HP minaccia azioni legali contro Oracle

HP minaccia azioni legali contro Oracle

HP chiede ad Oracle di riconsiderare la decisione di abbandonare le piattaforme Itanium. In caso contrario sarà pronta ad aprire un contenzioso legale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:57 nel canale Server e Workstation
HP
 

Questa settimana HP ha inviato una lettera ad Oracle Corporation chiedendo all'azienda di riconsiderare la decisione di sospendere lo sviluppo di nuovo software basato sui processori Intel Itanium e usano sistemi operativi HP UX, OpenVMS o NonStop. Nel caso in cui Oracle continuasse ad andare dritta sulla propria strada, HP minaccia lezioni legali contro l'azienda di Larry Ellison. A riportare la notizia è il sito Information Week.

"E' nostra speranza che Oracle onori i suoi impegni con HP e con i nostri clienti condivisi. Tuttavia se Oracle continuasse a non rispettare i suoi impegni e continuasse ad portare avanti una condotta per neare la scelta e ostacolare la competizione, noi prenderemo qualsiasi misura legale sarà disponibile per proteggere i nostri clienti e i significativi investimenti che hanno fatto" ha dichiarato HP in un comunicato.

Bill Wohl, responsabile delle comunicazioni per HP, ha dichiarato che l'azienda e Oracle condividono circa 140 mila clienti. Non è chiaro quanti di loro utilizzino i server HP Integrity/Superdome che sono basati su processori Intel Itanium, anche se stando ad alcune stime pare che almeno due terzi di clienti di soluzioni Itanium utilizzino il software DB Oracle.

La decisione di Oracle ha causato più di qualche grattacapo ai clienti di soluzioni Itanium, dal momento che ha compromesso le loro roadmap di acquisto e rientro degli investimenti. Attualmente i clienti si trovano in una situazione in cui devono decidere se continuare con i server HP-UX (o qualsiasi altro server Itanium-based) con software Oracle che diverrà vetusto nel giro di qualche anno, o passare a sistemi che saranno supportati dai nuovi software Oracle.

Ricordiamo che la decisione di Oracle di sospendere il supporto allo sviluppo del software per soluzioni Itanium-based è stata ufficialmente motivata con il fatto che i processori Intel Xeon possono facilmente essere utilizzati in applicazioni mission-critical, anche se la reale motivazione che ha spinto la compagnia ad intraprendere questa scelta è probabilmente dovuta alla volontà di migliorare la posizione delle soluzioni Sun SPARC sul mercato dei server mission critical.

Poco chiare, inoltre, sono le intenzioni di Oracle circa il supporto delle distribuzioni Linux Red Hat o SUSE, in quanto diversi clienti hanno riferito che i team di vendite Oracle hanno loro comunicato che la compagnia non supporterà più queste distribuzioni in futuro ma solamente Oracle Linux.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ciolla200510 Giugno 2011, 09:42 #1
Oracle sta tentando il suicidio: è l'esempio da prendere su come distruggere un business...

Avanti la concorrenza.
grogdunn10 Giugno 2011, 10:12 #2
Originariamente inviato da: ciolla2005
Oracle sta tentando il suicidio: è l'esempio da prendere su come distruggere un business...

Avanti la concorrenza.


Concordo... soprattutto anche con le ultime "uscite" su Java... (senza citare OpenOffice)
Non si capisce bene la Oracle che ha intenzione di fare... mah... vedremo...
LMCH10 Giugno 2011, 10:34 #3
Originariamente inviato da: ciolla2005
Oracle sta tentando il suicidio: è l'esempio da prendere su come distruggere un business...

Avanti la concorrenza.


Semmai sta tentando di suicidare a forza la concorrenza che può permettersi di abbandonare.

In passato Oracle non aveva un hardware "suo" come invece aveva IBM con DB2 e quindi supportava il maggior numero possibile di piattaforme hardware e software.

Ma ora che può guadagnare vendendo hardware e software ...
Sta facendo fuori le piattaforme che può permettersi di abbandonare (ed ai cui utilizzatori può magari proporre il suo hardware e software) con meno costi di sviluppo e maggior guadagno.
ercole6910 Giugno 2011, 10:35 #4
Originariamente inviato da: ciolla2005
Oracle sta tentando il suicidio: è l'esempio da prendere su come distruggere un business...

Avanti la concorrenza.


