HP estende la gamma di soluzioni microserver della famiglia Moonshot

HP estende la gamma di soluzioni microserver della famiglia Moonshot

Sono 3 le nuove schede per chassis Moonshot, la proposta HP ai sistemi microserver che puntano ad abbinare elevata efficienza energetica con la capacità di elaborare un elevato quantitativo di thread in parallelo.

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:01 nel canale Server e Workstation
HP
 

Moonshot è il nome che identifica, nelle famiglie di proposte HP per sistemi server, le soluzioni a più elevata densità di elaborazione. Si tratta di sistemi cosiddetti microserver, con uno chassis dallo sviluppo verticale di alcune unità rack che può venir popolato con differenti schede dotate al proprio interno di differenti tipologie di processori.

Le CPU, tipicamente del tipo a basso consumo così da ottenere una più elevata densità di elaborazione, operano in parallelo con una logica che è quella tipica del cluster. Di conseguenza sistemi di questo tipo trovano ideale ambito di utilizzo in quegli scenari di elaborazione che vedono un elevato numero di thread non particolarmente complessi, che possono venir eseguiti in parallelo tra di loro con relativa facilità.

La proposta Moonshot vede la presenza dello chassis 1500, con sviluppo in altezza di 4,3 unità rack (così da poterne installare sino a 10 in un armadio rack standard) e in grado di ospitare sino ad un massimo di 45 schede contenenti processori. Alimentazione, sistema di raffreddamento, network e switch sono condivisi tra i server, così da semplificare la gestione dell'infrastruttura hardware.

hp_moonshot_card.jpg (75613 bytes)

Sono diverse le schede Moonshot che HP propone sul mercato, a seconda degli specifici ambiti di utilizzo dei clienti. Nei giorni scorsi l'azienda americana ha presentato nuove soluzioni, che puntano a fornire risposta ai seguenti ambiti di utilizzo:

  • la distribuzione di applicazioni con Citrix XenApp
  • la transcodifica video con Harmonic Inc. e Vantrix
  • l’infrastruttura web in-a-box
  • il web hosting gestito

Moonshot ProLiant m710 è la scheda server con la quale è possibile abbinare Citrix XenApp così da ottenere una soluzione per la distribuzione delle applicazioni in modalità as-a-service. Il processore Intel Xeon E3-1284L v3 è il cuore di questa scheda, dotato di architettura quad core basati su tecnologia HyperThreading. Abbinando Proliant m710 a Vantrix Media Platform e all'architettura Harmonic VOS è possibile ottenere un sistema di transcodifica video molto efficiente, che sfrutta le proprietà delle GPU Intel Iris Pro Graphics 5200 integrate nei processori Xeon delegando a queste ultimele operazioni di transcodifica dei flussi video.

L'infrastruttura web in-a-box nella declinazione HP Moonshot vede l'utilizzo di server ProLiant m300, dotati di processori Intel Atom C2750 con architettura a 8 core e frequenza di clock di 2,4 GHz. L'hosting gestito vede infine l'utilizzo del sistema HP ProLiant m350, dotato di processori Intel Atom C2730 con architettura a 8 core per un totale di 180 server e 1.440 core x86 configurabili in un singolo armadio rack da 43 unità.

Con questo nuovo annuncio HP rimarca la volontà di investire nel settore delle soluzioni microserver, ritenute non solo dall'azienda americana una valida strada per ottenere un ideale bilanciamento nel data center tra potenza di calcolo parallela richiesta ed efficiente gestione del consumo energetico.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^