Dell prossima al test di sistemi server con processori ARM

Dell prossima al test di sistemi server con processori ARM

Nel corso dell'estate Dell avvierà una fase di test di soluzioni server provvisti di processori Marvell basati su architettura ARM Cortex A-9

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:29 nel canale Server e Workstation
DellARM
 

Dell, realtà tra le principali produttrici di sistemi server, sta pianificando una attività di testing di server provvisti di processori multi-core basati su architettura ARM. In realtà la compagnia statunitense ha già effettuato il test di macchine con processori ARM, così come riporta il sito web EETimes citando un top manager di Dell.

Paul Prince, CTO della compagnia, ha infatti dichiarato: "Ci stiamo lavorando. Un anno e mezzo fa circa abbiamo approntato un'installazione LAMP (Linux, Apache, MySQL e Python) su un core ARM A8". Il prossimo passo sarà quello di effettuare analisi prestazionali su system-on-chip basati su processori ARM Cortex A9 e realizzati da Marvell.

Se i test dovessero dimostrare la possibilità di realizzare una linea di prodotti commerciali, si tratterebbe delle prime proposte Dell basate su architettura diversa dalla "tradizionale" x86. Server di questo tipo sarebbero inoltre indirizzati al medesimo target di mercato per il quale Dell ha proposto, lo scorso anno, le soluzioni XS11-VX8 basate su processore VIA C7, ovvero quegli ambienti dove si rende necessario un impiego in parallelo come può essere una installazione di web hosting.

In questo genere di contesti, dove non è necessaria la "forza muscolare" dei processori server di più alta levatura, soluzioni di questo tipo sono particolarmente apprezzate perché consentono di contenere in maniera considerevole il consumo energetico.

Ma Dell non è la sola a considerare ARM come una possibile strada da percorrere per il mercato server: anche IBM, seppur senza rivelare alcun progetto, esprime il proprio parere positivo circa le architetture ARM per sistemi server. Bernie Meyerson, IBM Fellow, ha commentato: "Stiamo passando da un era di processori general-purpose verso processori application-specific, così come da computer general-purpose a server application-specific. Il pubblico inizierà ad esaminare questo genere di soluzioni che tenderanno ad essere sempre più simili ad uno strumento specifico".

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt20 Maggio 2010, 09:53 #1
LAMP vuol dire "Linux, Apache, MySQL e PHP", non Python (che mi risulti). O magari la P può voler dire anche altro?
In effetti ci pensavo se i processori ARM non fossero adatti, quanto a consumi/prestazioni, anche ai server. Forse i costi non sono dei migliori, però...

Mi sorprende che anche IBM li consideri, comunque. Ma non dovevano mettere il Cell ovunque, secondo i piani di tempo fa?
ragugo20 Maggio 2010, 09:58 #2
Quella P può essere per Perl, PHP o Phyton.
Anche se, sinceramente, è molto più usata per PHP!
biffuz20 Maggio 2010, 10:16 #3
Sicuramente consumano meno degli x86, ma potrebbe essere una bella battaglia con i PowerPC che sono sicuramente più prestanti di un ARM.
frankie20 Maggio 2010, 11:07 #4
Il tutto si deve comunque giocare nelle performance/watt. Non solo ma anche dal livello assoluto di prestazioni. In altre parole, un dual dodecacore magari al 100% ha un alto perf/w ma se scende non più. Allora magari sono utili soluzioni di altro tipo come ARM.

Io tifo per arm poichè è sempre bene avere un alternativa. Anche nei prezzi come utente finale.
Ratatosk20 Maggio 2010, 11:08 #5
E nonostante tutto il marketing poi nella top ten dei supercomputer troviamo...

1 Jaguar - Cray XT5-HE Opteron Six Core 2.6 GHz
2 Roadrunner - BladeCenter QS22/LS21 Cluster, PowerXCell 8i 3.2 Ghz / Opteron DC 1.8 GHz, Voltaire Infiniband
3 Kraken XT5 - Cray XT5-HE Opteron Six Core 2.6 GHz
4 JUGENE - Blue Gene/P Solution
5 Tianhe-1 - NUDT TH-1 Cluster, Xeon E5540/E5450, ATI Radeon HD 4870, Infiniband
6 Pleiades - SGI Altix ICE 8200EX, Xeon QC 3.0 GHz/Nehalem EP 2.93 Ghz
7 BlueGene/L - eServer Blue Gene Solution
8 Blue Gene/P Solution
9 Ranger - SunBlade x6420, Opteron QC 2.3 Ghz, Infiniband
10 Red Sky - Sun Blade x6275, Xeon X55xx 2.93 Ghz, Infiniband

...tutto fuorché nVIDIA, e più AMD che Intel...
Crisa...20 Maggio 2010, 11:10 #6
Originariamente inviato da: MaxArt
LAMP vuol dire "Linux, Apache, MySQL e PHP", non Python (che mi risulti). O magari la P può voler dire anche altro?


la p della sigla lamp sta per php... se poi uno vuole usare anche python è un'altra cosa

Originariamente inviato da: MaxArt
In effetti ci pensavo se i processori ARM non fossero adatti, quanto a consumi/prestazioni, anche ai server. Forse i costi non sono dei migliori, però...


non sempre servono le prestazioni, mentre semore piu spesso è richiesto il risparmio energetico... e in questo arm è imbattibile


Originariamente inviato da: MaxArt
Mi sorprende che anche IBM li consideri, comunque. Ma non dovevano mettere il Cell ovunque, secondo i piani di tempo fa?


il cell serve se fai calcolo vettoriale altrimenti è totalmente inefficiente e controproducente
fabri8520 Maggio 2010, 11:13 #7
Son proprio contento di vedere Linux ovunque (LAMP) !!!
riuzasan20 Maggio 2010, 12:34 #8
Vi ptrego di non bestemmiare, l'acronimo LAMP ha in quella P finale PHP.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^