CPU Opteron con architettura ARM a 64bit dal prossimo anno

CPU Opteron con architettura ARM a 64bit dal prossimo anno

AMD anticipa alcune delle caratteristiche tecniche alla base della futura famiglia di processori Opteron dotati di architettura ARMv8, sviluppati pensando alle esigenze di consumo e densità di elaborazione propri dei sistemi microserver

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:31 nel canale Server e Workstation
AMDARM
 

Seattle è il nome in codice scelto da AMD per indicare la propria prossima generazione di processori della famiglia Opteron basati su architettura non x86 ma ARM, compatibile con codice a 64bit. Il debutto di questi processori è previsto per il prossimo anno.

Alla base di questa soluzione l'utilizzo dell'architettura ARMv8, con declinazioni a 4 oppure a 8 core e la promessa di un ideale connubio tra prestazioni velocistiche e contenimento dei consumi. A caratterizzare queste nuove soluzioni della famiglia Opteron troveremo il supporto sino a 128 Gbytes di memoria DDR3 con correzione ECC, oltre all'integrazione nel chip di connettività ethernet 10 Gbit al secondo e al supporto al protocollo "Freedom Fabric".

Quest'ultimo è una eredità dell'acquisizione di SeaMicro, azienda specializzata nella produzione di soluzioni microserver che è stata rilevata da AMD lo scorso anno. Freedom Fabric è un protocollo di comunicazione a bassa latenza con il quale più processori, in questo caso le nuove soluzioni AMD Opteron, possono venir installati e collegati tra di loro in parallelo in sistemi nei quali debba venir massimizzata la densità di elaborazione.

Processori Opteron basati su architettura ARM a 64bit permettono ad AMD di approcciare il mercato delle soluzioni server con una strategia di tipo misto, nella quale a queste CPU previste al debutto il prossimo anno si affiancano tradizionali modelli basati su architettura x86. In questo modo l'azienda americana vuole offrire soluzioni che si adattano a differenti scenari di utilizzo: microserver ad elevata densità per le soluzioni ARM e tradizionali server a più elevata potenza per le CPU Opteron di tipo x86.

Ulteriori informazioni sui futuri processori AMD Opteron della famiglia Seattle sono disponibili sul sito AMD in questo post.

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hal200114 Dicembre 2013, 09:44 #1
Ottima mossa, ma non capisco perché non fatta prima.
gefri14 Dicembre 2013, 09:56 #2
potrebbero avere potenzialità nel rendering?
s0nnyd3marco14 Dicembre 2013, 09:57 #3
Originariamente inviato da: Hal2001
Ottima mossa, ma non capisco perché non fatta prima.


Per me prima i tempi non erano ancora abbastanza maturi. Dopo piu' di un decennio di appiattimento sul binomio wintel finalmente si torna a vedere un po di diversificazione.
Tedturb014 Dicembre 2013, 10:01 #4
mi piacerebbe capire le prestazioni per watt di cores ARM vs x86.
Considerando che AMD aveva la licenza di produrre proci x86, immagino questo significhi che ARM sia piu performante come architettura?
Pier220414 Dicembre 2013, 10:14 #5
Originariamente inviato da: Tedturb0
mi piacerebbe capire le prestazioni per watt di cores ARM vs x86.
Considerando che AMD aveva la licenza di produrre proci x86, immagino questo significhi che ARM sia piu performante come architettura?


Ha ancora licenza per produrre x86 e x86-64, penso vogliano diversificare l'offerta, anzi nell'articolo parla espressamente di strategia di tipo misto e offrire differenti soluzioni in base allo scenario di utilizzo, parlando di soluzioni server.
Credo che l'utilizzo di questa architettura sia proprio in funzione del minor consumo a parità di prestazioni, che poi da qui derivi anche un futuro SoC per il mercato mobile marchiato AMD sarebbe interessante saperlo...avendo in casa anche tecnologia per la GPU
frankie14 Dicembre 2013, 10:20 #6
ha quattro anni, ma dovrebbe essere ancora valido:

http://www.appuntidigitali.it/4375/...-cut-the-power/
PaulGuru14 Dicembre 2013, 10:37 #7
Originariamente inviato da: Tedturb0
mi piacerebbe capire le prestazioni per watt di cores ARM vs x86.
Considerando che AMD aveva la licenza di produrre proci x86, immagino questo significhi che ARM sia piu performante come architettura?

ARM come IPC è nettamente inferiore ad X86, la mossa è stata fatta sicuramente per migliorare il rapporto performance / watt.
Ed è una sonora sconfitta per AMD
gefri14 Dicembre 2013, 10:46 #8
Originariamente inviato da: PaulGuru
ARM come IPC è nettamente inferiore ad X86, la mossa è stata fatta sicuramente per migliorare il rapporto performance / watt.
Ed è una sonora sconfitta per AMD


strano, non avrei mai potuto immaginare un tuo giudizio così critico verso questa mossa di amd, solitamente sei molto più accomodante verso l'azienda.
Speleosax14 Dicembre 2013, 11:17 #9
AMD vuole avere una copertura totale dell' offerta processori in modo da coprire tutto il mercato con le sue offerte: IMHO è una buona mossa per fronteggiare lo strapotere di Intel ed ARM nei rispettivi settori.
s0nnyd3marco14 Dicembre 2013, 12:13 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Ha ancora licenza per produrre x86 e x86-64, penso vogliano diversificare l'offerta, anzi nell'articolo parla espressamente di strategia di tipo misto e offrire differenti soluzioni in base allo scenario di utilizzo, parlando di soluzioni server.
Credo che l'utilizzo di questa architettura sia proprio in funzione del minor consumo a parità di prestazioni, che poi da qui derivi anche un futuro SoC per il mercato mobile marchiato AMD sarebbe interessante saperlo...avendo in casa anche tecnologia per la GPU


Anche nvidia ha sia la licenza arm che la tecnologia per le gpu, e purtroppo nel mobile non ha raccolto molto. Vedremo se amd avra' fortuna in questo settore cosi competitivo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^