Globalfoundries è il braccio produttivo di AMD

Globalfoundries è il braccio produttivo di AMD

Globalfoundries è il nome scelto per la nuova azienda produttrice di semiconduttori, nata dallo spin off di AMD e precedentemente nota come The Foundry Company

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 13:26 nel canale Server e Workstation
AMD
 

AMD ha definitivamente concluso la propria operazione di spin-off della capacità produttiva, annunciando il nome della nuova azienda specificamente dedicata alla produzione di semiconduttori sia per conto della stessa AMD sia per terze parti.

GlobalFoundries è il nome scelto da AMD e da ATIC, Advanced Technology Investment Co., socio arabo che assieme all'azienda americana ha costituito la nuova realtà produtiva, al posto di quello "The Foundry Company", inizialmente indicato come provvisorio da AMD nel momento in cui, lo scorso autunno, l'intera operazione è stata annunciata e sottoposta a mercato e azionisti per la prima volta.

globalfoundries_logo.png (11207 bytes)

Da subito AMD sarà il principale cliente di questa nuova azienda continuando a produrre le proprie CPU all'interno delle fabbriche di Dresda, detenendo poco più del 34% delle azioni della nuova società con il 50% dei voti all'interno del condiglio di amministrazione.

Obiettivo di questa società è quello di diventare importante tra i cosiddetti foundry partner, aziende che producono semiconduttori per conto di clienti terzi. In questo settore gode di una posizione estremamente importante la taiwanese TSMC, che proprio nei giorni scorsi ha annunciato un accordo produttivo con Intel incentrato su soluzioni SoC del produttore americano.

Ricordiamo come grazie a questa operazione AMD potrà rimuovere debiti legati alla propria capacità produttiva per circa 1,2 miliardi di dollari USA, oltre a ricevere una iniezione di capitale di 800 milioni di dollari. La rinuncia alla capacità produttiva ridurrà il numero di dipendenti di AMD di circa 3.000 persone, destinate a passare alla nuova azienda produttrice, oltre a ridurre i costi operativi di una cifra variabile da 1 a 2 miliardi di dollari su base annua, necessari per gli investimenti nelle proprie fabbriche produttive.

Ulteriori informazioni su Globalfoundries sono disponibili sul sito web dell'azienda, a questo indirizzo.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS05 Marzo 2009, 14:10 #1
Preferivo The Foundry Company.
sniperspa05 Marzo 2009, 14:44 #2
Sulla carta sembra che porti dei reali vantaggi questa "scissione"

Speriamo si metta meglio per amd
SwatMaster05 Marzo 2009, 15:14 #3
Originariamente inviato da: II ARROWS
Preferivo The Foundry Company.


Io preferisco questo, di nome. Poi il logo è veramente bello!
II ARROWS05 Marzo 2009, 19:10 #4
Il logo potevano usarlo anche con The Foundry Company...
+Benito+05 Marzo 2009, 19:26 #5
sono se,pre molto scettico sull'utilità reale di questa mossa. La finanza e il suo conio virtuale ringrazieranno anche, ma se il prodotto latita non cambia nulla
SwatMaster05 Marzo 2009, 19:48 #6
Originariamente inviato da: II ARROWS
Il logo potevano usarlo anche con The Foundry Company...


Globalfoundries ha come simbolo un globo, per l'appunto. Non c'entrerebbe nulla con The Foundry Company.
Mercuri005 Marzo 2009, 20:17 #7
Originariamente inviato da: +Benito+
sono se,pre molto scettico sull'utilità reale di questa mossa. La finanza e il suo conio virtuale ringrazieranno anche, ma se il prodotto latita non cambia nulla

Fare prodotti senza avere problemi di finanza e conio virtuale sarebbe il sogno di ogni ingegnere, ma ovviamente la realtà è ben diversa.
Crack9206 Marzo 2009, 03:00 #8
per me il logo è orrendo... sembra quello del titolo di un blog amatoriale.
Cymonk06 Marzo 2009, 12:21 #9

rende l'idea

secondo me il logo è piacevole e ben studiato: nella forma la prima parte del nome (global) nei colori la seconda (foundries). I gusti sono gusti, però nella sua semplicità non è assolutamente banale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^