GlobalFoundries completa l'acquisizione di Chartered

GlobalFoundries completa l'acquisizione di Chartered

GlobalFoundries completa l'operazione di acquisizione di Chartered Semiconductor, integrandone completamente struttura e clienti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:48 nel canale Server e Workstation
 

Advanced Technology Investment Company LLC (ATIC), principale azionista di GlobalFoundries, ha annunciato di aver completato la procedura di acquisizione della fonderia Charterd Semiconductor di Singapore, con effetto dallo scorso Giovedì.

La notizia conclude quindi il processo di acquisizione di Chartered da parte di GlobalFoundries, avviato negli scorsi mesi e oggetto di tutte le verifiche legali che per operazioni di questa portata devono essere condotte.

La conseguenza diretta è l'integrazione di Chartered Semiconductor all'interno di GlobalFoundries; quest'ultima di conseguenza diventerà proprietaria dell'infrastruttura produttiva di Chartered, oltre a poter avviare operazioni commerciali con il nutrito gruppo di clienti che Chartered ha portato in dote. Chartered verrà rimossa dai listini della borsa di New York, indice Nasdaq, il prossimo 28 Dicembre mentre per la borsa di Singapore questo avverrà il giorno successivo.

Costituita di fatto da meno di un anno, GlobalFoundries chiude il 2009 con un'operazione estremamente importante. L'azienda, nata dallo spin off dell'attività produttiva di AMD in un'azienda separata grazie alla partecipazione del socio di capitali Advanced Technology Investment Company LLC (ATIC), nel corso dell'anno ha posto le basi per la costruzione di una sede produttiva nello stato di New York, avviato i primi contratti di produzione con altri clienti oltre ad AMD e completato l'acquisizione di Chartered, azienda presente da tempo nel settore dei foundry player e che rappresentava per sua natura un concorrente diretto molto importante.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ratatosk21 Dicembre 2009, 09:56 #1
Han fatto presto, però, di solito ste cose durano molti mesi...
Erotavlas_turbo21 Dicembre 2009, 10:00 #2
tempo 3 anni GlobalFoundries sarà in grado di competere con Intel...AMD con l'architettura Bulldozer potrà competere con Sandy Bridge di Intel...Larrabee è rimandato a causa di prestazioni non ancora all'altezza dei rivali ATI/NVIDIA. Multe a raffica in arrivo dopo quella della comunità europea e quella del processo sui brevetti AMD...

Prevedo un grande ridimensionamento per il mostro attuale Intel
The3DProgrammer21 Dicembre 2009, 10:04 #3
poi mi presti la sfera di cristallo che devo vedere un po di cose? :asd
gefri21 Dicembre 2009, 10:04 #4
Originariamente inviato da: Erotavlas_turbo
tempo 3 anni GlobalFoundries sarà in grado di competere con Intel...AMD con l'architettura Bulldozer potrà competere con Sandy Bridge di Intel...Larrabee è rimandato a causa di prestazioni non ancora all'altezza dei rivali ATI/NVIDIA. Multe a raffica in arrivo dopo quella della comunità europea e quella del processo sui brevetti AMD...

Prevedo un grande ridimensionamento per il mostro attuale Intel


speriamo, se si crea una proporzione stile ati - nvidia è oro
Speedy L\'originale21 Dicembre 2009, 13:58 #5
Originariamente inviato da: gefri
speriamo, se si crea una proporzione stile ati - nvidia è oro


