Cray XC30, supersistema da oltre 100 petaflop

Cray XC30, supersistema da oltre 100 petaflop

Terminato lo sviluppo di un nuovo supersistema capace di potenze di elaborazione cinque volte superiori ad alcuni dei supercomputer attualmente in circolazione. I primi allestimenti saranno completati nel primo trimestre del 2013

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:01 nel canale Server e Workstation
 

Cray, una delle principali realtà specializzate nella progettazione e realizzazione di supercomputer, ha annunciato il debutto del nuovo supersistema Cray XC30, precedentemente noto con il nome in codice di Cascade. Il nuovo sistema è basato sull'utilizzo di processori Intel Xeon, cui si aggiunge la tecnologia di interconnessione Aries, un nuovo sistema di rafferttamento, nuove tecnologie di alimentazione e l'ambiente software integrato di Cray. Il nuovo supersistema è capace di una potenza computazionale superiore ai 100 petaflop.

Cray XC30 è stato sviluppato in parte nel contesto del programma High Productivity Computing Systems del DARPA e fa uso di processori Intel Xeon E5-2600, che permettono al supersistema di scalare fino ad oltre 1 milione di core. Le future iterazioni di XC30 faranno uso di coprocessori Intel Xeon Phi e GPU NVIDIA Tesla, similmente a quanto già accade con il supersistema Titan, situato in Tennessee presso l'Oak Ridge National Laboratory del Dipartimento dell'energia USA, e attualmente capace di una potenza elaborativa di oltre 20 petaflop.

Sono molte le realtà che hanno già firmato un contratto di acquisto per il nuovo Cray XC30, tra le quali lo Swiss National Supercomputing Centre (CSCS) di Lugano, il Pawsey Centre di Perth, il Department of Energy's National Energy Research Scientific Computing Center (NERSC) di Berkeley e University of Stuttgart's High Performance Computing Center di Stoccarda. Quest'ultima, in particolare, è stata la prima a firmare il contratto già nel 2010.

Le consegne del nuovo Cray XC30 sono già state avviate e l'allestimento dei nuovi supersistemi sarà completato nel corso del primo trimestre del 2013. Maggiori informazioni sul nuovo supercomputer sono disponibili a partire da questa pagina.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Khronos09 Novembre 2012, 16:26 #1
abbiamo superato la soglia di operazioni eseguite nell'ordine del PetoSecondo.
mihos10 Novembre 2012, 00:18 #2
Originariamente inviato da: Khronos
abbiamo superato la soglia di operazioni eseguite nell'ordine del PetoSecondo.


femtosecondo, prego.
BrninTark10 Novembre 2012, 00:35 #3
mi pare comunque eccessivo per guardare i porno
Blackie10 Novembre 2012, 01:56 #4
Khronos10 Novembre 2012, 07:38 #5
Originariamente inviato da: mihos
femtosecondo, prego.


nono, proprio PETOsecondo. (click)
User11110 Novembre 2012, 08:37 #6
Originariamente inviato da: mihos
femtosecondo, prego.


Yoctosecondo chissà dove andranno a finire
supermario10 Novembre 2012, 12:53 #7
Ecco il vero antagonista del Raspberry Pi!
Raghnar-The coWolf-10 Novembre 2012, 17:42 #8
Mi sembra strano che questo Cray riesca a quintuplicare Titan a prezzi da private contractor già l'anno prossimo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^