Da Samsung memorie e SSD a basso consumo per il mondo server

Da Samsung memorie e SSD a basso consumo per il mondo server

L'azienda coreana annuncia nuove memorie DDR4 e nuovi SSD destinati al mondo dei server e in grado di migliorare l'efficienza energetica dei sistemi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:01 nel canale Server e Workstation
Samsung
 

Con l'attenzione alle tematiche green che diventa un elemento fondamentale delle strategie dei molti colossi dell'IT ecco che la coreana Samsung propone nuove soluzioni, nel campo delle memorie e dello storage, dedicate al mondo server, che pongono particolare attenzione al contenimento dei consumi energetici. Si tratta di soluzioni destinate in special modo agli scenari datacenter per il mondo cloud e big-data, infrastrutture la cui popolarità sta crescendo rapidamente a supporto del mobile computing.

Si parte dalle memorie Green DDR4, che mettono a disposizione una velocità di trasferimento dati di 2133MB/s, con un incremento del 15% sulle prestazioni delle memorie DDR3 a 1866MHz e con una riduzione del 24% nel consumo energetico. Le memorie DDR4 consumano meno energia rispetto grazie a tensioni operative di 1,05V-1,2V rispetto alle tesnioni di 1,2V-1,35V-1,5V dello standard DDR3. Samsung sta inoltre lavorando a soluzioni DDR4 di prossima generazione in grado di mettere a disposizione una velocità di trasferimento dati di 3200Mb/s ovvero 1,5 volte più veloce dei prodotti DDR4 enterprise di oggi. Le nuove memorie sono realizzate con processo a 20 nanometri.

L'azienda coreana ha inoltre presentato la nuova linea Green PCIe di soluzioni SSD PCI Express, in grado di offrire una velocità di trasferimento dati di 4GB/s e di ridurre del 67% la latenza del trasferimento dati. Secondo Samsung le migliorie prestazionali combinate accrescono di 2,6 volte l'efficienza energetica rispetto ai modelli precedenti. L'azienda pianifica inoltre l'introduzione di nuove generazioni di dispositivi SSD basati sulla tecnologia 3D V-NAND e un nuovo controller NAND proprietario in un secondo momento.

Secondo le valutazioni condotte da Samsung, se tutti i sistemi server adottassero le soluzioni Green Memory di quinta generazione sarebbe possibile ottenere un risparmio di 45 terawatt all'ora, corrispondente all'energia necessaria all'utilizzo quotidiano di uno smartphone per due anni per sei miliardi di persone o alla piantumazione di 800 milioni di alberi di 10 anni.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
illidan200021 Ottobre 2013, 10:30 #1
non è qui che bisogna intervenire per risparmiare corrente, gli ssd consumano già poco di suo... le ram idem
!fazz21 Ottobre 2013, 11:18 #2
beh il mercato dei server è proprio forse l'unico campo nei sistemi non mobile dove ha senso un risparmio energetico spinto, nel mercato consumer dove si hanno in media 2 moduli di ram e un ssd risparmiare pochi w porta ad un risparmio di soli pochi w ma in un intero datacenter il risparmio è molto ma molto più elevato e pure doppio visto che si risparmia sia sul consumo energetico di centinaia di moduli sia per il sistema di climatizzazione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^