è oro per chi? Per te, me e tutti gli altri no di sicuro, in caso di percentuali vicino alla parità vedrai che i prezzi non saranno + cosi competitivi..
MaxArt21 Dicembre 2009, 14:17 #6
Originariamente inviato da: Speedy L\'originale
è oro per chi? Per te, me e tutti gli altri no di sicuro, in caso di percentuali vicino alla parità vedrai che i prezzi non saranno + cosi competitivi..
Se non saranno competitivi non li compra nessuno.
Con due grossi competitor che fanno guerra fra di loro c'è la garanzia che puntino sempre al prodotto migliore ed al miglior rapporto prezzo/prestazioni, ed inoltre si riducono le possibilità di concorrenza sleale.
Per il consumatore c'è solo da guadagnarci.
L'unico rischio è che si mettano a fare cartello, ma negli USA non mi pare una possibilità molto concreta.
Speedy L\'originale21 Dicembre 2009, 14:22 #7
Originariamente inviato da: MaxArt
Se non saranno competitivi non li compra nessuno.
Con due grossi competitor che fanno guerra fra di loro c'è la garanzia che puntino sempre al prodotto migliore ed al miglior rapporto prezzo/prestazioni, ed inoltre si riducono le possibilità di concorrenza sleale.
Per il consumatore c'è solo da guadagnarci.
L'unico rischio è che si mettano a fare cartello, ma negli USA non mi pare una possibilità molto concreta.


Infatti fino a poki anni fà le vga costavano molto + care di adesso, una volta una vga come la 5870 sarebbe costata 600€ e la 5850 450€.. e quelle inferiori una quota, ma poco meno..

Fino a non molto tempo fà una vga x iniziare a giocare costava almeno 150€, non 70-80€ x una già ottima HD4830/4770..
DKDIB21 Dicembre 2009, 14:36 #8
[color=red]Speedy wrote:[/color]
> è oro per chi? Per te, me e tutti gli altri no di sicuro, in caso di percentuali
> vicino alla parità vedrai che i prezzi non saranno + cosi competitivi..


Ma anche no...

I prezzi scendono solo quando c'e' forte concorrenza sul mercato ed ora come ora di sicuro non ce n'e' sul mercato delle CPU.
L'unica cosa che si sta abbassando sono i prezzi delle aziende piu' piccole (AMD e Via), le quali pero' non possono sperare di andare avanti nel lungo periodo, se non rintanandosi in nicchie di mercato (come ha gia' fatto Via).
Cosi' facendo, oltre ad uscire dal mercto di massa, finiscono per rafforzare ulteriormente il monopolista de facto (Intel).

Al contrario, quando i player hanno dimensioni paragonabili (come AMD ed Nvidia per le schede grafich discrete), la concorrenza sui pezzi e sulla qualita' dei prodotti e' molto serrata.
L'unico rischio e' quello di un cartello (visto che, in termini assoluti, ci sono pochi player nel settore delle CPU), pero' contro questa eventualita' esistono apposta le autorita' antitrust.
OutOfBounds21 Dicembre 2009, 15:36 #9
infatti, mi sembra abbastanza banale: monopolio no, concorrenza si.
Speedy L\'originale21 Dicembre 2009, 16:01 #10
Originariamente inviato da: DKDIB
[color=red]Speedy wrote:[/color]
> è oro per chi? Per te, me e tutti gli altri no di sicuro, in caso di percentuali
> vicino alla parità vedrai che i prezzi non saranno + cosi competitivi..


Ma anche no...

I prezzi scendono solo quando c'e' forte concorrenza sul mercato ed ora come ora di sicuro non ce n'e' sul mercato delle CPU.
L'unica cosa che si sta abbassando sono i prezzi delle aziende piu' piccole (AMD e Via), le quali pero' non possono sperare di andare avanti nel lungo periodo, se non rintanandosi in nicchie di mercato (come ha gia' fatto Via).
Cosi' facendo, oltre ad uscire dal mercto di massa, finiscono per rafforzare ulteriormente il monopolista de facto (Intel).

Al contrario, quando i player hanno dimensioni paragonabili (come AMD ed Nvidia per le schede grafich discrete), la concorrenza sui pezzi e sulla qualita' dei prodotti e' molto serrata.
L'unico rischio e' quello di un cartello (visto che, in termini assoluti, ci sono pochi player nel settore delle CPU), pero' contro questa eventualita' esistono apposta le autorita' antitrust.


Ti ricordi però come erano i prezzzi quando ati era ati e non amd?
Non erano parecchio + alti di adesso?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^