E' svizzero il più potente ed efficiente supercomputer in Europa

E' svizzero il più potente ed efficiente supercomputer in Europa

Piz Daint, grazie ad un mix tra CPU Intel Xeon e GPU NVIDIA Tesla, raggiunge la posizione n°6 tra i top 500 supercomputer al mondo, diventando il più potente in Europa. Tutto questo con il miglior bilanciamento tra prestazioni e consumi, grazie proprio alle GPU

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:31 nel canale Server e Workstation
NVIDIAIntelTesla
 

In questi giorni si sta svolgendo a Denver, Colorado, l'edizione autunnale di SuperComputing 13, appuntamento incentrato su tutto quello che ha a che vedere con il calcolo ad elevate prestazioni all'interno dei centri di calcolo. Questo evento è anche l'occasione per il rilascio dell'aggiornamento di Top500, la classifica dei 500 sistemi di calcolo più potenti su scala mondiale.

piz_daint_sc13.jpg (52908 bytes)

Una delle novità di questa edizione riguarda il nuovo sistema Piz Daint, supercomputer sviluppato in Svizzera che si posiziona come il più potente tra quelli disponibili in Europa. La particolarità di questa soluzione, come del resto già visto in molti altri sistemi di elevata potenza presentati negli ultimi anni, è quella di affiancare componente CPU tradizionale ad un cluster di GPU. E' questa la strategia utilizzata in ambito supercomputing per riuscire ad ottenere alte capacità computazionali bilanciando il tutto con consumi che rimangono sotto controllo.

Piz Daint, installato presso il Swiss National Supercomputing Center (CSCS) di Lugano, utilizza schede NVIDIA Tesla K20X e non le più recenti Tesla K40 annunciate alcuni giorni fa dall'azienda americana. L'architettura hardware di questo sistema è quella Cray XC30, abbinata a processori Intel Xeon E5-2670 a 8 core con frequenza di clock di 2,6 GHz e interconnessione Aries. Al momento attuale questo sistema occupa la posizione n°6 nella top 500, con un valore di 6,2 PetaFLops ottenuto con il benchmark Linpack. Piz Daint era posizionato al 42-esimo posto della classifica Top 500 precedente, quella del mese di Giugno 2013, in quanto in quel momento non era stato ancora completato l'upgrade con le GPU Tesla.

Grazie all'utilizzo di GPU accanto alle CPU Piz Daint è il primo supercomputer in grado di superare la barriera dei 3 Gigaflops di potenza di elaborazione per Watt consumato, un risultato estremamente importante nell'ottica di mettere a disposizione una elevata potenza di elaborazione che sia però sostenibile in termini di consumi e dimensionamento del centro di calcolo.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mik9121 Novembre 2013, 11:58 #1
Il CSCS si trova a Lugano, non a Zurigo.
wal7er21 Novembre 2013, 12:11 #2
Gli serve per fare simulazioni (sbagliate) sull'andamento dei derivati.
san80d21 Novembre 2013, 12:50 #3
Originariamente inviato da: wal7er
Gli serve per fare simulazioni (sbagliate) sull'andamento dei derivati.


no, non penso, gli serve per trovare la giusta ricetta del cioccolato
IA-6421 Novembre 2013, 14:01 #4
6,2 PetaFLops Totali
3 Gigaflops per Watt

Facendo due conti sono circa 2.16 GWatt di consumo totale??!!!
Possibile o sbaglio qualcosina
Pier220421 Novembre 2013, 14:18 #5
Originariamente inviato da: wal7er
Gli serve per fare simulazioni (sbagliate) sull'andamento dei derivati.


Originariamente inviato da: san80d
no, non penso, gli serve per trovare la giusta ricetta del cioccolato


Battute pertinenti, il problema è che loro vanno avanti con una amministrazione efficiente, noi siamo in caduta libera, un declino mentale e culturale che non ha precedenti, l'evento della Sardegna testimonia a che livello di cialtroneria siamo
Sako21 Novembre 2013, 14:26 #6
Originariamente inviato da: IA-64
6,2 PetaFLops Totali
3 Gigaflops per Watt

Facendo due conti sono circa 2.16 GWatt di consumo totale??!!!
Possibile o sbaglio qualcosina


1 petaflop = 1000 teraflop = 1000000 gigaflop (o era in 2^10?)
6200000/3 = 206666 watt = ~200 megawatt

I gigowatt lasciamoli risparmiamoli per il flusso canalizzatore
san80d21 Novembre 2013, 15:14 #7
Originariamente inviato da: Pier2204
Battute pertinenti, il problema è che loro vanno avanti con una amministrazione efficiente, noi siamo in caduta libera, un declino mentale e culturale che non ha precedenti, l'evento della Sardegna testimonia a che livello di cialtroneria siamo


Giusto, pero' nello specifico, se non ricordo male, l'Italia non e' messa male a supercomputer, o sbaglio? Mi sembra di ricordare qualcosa a trieste e bologna.
Paolo Corsini21 Novembre 2013, 15:32 #8
Originariamente inviato da: mik91
Il CSCS si trova a Lugano, non a Zurigo.

Errore mio, grazie della segnalazione; e pensare che è in linea d'aria a 25 km dalla nostra redazione
James198321 Novembre 2013, 15:46 #9
Originariamente inviato da: Paolo Corsini
Errore mio, grazie della segnalazione; e pensare che è in linea d'aria a 25 km dalla nostra redazione


bhe il CSCS è a Lugano ma formalmente appartiene all'ETH - politecnico federale di zurigo... quindi c'è un po' di zurigo a lugano
thx21 Novembre 2013, 16:01 #10
Originariamente inviato da: Sako
1 petaflop = 1000 teraflop = 1000000 gigaflop (o era in 2^10?)
6200000/3 = 206666 watt = ~200 megawatt

I gigowatt lasciamoli risparmiamoli per il flusso canalizzatore


200 kW intendevi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^