HP 3PAR StoreServ, tante novità da Discover

HP 3PAR StoreServ, tante novità da Discover

L'azienda statunitense annuncia importanti novità per quanto riguarda le soluzioni di storage all-flash, tra cui nuove unità in grado di abbattere il costo per GB a livelli simili a quelli dei dishi SAS da 10 mila giri al minuto

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:01 nel canale Server e Workstation
HP
 

In occasione dell'evento Discover a Las Vegas, HP ha annunciato una serie di novità legate alle soluzioni storage HP 3PAR StoreServ allo scopo di spingere la diffusione e l'adozione delle tecnologie di storage flash all'interno del datacenter.

Il primo passo è l'abbattimento del costo dei sistemi all-flash al livello di 1,50 dollari per gigabyte utilizzabile, che consente di contenere i costi dell'implementazione di soluzioni di storage flash. Ciò è reso possibile grazie all'impiego di un array all-flash tier-1 che integra unità a stato solido con la più alta capacità del settore, le quali vengono gestite con le tecnologie di compressione dati accelerate tramite hardware in maniera tale da incrementare del 75% la capacità utilizzabile.

Si tratta di unità da 3,84TB di capienza che portano il costo dello storage ad un livello vicino a quello dei tradizionali dischi rigidi SAS da 10 mila giri al minuto. Se poi si applicano funzionalità snapshot salvaspazio come quelle messe a disposizione da 3PAR StoreServ, a più copie complete dei dati utilizzati da sviluppatori e data warehouse è possibile ridurre fino a 6 volte le esigenze di capacità, andando quindi a ridurre virtualmente il costo per GB a 0,25 dollari.

Le novità riguardano poi la nuova famiglia HP 3PAR StoreServ 20000 con gli innesti di 3PAR StoreServ 20850 e di Converged Flash 3PAR StoreServ 20800. In questo modo viene offerta la possibilità di consolidare fino a 280TB di capacità utilizzabile in un singolo chassis da 2U e fino a 5,5PB di capacità utilizzabile all'interno di un singolo rack. Nel complesso si parla di prestazioni con oltre 3,2 milioni di IOPS a una latenza inferiore al millisecondo e una riduzione di ingombro dell85% rispetto agli array tradizionali di fascia alta.

A ciò si aggiungono una serie di nuove funzionalità software (3PAR Persistent Checksum, 3PAR Remote Copy - a sua volta integrabile con HP StoreOnce Recovery Manager Central), allo scopo di supportare la disponibilità e l'integrità dei dati e la continuità del business con il fine ultimo di mitigare e ridurre i rischi senza compromettere le prestazioni. Le nuove funzionalità software 3PAR StoreServ saranno disponibili solamente per i nuovi sistemi 20000.

Infine grazie al supporto del nuovo HP 3PAR Peer Motion le aziende hanno la possibilità di creare una federazione di storage o un pool di risorse flessibile tra più array, fino ad una capacità massima aggergata di 60PB, capacità elaborativa di 10 milioni di IOPS e larghezza di banda di 300 gigabit al secondo. Per semplificare il consolidamento su un moderno sistema di storage all-flash, HP 3PAR Online Import ora supporta la migrazione semplificata dai sistemi di storage Hitachi Data Systems (HDS) TagmaStore Network Storage Controller (NSC), Universal Storage Platforms (USP) e Virtual Storage Platforms (VSP), in aggiunta ai sistemi di storage EMC VMAX, EMC VNX e EMC CLARiiON CX4.

"I primi clienti che hanno adottato flash stanno già riscontrando ulteriori vantaggi, come elevatissimi livelli di risparmio e miglioramento della produttività, che permettono di estendere la strategia all-flash a un maggior numero di applicazioni", ha dichiarato Manish Goel, Senior Vice President e General Manager di HP Storage. "HP 3PAR StoreServ definisce una classe a parte, offrendo i livelli di convenienza, scalabilità e resilienza necessari per l'adozione di flash nell'intero data center."

Le nuove unità SSD cMLC da 3,84 TB sono disponibili in tutto il mondo e possono essere ordinate e spedite immediatamente mentre i sistemi di storage HP 3PAR StoreServ 20000 saranno disponibili ad agosto 2015 con prezzi al pubblico a partire da 75.000 dollari.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^