Cresce la spesa hardware per i datacenter

Cresce la spesa hardware per i datacenter

Grazie alla diffusione del cloud computing, cresce la spesa per i datacenter, guidata in particolare dall'acquisto delle soluzioni di storage

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:56 nel canale Server e Workstation
 

La spesa globale per componenti hardware destinati ai datacenter è prevista raggiungere i 98,9 miliardi nel 2011, in crescita del 12,7% rispetto agli 87,8 miliardi di dollari registrati lo scorso anno. Le previsioni per il futuro, delineate dalla società di analisi di mercato Gartner, sono di crescita, con 106,4 miliardi per il 2012 per arrivare sino a 126,2 miliardi nel 2015. La spesa hardware per datacenter include server, storage e dispositivi di networking.

Jon Hardcastle, research director per Gartner, commenta: "La spesa globale per l'hardware destinato ai datacneter raggiungerà e sorpasserà i livelli del 2008. La crescita nelle regioni emergenti, in particolare Brasile, Russia, India e Cina è bilanciata da una persistente debolezza relativa ai livelli pre-recessione in Giappone e nell'Europa Occidentale. Lo storage è il principale motore della crescita. Sebbene solo un quarto della spesa data center è sullo storage, quasi la metà della crescita nella spesa deriva proprio dal mercato dello storage".

La categoria dei datacenter di grosse dimensioni, ovvero quelli con più di 500 rack di strumentazione, incrementerà la quota della propria spesa dal 20% del 2010 al 26% del 2015, spinta dal cloud e dallo spostamento dei data center interni alle aziende e di piccole dimensioni verso centri più grandi di consolidamento.

Nel 2010 il 2% dei datacenter esistenti hanno rappresentato il 52% dello spazio totale occupato, andando a costituire il 63% della spesa hardware. Nel 2015 il 2% dei data center rappresenterà il 60% dello spazio occupato e costituirà il 71% della spesa.

Spiega, a tal proposito, Hardcastle: "I tradizionali datacenter in-house delle aziende sono sotto attacco da tra fronti. Innanzitutto le tecnologie di virtualizzzione aituano le compagnie ad utilizzare le proprie infrastrutture in maniera più efficace, inibendo la crescita del sistema. In secondo luogo i data center stanno diventando più efficienti, portando a densità di allestimento più elevate ed rallentando la domanda per ulteriori spazi. Infine con il passaggio a datacenter consolidati di terze parti si verifica la riduzione del numero globale di data center di media grandezza. Nel frattempo la classe dei grandi data center sta, ovviamente, beneficiando della crescita del cloud computing".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS14 Ottobre 2011, 10:05 #1
Grazie a RIM che ha dovuto espandere la propria infrastruttura 3 giorni fa... XD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^