Fujitsu avvia le consegne del supersistema "K computer"

Fujitsu avvia le consegne del supersistema "K computer"

Avviata la costruzione e la consegna dei nodi che andranno a costituire un supersistema dalla potenza elaborativa di 10 petaflop, che sarà utilizzato dall'istituto di ricerca giapponese RIKEN

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:30 nel canale Server e Workstation
Fujitsu
 

Fujitsu ha annunciato di aver avviato le consegne delle untà di computazione per l'installazione del Next-Generation Supercomputer giapponese, altresì conosciuto con il soprannome di "K computer". Il supercomputer rappresenta una parte fondamentale dell'iniziativa High-Performnce Computing Infrastructure portata avanti dal MEXT, il ministero dell'educazione, cultura, sport, scienza e tecnologia giapponese, e sviluppata congiuntamente con il RIKEN, importante istituto di ricerca del paese del Sol Levante.

Ufficialmente conosciuto come il progetto per lo "Sviluppo e utilizzo di un Supercomputer general-purpose, avanzato e ad elevate prestazioni" il progetto giapponese del Next-Generation Supercomputer mira a costruire il più avanzatato e potente soupercomputer e sviluppare una serie di tecnologie ad esso correlate. Il progetto è stato lanciato nel 2006 dal MEXT, allo scopo di mantenere il ruolo di leadership del Giappone nei campi della scienza, della tecnologia, della ricerca accademica, industriale, medica e farmaceutica. Il soprannome "K computer" non è casuale, derivando dalla parola giapponese "Kei" per 1016 vuole rappresentare l'obiettivo di prestazioni di 10 petaflop cui tende il nuovo supercomputer.

Dal 2009 il Next-Generation Supercomputer fa parte dell'iniziativa HPCI, anch'essa sotto la guida del MEXT, che mira a sviluppare e ad implementare il K computer come il più veloce supersistema al mondo, oltre a creare i preosupposti per una collaborazione ed un'interazione tra il K computer e gli altri supersistemi presenti sul territorio giapponese.

Il Next-Generation Supercomputer utilizzerà processori SPARC64 VIIIfx sviluppati da Fujitsu. Ciascuno di questi processori è capace di una potenza computazionale di 128 gigaflop, con un livello di affidabilità ereditato dalle tecnologie mainframe di Fujitsu. I processori SPARC64 VIIIfx possono inoltre vantare una efficienza energetica pari a 2,2 gigaflop per watt, una riduzione del consumo di 2/3 rispetto a quanto possibile con le soluzioni di precedente generazione

Il supersistema K computer sarà composto da 80 mila di questi processori in un network interconnesso, utilizzando una particolare architettura denominata "six-dimensional mesh-torus topology" sviluppata da Fujitsu stessa. In questo modo si potrà disporre di un modello d'uso flessibile, con i processi che potranno essere allocati a gruppi di processori. Nel caso in cui vi sia un malfunzionamento di una parte del sistema, la parte danneggiata può essere isolata permettendo al processo globale di proseguire, assicurando così un elevato tasso di utilizzo. Il K computer è inoltre provvisto di soluzioni di raffreddamento a liquido per i processori e per tutti gli elementi ad alta emissione di calore, potendo così unire elevate densità di installazione ed una prolungata vita dei componenti.

Fujitsu IT Products Limited, il gruppo di Fujitsu che si occupa della produzione di server high-end situato nella Prefettura di Ishikawa, sta il supercomputer per la consegna all'Advance Institure for Computational Science del RIKEN, situato presso la città di Kobe. Le operazioni di installazione e configurazione si protrarranno almeno fino all'autunno del 2012, quando il K computer potrà essere pienamente operativo.

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fendermexico29 Settembre 2010, 14:35 #1
tutti si chiederanno se ci gira crysis...ma io non mi accontento sono più esigente...

ci si può giocare a metro33 tenendo crysis a girare in background e switchando tra uno e l'altro premendo alt-tab senza perdita di frames, mentre un BR si masterizza; emule in background scarica al massimo della banda e altro un programma mi converte un dvd in dvx, on the fly e magari con una piccola finestrella aperta in alto allo schermo mi visualizza i canali del digitale terrestre?

sennò eh, non lo compro.
Vandred8829 Settembre 2010, 14:43 #2
I soliti commenti inutili...
PhoEniX-VooDoo29 Settembre 2010, 14:48 #3
il bello è che hanno aperto le varie testate tipo questa "Business Magazine" ma il bacino d'utenza è sempre quello di hwu con tutte le conseguenze (molto poco business) del caso
Paganetor29 Settembre 2010, 14:51 #4
impressive!

comunque la cosa che più mi lascia a bocca aperta è il fatto che in Giappone ci sia (giustamente) un ministero dell'educazione, cultura, sport, scienza e tecnologia (!!!)

Noi cos'abbiamo?
tommy78129 Settembre 2010, 14:56 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
impressive!

comunque la cosa che più mi lascia a bocca aperta è il fatto che in Giappone ci sia (giustamente) un ministero dell'educazione, cultura, sport, scienza e tecnologia (!!!)

Noi cos'abbiamo?


noi abbiamo un ministero per ogni cosa che ha elencato perchè vogliamo mantenere più politici possibile.

per il super computer mi chiedo quale sia il fabbisogno energetico finale tenendo conto dell'intera struttura, non solo dei processori, una centrale nucleare appositamente costruita? comunque progetti questi che dimostrano la volontà del sol levante di non rimanere alle spalle degli altri, un forte segnale per un'economia che negli ultimi anni ha risentito di parecchi crolli, truffe e scossoni.
Paganetor29 Settembre 2010, 15:01 #6
be' oddio, consumerà qualche MW, non credo sia necessaria una centrale ad hoc
Alpha429 Settembre 2010, 15:02 #7
quello che mi chiedo è se realmente queste installazioni hanno una destinazione d'uso o sono esercizi di stile.
Mi spiego meglio: vero che questi processori sono di una generazione successiva a quanto visto fino ad ora, ma visto il completamento nel 2012 non rischia di essere un progetto nato vecchio?
Paganetor29 Settembre 2010, 15:03 #8
la scalabilità del sistema dovrebbe garantirne la longevità...
checo29 Settembre 2010, 15:03 #9
Originariamente inviato da: Paganetor

Noi cos'abbiamo?


i pirla che pensano a crysis
checo29 Settembre 2010, 15:15 #10
cmq una cpu fa 128 gigaflops(che saranno teorici immagino)
80.000 di queste fanno 10.000.000 gigaflops circa

il jaguar attuale top500 fa 2.300.000 gigaflop circa di picco

4 volte tanto mi sembra eccezziunale!!!

pensa quando useranno dei power7

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^