E' la sindrome di onnipotenza da monopolio (o quasi)
Il problema è che se hai abbastanza soldi riesci anche a far accettare queste menate e invece di fallire, come giustamente dovrebbe succedere a un ditta che non vede 5 cm oltre la punta del suo naso, fai fallire gli altri.
Il mancato supporto a Itanium è già grave, ma togliere il supporto a RedHat e SuSE vuol dire "bruciarsi" il 20-30% del mercato server: forse sperano che chi usa RedHat passi al loro clone ma la vedo dura.
diabolik198110 Giugno 2011, 10:43 #5
Correggete alla fine del primo capoverso

HP minaccia "legali" contro l'azienda di Larry Ellison

con Azioni
filippo198010 Giugno 2011, 10:47 #6
Non conosco nei particolari i legami tra Oracle e HP ma, a meno di clausole paricolari, non penso che HP possa minacciare Oracle di portarla in processo... Al massimo la può minacciare di portarle via tanti clienti...
La politica di Oracle è azzardata, ma se riesce a farla accettare ai propri partener e clienti le porterà MOLTO giovamento e farà un bel danno ad Intel...
Per il resto, purtroppo Oracle è sempre stata una società che ha visto prima di tutto l'aspetto commerciale... Le tecnologie open source non sono mai state nel suo focus... Le sfrutta solo per dare la possibilità di utilizzare i propri prodotti anche su strumenti alla portata di tutti (e sto pensando al plug-in sviluppato per Eclipse che, guarda caso, conteneva un tool mirato al collegamento e alla gestione di DB Oracle e l'application server ufficiale Oracle).
Per quanto riguarda JAVA... non so niente... quali sono le ultime news?
grogdunn10 Giugno 2011, 10:58 #7
Originariamente inviato da: filippo1980
Non conosco nei particolari i legami tra Oracle e HP ma, a meno di clausole paricolari, non penso che HP possa minacciare Oracle di portarla in processo... Al massimo la può minacciare di portarle via tanti clienti...
La politica di Oracle è azzardata, ma se riesce a farla accettare ai propri partener e clienti le porterà MOLTO giovamento e farà un bel danno ad Intel...
Per il resto, purtroppo Oracle è sempre stata una società che ha visto prima di tutto l'aspetto commerciale... Le tecnologie open source non sono mai state nel suo focus... Le sfrutta solo per dare la possibilità di utilizzare i propri prodotti anche su strumenti alla portata di tutti (e sto pensando al plug-in sviluppato per Eclipse che, guarda caso, conteneva un tool mirato al collegamento e alla gestione di DB Oracle e l'application server ufficiale Oracle).
Per quanto riguarda JAVA... non so niente... quali sono le ultime news?


HP vende server con tecnologia exSun che non viene più supportata dalla Oracle... per Java si stà comportando un pò male con la comunità (notizia di ieri su punto informatico mi pare)
e poi anche non supportare più RedHat e compagnia cantante... non va granché bene come mossa ovviamente IMHO
MadMax of Nine10 Giugno 2011, 11:30 #8
Il progetto itanium secondo me è morto... non ha senso svilupparci sopra...
Poi non è che smettono di supportarlo su i sistemi installati, perciò i clienti sono coperti ancora per x anni e quando devono fare un upgrade cambiano architettura, non mi sembra una tragedia
Phoenix Fire10 Giugno 2011, 11:43 #9
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Il progetto itanium secondo me è morto... non ha senso svilupparci sopra...
Poi non è che smettono di supportarlo su i sistemi installati, perciò i clienti sono coperti ancora per x anni e quando devono fare un upgrade cambiano architettura, non mi sembra una tragedia


se leggi attentamente la parte finale, si fa notare come molti clienti siano rimasti interdetti dalla notizia e devono ora rivedere i loro piani di investimento e decidere se acquistare itanium (e quindi anche hp) senza avere in futuro aggiornamenti senza cambiare, oppure prendere xeon e quindi anche hw oracle per evitare sparate del genere
MadMax of Nine10 Giugno 2011, 12:02 #10
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
se leggi attentamente la parte finale, si fa notare come molti clienti siano rimasti interdetti dalla notizia e devono ora rivedere i loro piani di investimento e decidere se acquistare itanium (e quindi anche hp) senza avere in futuro aggiornamenti senza cambiare, oppure prendere xeon e quindi anche hw oracle per evitare sparate del genere


Io ragiono a monte, perchè prendere un itanium quando i power e gli sparc sono migliori? Gli xeon non sono esattamente in competizione su quel tipo di mercato... cmq... una migrazione non è indolore ma non si investono soldi per riscaldare i datacenter, servono anche le prestazioni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^