HP e Dell i principali clienti di Intel nel 2008

HP e Dell i principali clienti di Intel nel 2008

Sono stati HP e Dell i due principali clienti di Intel nel corso del 2008, capaci di catturare quasi il 40% delle vendite complessive di Intel a livello globale

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:53 nel canale Server e Workstation
IntelHPDell
 

Il report annuale, per l'esercizio 2008, reso disponibile nella giornata di ieri da Intel contiene informazioni estremamente interessanti con riferimento a quali siano i clienti che hanno condotto la maggior parte del business con il colosso americano.

Su un fatturato annuo complessivo pari a 37,59 miliardi di dollari USA, Intel ha concluso vendite per 13,91 miliardi di dollari USA con HP e Dell, indicando con questo dato il cumulo degli acquisti fatti da queste due aziende. I due colossi dell'informatica hanno quindi contribuito per il 37% circa del fatturato 2008 di Intel.

La cosa non deve sorprendere: Dell e HP sono infatti i due principali produttori di PC a livello globale, con linee di prodotto nei segmenti desktop, server, workstation e ovviamente notebook. Entrando nel dettaglio HP ha controbuito per il circa il 20% del fatturato di Intel, mentre la quota di Dell stata pari a circa il 18%.

A livello globale le due aziende battagliano da anni su quale sia la principale a livello globale: se in passato Dell ha mantenuto la prima posizione, HP stata capace di superare la rivale nel corso del 2008 riuscendo forse meglio di Dell a rispondere al calo della domanda a livello globale causato dalla crisi economica.

Le vendite di microprocessori hanno controbuito per circa il 73% del totale del fatturato generato da Intel nel corso del 2008; la restante parte divisa tra le altre linee di prodotti che il produttore americano sviluppa tra le quali, ad esempio, segnaliamo le memorie flash. Entrando nel dettaglio delle vendite di microprocessori, soluzioni per sistemi desktop e server - workstation hanno controbuito per circa il 55% del totale, in calo rispetto al 56% dell'anno precedente. In forte crescita il segmento dei microprocessori per sistemi notebook, passato dal precedente 38% all'attuale 42% a testimoniare lo spostamento del mercato verso soluzioni di tipo notebook.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dovella25 Febbraio 2009, 17:04 #1
non avevo alcun dubbio, anche se questi dati entrano in netto contrasto con quelli che spesso la "STAMPA" di parte propone.
TheDarkAngel25 Febbraio 2009, 17:04 #2
interessante notare che il mercato processori costituisca ancora ben il 73% del fatturato di intel, pensavo ormai fosse sotto la soglia del 50% vista la ramificazione di intel in gran parte dei settori dell'elettronica
Cappej25 Febbraio 2009, 17:51 #3
si... però la "prostituzione" che hanno nei confronti di APPLE non ce l'hanno con nessun altro CLIENTE...
2012comin25 Febbraio 2009, 17:53 #4
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
interessante notare che il mercato processori costituisca ancora ben il 73% del fatturato di intel, pensavo ormai fosse sotto la soglia del 50% vista la ramificazione di intel in gran parte dei settori dell'elettronica


Anche io sono rimsto sorpreso da questo 73%. Ma forse i numeri in futuro cambieranno; bisogna vedere quanto successo avranno con SSD e vga discrete. Non so perchè, ma a naso, ipotizzerei che con gli SSD potrebbero avere parecchio successo. Cmq anche Larrabee è una grossa scommessa, personalmente è una delle cose che più mi incuriosisce... guardando al futuro informatico
2012comin25 Febbraio 2009, 17:57 #5
ma, faccio una domanda forse stupida: è ancora corretto parlare di "microprocessori" ?

Ricordo, che tempo fa lessi in un commento che il prefisso "micro" era riferito al processo produttivo. Se questo è vero non dovremmo parlare di "nanoprocessori"?

scusate se ho scritto una bestialità
SwatMaster25 Febbraio 2009, 18:13 #6
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
interessante notare che il mercato processori costituisca ancora ben il 73% del fatturato di intel, pensavo ormai fosse sotto la soglia del 50% vista la ramificazione di intel in gran parte dei settori dell'elettronica


Il 27% del fatturato di un'azienda come Intel, non è mica poco.
Speedy L\'originale25 Febbraio 2009, 18:26 #7
Originariamente inviato da: SwatMaster
Il 27% del fatturato di un'azienda come Intel, non è mica poco.


A me basterebbe un 0.001% di quel 27% per essere felice
SwatMaster25 Febbraio 2009, 18:31 #8
Originariamente inviato da: Speedy L\'originale
A me basterebbe un 0.001% di quel 27% per essere felice


Che dici, proviamo a mandare una email a Otellini? E' pure mezzo italiano, qualche spicciolo ce lo darà.
Speedy L\'originale25 Febbraio 2009, 18:33 #9
Originariamente inviato da: SwatMaster
Che dici, proviamo a mandare una email a Otellini? E' pure mezzo italiano, qualche spicciolo ce lo darà.


Come carità l'accetterei volentieri, chissà quanti sono, ora provo a calcolarlo
Speedy L\'originale25 Febbraio 2009, 18:37 #10
Ho fatto il conto sono proprio spiccioli, solamente 10.149.300$ cioè 7.969.616,31 Convertiti con la valuta attuale.

Cosa ne dici se ne facciamo pure a metà io e te?

Ti ci paghi poco + di una pizza..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^