Da SafeNet modulo di sicurezza hardware per ambienti PKI

Da SafeNet modulo di sicurezza hardware per ambienti PKI

SafeNet annuncia la disponibilità di un nuovo HSM per ambienti PKI destinato inoltre ad infrastrutture virtualizzate e al mondo cloud

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:29 nel canale Server e Workstation
 

SafeNet, una delle principali aziende che opera nel campo della sicurezza delle informazioni, ha annunciato il rilascio di Luna SA 5.0, un modulo di sicurezza hardware (HSM - hardware security module) destinato ad impieghi PKI - Public Key Infrastructure e ad ambienti cloud e virtuali.

Mark Yakasbuski, Product Management Director per SafeNet, ha dichiarato: “I modelli di business cloud e le sempre più sofisticate minacce alla sicurezza stanno cambiando le esigenze dei nostri clienti in termini di soluzioni di sicurezza. Per soddisfare queste necessità, SafeNet Luna SA 5.0 permette ai clienti di soddisfare più mandati di certificazione e proteggere più infrastrutture a chiave pubblica rispetto a qualsiasi altro HSM sul mercato – e oggi lo fa negli ambienti virtualizzati”.

L'HSM Luna SA 5.0, stoccando la chiave crittografica è memorizzata all’interno del processore ASIC brevettato da SafeNet, offre compatibilità con i sistemi operativi Windows 2003, Windows 2008 R, Solaris 9 (SPARC), Solaris 10 (SPARC e x86), Linux E4, Linux E5, SuSE 10, SuSE 11, AIX 5.3, AIX 6.1, HP-UX 11i (PA-RISC e Itanium) e VM Ware.

La soluzione proposta da SafeNet supporta le API di crittografia PKCS#11, Microsoft CAPI, CNG, JCA/JCE e OpenSSL. Tra le funzioni di crittografia si segnala la generazione casuale di numeri con accelerazione hardware, la generazione di chiavi simmetriche e asimmetriche, algoritmo RSA e firme digitali.

Maggiori informazioni al sito web ufficiale di SafeNet.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^