FS3017 è il primo NAS All Flash di Synology

FS3017 è il primo NAS All Flash di Synology

Pensato per utilizzo in ambiente d'azienda, il NAS FS3017 di Synology è la prima proposta dell'azienda taiwanese che può ospitare solo SSD così da ottenere prestazioni velocistiche estremamente elevate

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:01 nel canale Server e Workstation
SynologyIntelXeon
 

Dopo essersi specializzata nella produzione di soluzioni NAS rivolte tanto all'utente privato come alla piccola e media azienda, Synology annuncia con FS3017 il proprio primo NAS basato su architettura all Flash cioè abbinato a sole unità SSD. Si tratta di una soluzione di storage pensata per gli utilizzi più gravosi, nei quali si voglia abbinare elevata capacità a prestazioni in lettura e scrittura dei dati che siano ben più elevate rispetto a quanto ottenibile con tradizionali hard disk meccanici.

synology_fs3017_600_2.jpg (26215 bytes)

La struttura prevede uno chassis rack a 2 unità, dotato di 24 cassettini per unità da 2,5 pollici. FS3017 accetta sia tradizionali SSD con interfaccia SATA sia modelli SSD SAS sviluppati per l'utilizzo in ambito enterprise. Questo permette di bilanciare la configurazione di storage optando anche per modelli di SSD che siano più economici, visto il numero complessivo di SSD che possono venir installati, ferma restando la possibilità di utilizzare anche tradizionali hard disk da 2 pollici e 1/2 qualora si voglia privilegiare capienza e costo di configurazione.

L'architettura hardware prevede la presenza di due processori Intel Xeon E5-2620 con architettura a 6 core e frequenza di clock di 2,4 GHz, abbinati a 64 Gbytes di memoria DDR4 ECC in configurazione a 4 canali. Questo tipo di architettura permette di espandere la memoria onboard sino a un massimo di 512 Gbytes, utilizzando tutti e 16 gli slot memoria a disposizione con moduli da 32 Gbytes di capacità ciascuno. Non manca alimentatore ridondante, scelta che è pressoché scontata pensando al target di utilizzo di questo tipo di prodotto.

Il sistema operativo alla base di questo prodotto è il ben noto SDM, Synology Dism Manager, che è stato apprezzato nei prodotti dell'azienda taiwanese destinati sino ad oggi resi disponibili sul mercato. Da interfaccia web molto pratica è possibile configurare la modalità Raid scelta per le unità SSD e gestire le differenti funzionalità implementate. Tra le funzionalità implementabili segnaliamo il supporto alle videocamere di sicurezza via utility Synology Surveillance Station, fornita in versione con supporto a 2 videocamere in licenza gratuita ma adattabile alla gestione contemporanea sino ad un massimo di 100 videocamere IP.

synology_fs3017_600_1.jpg (37694 bytes)

Il collegamento con la rete locale avviene attraverso connessione 10 Gbit: sono presenti due porte di questo tipo, con supporto alle tecnologie Link Aggregation e Failover. La scelta di adottare connettività 10 Gbit è un passaggio di fatto obbligato con una configurazione hardware di questo tipo, in quanto una rete Gigabit risulterebbe essere un evidente collo di bottiglia per un setup all flash con svariati SSD configurati in Raid tra di loro. Non manca la possibilità di installare schede PCI Express supplementari, utilizzando i due slot (16x e 8x) presenti nel sistema.

Synology dichiara prestazioni che raggiungono, con un setup iSCSI, sino a 200.000 IOPS con scritture casuali 4K; il dato in lettura dei dati supera i 500.00 IOPS. L'utilizzo di soluzioni SSD ha portato ad implementare la modalità Raid F1, un approccio che prevede l'utilizzo di una configurazione Raid nella quale uno degli SSD della catena prende in carico le operazioni di scrittura dei dati più intensive così da ottenere un suo progressivo logoramento del tempo in un periodo più breve rispetto alle altre unità. In questo modo sarà presumibilmente quello il primo SSD della catena Raid a danneggiarsi, venendo rimosso dalla catena per essere sostituito, senza che gli altri SSD siano giunti ad un livello di usura tale da poter essere a loro volta danneggiati e rimossi dalla catena Raid.

Pensando ad un utilizzo in ambito enterprise e con applicazioni cristiche, Synology offre il servizio Synology Replacement Service (SRS) per questo prodotto: in caso di malfunzionamento del proprio FS3017 è possibile richiedere una unità in sostituzione, che verrà spedita a partire dal primo giorno lavorativo successivo a quello di segnalazione senza che sia preventivamente necessario rispedire il proprio device all'assistenza. Questa procedura permette di minimizzare i tempi di ritorno al pieno funzionamento in presenza di malfunzionamenti dell'unità. Ulteriori informazioni su Synology FS3017 sono disponibili sul sito web dell'azienda a questo indirizzo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^