Di Acer il nuovo supercomputer del Taiwan’s National Center of High-performance Computing

Di Acer il nuovo supercomputer del Taiwan’s National Center of High-performance Computing

Acer realizzerà un supercomputer per il prestigioso Taiwan’s National Center of High-performance Computing, segnando un traguardo importante a livello di prestigio

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:24 nel canale Server e Workstation
Acer
 

Il Financial Post riporta un'interessante notizia che riguarda Acer, marchio che ricordiamo essere nella top 3 mondiale di produttori di PC ma che gioca quasi tutto il proprio potenziale nel settore consumer. E' con entusiasmo quindi che Acer accoglie la notizia di essere stata scelta per realizzare un supercomputer per il prestigioso Taiwan’s National Center of High-performance Computing, avendo così la possibilità di accrescere il proprio prestigio anche in settori non tipicamente battuti.

La soluzione offerta da Acer ruoterà intorno a 600 server, che utilizzeranno sia processori AMD Opteron 6100 (modelli AR585 F1), sia Intel Xeon di vario modello (AR360 F1. Il numero totale di core sarà di circa 25000, memoria in un quantitativo di 70 TB e circa 1,1 PB di storage, posizionando la soluzione Acer a livello dei migliori HPC.

Il settore degli HPC è fra quelli che registrano trend di crescita fra i più elevati, sebbene si debba considerare che si tratta di soluzioni uniche. La crescente domanda per questi veri e propri mostri di calcolo è dovuta all'accentramento di molte operazioni computazionali impossibili da ottenere con qualsiasi altra soluzione, per quanto complessa.

Oltre all'ambito accademico, un HPC è di fatto l'unica soluzione possibile per eseguire calcoli di una certa accuratezza in ambito metereologico, finanziaro e scientifico, senza contare inoltre la potenza pura che permette di affrontare anche lavori apparentemente più "frivoli" come gli effetti speciali di film e design industriale in tempi impensabili per soluzioni standard. Un ottimo traguardo per Acer, dunque, che dovrebbe consegnare il proprio supercomputer per il mese di marzo 2011.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
efrite1517 Novembre 2010, 11:12 #1
bene per Acer !
Un marchio a volte sottovalutato (solo a volte però....) ultimamente l'assistenza è migliorata, la qualità sei notebook a basso costo rimane scadente, salendo migliori, anche se non a livelli esaltanti.
Dovrebbe forse eliminare le soluzioni a bassissimo costo e innalzare la qualità generale... è però anche vero che chi cerca soluzioni very entry level ci sarà sempre... un peccato per la qualità generale del marchio (e del mercato) che ne risente.
djfix1317 Novembre 2010, 13:45 #2
non concordo pienamente infatti il trend anche Entry level è mogliori di altri produttori + in vista quali HP... la vera ciofeca di Acer per sua fortuna è stata passata al marchio PackardBell che consiglio di evitare.

questa notizia cmq evidenzia che Acer si da da fare sempre e con determinazione, in questi anni la sua crescita è stata costante ed i risultati ottimi. l'assistenza è il punto critico di tutte le aziende perchè lì poi si lavora gratis...ma ho trovato che molte altre aziende sono peggiori come servizio; HP ha tempi assurdi di restituzione (circa 30 giorni), Epson difficilmente risolve i problemi e sostituisce subito il prodotto, DEll richiede un centro assistenza qualificato, Kingston prevede garanzia a vita sulle memorie ma in europa dopo 2 anni non esiste un centro raccolta.

diciamo che Acer con i suoi 15 giorni medi di soluzione è la più veloce (anche se è capitato di dover reinviare il tutto con il problema persistente...)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^