pensando pure io
Ratatosk25 Marzo 2010, 15:06 #2
Peccato che il report sia ovviamente a pagamento e non si possa vedere quindi vedere l'esploso dei dati...
GiulianoPhoto25 Marzo 2010, 15:09 #3
Per forza...gli unici che hanno veramente bisogno di prestazioni sono i professionisti della grafica...

Per tutto il resto c'è ATOM.
flapane25 Marzo 2010, 15:59 #4
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Per tutto il resto c'è ATOM.


Eh?
Ratatosk25 Marzo 2010, 16:15 #5
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Per forza...gli unici che hanno veramente bisogno di prestazioni sono i professionisti della grafica...

Per tutto il resto c'è ATOM.


Per fare da soprammobile ho già un Pentium 4, perché comprarsi un Atom per fargli fare la stessa fine?
Pier220425 Marzo 2010, 16:23 #6
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Per forza...gli unici che hanno veramente bisogno di prestazioni sono i professionisti della grafica...

Per tutto il resto c'è ATOM.




Un professionista della grafica non dovrebbe vedere il mondo in 2 colori..o bianco o nero
Mp4e25 Marzo 2010, 16:24 #7

Per forza...gli unici che hanno veramente bisogno di prestazioni sono i professionisti della grafica...

Per tutto il resto c'è ATOM.

Ma che stai dicendo... Tutti quelli che sfruttano pesantemente il pc hanno bisogno di potenza, mica solo professionisti... Commento inutile il tuo... IMHO ovviamente
nickmot25 Marzo 2010, 16:37 #8

@Mp4e

Togli pure IMHO.
Voglio vedere il lancio di una simulazione di qualunque tipo (EM, Meccanica, Matematica., etc.) su un ATOM.

Spesso i solutori nemmeno hanno interfaccia grafica, eppure di CPU e RAM ne hanno bisogno eccome!
Avesse detto che si può usare il GPGPU avrei potuto dare ascolto, detta così è la classica sparata.
biffuz26 Marzo 2010, 12:08 #9
Ma come? I netbook, i minipc, gli all-in-one... non dovevano spazzare via i desktop?

E non c'è bisogno di scomodare i grafici... come programmatore, più è potente la macchina su cui mi trovo, meglio mi sento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^