Globalfoundries interessata alle fabbriche di semiconduttori di IBM

Globalfoundries interessata alle fabbriche di semiconduttori di IBM

La riorganizzazione di IBM nel settore dei server passerebbe attraverso la cessione delle fabbriche produttive a Globalfoundries, dopo che la divisione server x86 è stata ceduta a Lenovo

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:28 nel canale Server e Workstation
IBMLenovo
 

E' il Wall Street Journal a dare ulteriore conferma della volontà di IBM di vendere le proprie fabbriche produttive di semiconduttori; le più recenti indiscrezioni indicano con sempre maggior vigore Globalfoundries quale potenziale candidato per questa operazione.

IBM avrebbe perso interesse a mantenere le proprie sedi produttive, adottate per la produzione di processori della serie Power, a motivo della ridotta domanda di mercato per queste architetture. L'operazione rientrerebbe all'interno della stessa strategia che ha portato IBM ad cedere a Lenovo della propria divisione server x86, con un annuncio reso pubblico negli scorsi mesi.

Il controvalore della vendita, o quantomeno quello che IBM spererebbe di ottenere dalla cessione delle proprie fabbriche, ammonterebbe a circa 2 miliardi di dollari. I potenziali acquirenti sarebbero invece orienytati verso una valutazione più contenuta, superiore non di molto a 1 miliardo di dollari, per gli assets IBM. In ogni caso l'operazione, stando alla fonte, non sarebbe destinata a venir completata nel breve periodo: sono molti i punti sul tavolo da valutare tra i quali tutte le problematiche legate alle proprietà intellettuali di IBM oltre che chi e in che modo produrrà in futuro le CPU IBM della famiglia Power

Globalfoundries è azienda sorta nel 2008 a partire dalla volontà di AMD di cedere le proprie fabbriche produttive, nell'ambito dell'operazione di riorganizzazione interna nominata al tempo "assets light". Accanto a AMD troviamo ATIC, Advanced Technology Investment Company, fondo specializzato in tecnologia di Abui Dhabi. A seguito di quella operazione AMD ha ceduto le proprie fabbriche produttive, confluite in seguito a formare Globalfoundries. In seguito quest'azienda ha proseguito un piano di espansione che ha portato alla costruzione di una nuova sede produttiva nello stato di New York.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
KatayamaUkyo07 Aprile 2014, 15:28 #1
curioso,pensavo IBM avesse già dismesso quasi tutto,al massimo avrà uno o due siti produttivi.
in effetti 2 miliardi dovrebbe essere in linea con un paio di fabbriche,certo bisognerebbe vedere quanto sono "anziane"
lookgl07 Aprile 2014, 18:10 #2
La più nuova ha un pp a 22nm migliore del trigate di intel, il bello è ci fanno solo il cell della ps3, praticamente nulla.
Freaxxx07 Aprile 2014, 20:11 #3
riciclatele come pizzerie hitech, ci fate più zordi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^