I primi server con processore Cell

I primi server con processore Cell

Mercury Computer System rilascia alcune informazioni su server blade con il processore sviluppato da IBM, Sony e Toshiba

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:08 nel canale Server e Workstation
ToshibaSonyIBM
 

Mercury Computer Systems, il principale produttore di server basati su processore Cell, ha iniziato a rivelare alcuni dettagli sulla nuova serie di server "Turismo" che dovrebbero fornire prestazioni piuttosto interessanti ed un ingombro molto ridotto. La compagnia ha inoltre mostrato un disegno iniziale del progetto.

Secondo i dati forniti, pare che il nuovo server, in formato blade, sia in grado di sviluppare fino a 800 GigaFLOP di potenza di calcolo in soli 600 pollici cubici. Quattro di questi sistemi possono essere combinati per realizzare un sistema 5U in grado di raggiungere una potenza massima teorica di 3,2 TeraFLOP. Un intero rack occupato da server Turismo è in grado di sviluppare fino a 25 TeraFLOP.

Secondo Mercury l'adozione del processore Cell permetterà alla compagnia di realizzare facilmente soluzioni che incontrino le esigenze di quei consumatori che cercano l'ideale compromesso tra potenza elaborativa e ingombro ridotto. Un sistema Turismo è equipaggiato con quattro processori Cell BE (Broadband Engine) e sarà basato sul sistema operativo Linux Yellow Dog.

Le informazioni tecniche, tuttavia, non sono ancora state rese note. I primi esemplari di prova dei server Turismo, che saranno inoltre compatibili con gli chassis IBM BladeCenter, saranno messi in consegna all'inizio del prossimo anno.

Gli utenti finali dovranno però aspettare ancora: i sistemi Turismo saranno commercializzati in quantità limitate a partire dal terzo trimestre 2006, mentre la produzione in volumi prenderà il via nel 2007.

Fonte: The Register

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kayne22 Novembre 2005, 11:24 #1
molto interessante, chissà se lo sviluppo di applicazioni professionali su un'architettura vettoriale come quella di CELL spingerà di + lo sfruttamento delle GPU PCI-express.
Banus22 Novembre 2005, 11:35 #2
Questo sistema dovrebbe contenere 4 Cell, avevo visto una foto mesi fa di un sistema analogo.
I Gflops sono sicuramente calcolati a 32 bit, e quindi non paragonabili a quelli della Top500. Non basta una stanza di Turismo per battere il Blue Gene
Dal sito ufficiale:
http://www.mc.com/cell/press3.cfm

As announced in June 2005, Mercury is teaming with IBM and its Engineering & Technology Services business to integrate Cell technology into a range of products designed to address computationally intensive applications in aerospace and defense, seismic, semiconductor test, and medical imaging, as well as other markets.

Mirano in alto
Login22 Novembre 2005, 12:33 #3
Nella top500 non trovo la playstation 2. Ma non era stata classificata come supercomputer...
Alberello6922 Novembre 2005, 12:41 #4
Linux Cane Giallo !!!!!!!!!!!

uhahahahhaha!!
Fx22 Novembre 2005, 12:54 #5
personalmente preferisco il cappello rosso al cane giallo =)

Banus: quel che dici ha senso perchè altrimenti IBM farebbe concorrenza a sè stessa, producendo i cell. i cell a mio avviso sono stati largamente sopravvalutati (non a caso sia IBM che Sony sono rinomate per il vaporware), al punto da far ipotizzare a molto (a dire il vero poco preparati) che avrebbero soppiantato gli x86. processori come il cell c'erano già (e si trovano ad esempio su schede per PC, di cui alcune hanno tra l'altro un rapporto GFLOPS per watt che dovrebbe essere perfino migliore), la cosa interessante sarà - se sarà così - il costo contenuto per via della produzione di massa. c'è poi da vedere chi potrà trarre vantaggio dalla potenza dei cell (completamente sbilanciata sul vettoriale, sul general purpose non è paragonabile ad altre cpu "tradizionali", perchè non sono molti gli ambiti di impiego che mi vengono in mente per un'architettura di questo tipo... mi vengono in mente solo ALCUNI ambiti del calcolo scientifico, ad es. già per il rendering 3d penso continueranno a spopolare schede video specializzate...
Kristall8522 Novembre 2005, 13:55 #6
Potenza d calcolo mostruosa x questi nuovi server...

Fino qui tutto OK, ma qualcuno sa dirmi quanto verranno a kostare???

Lo sviluppo kn GPU pci-express c sarà o no???

A me sembra 1 prodotto destinato sl alle aziende, le quali saranno certamente entusiaste del nuovo processore ke accoppito alla Virtualization Technology promette scintille......

Ciao a Tutti
cionci22 Novembre 2005, 15:10 #7
Questi non sono certo server general purpose, ma si trovano a loro agio per simulazioni e calcolo scientifico...
Dreadnought22 Novembre 2005, 15:19 #8
kistall85 ma stai postando dal cellulare? va che qua si scrive in italiano

Cque a occhio e croce potrebbero essere ottimi server di calcolo per simulazioni o per cluster, non certo server per fare datamining con SQL
Banus22 Novembre 2005, 19:02 #9
Originariamente inviato da: Fx
Banus: quel che dici ha senso perchè altrimenti IBM farebbe concorrenza a sè stessa, producendo i cell.

La mia umile opinione è che IBM potrebbe costruire un Cell ottimizzato per i 64 bit nel futuro
Nel Blue Gene ha usato un semplice PowerPC dual core a cui è stata aggiunta una FPU 64 bit per core, e dei core uno solo è utilizzato (l'altro serve per gestire la rete ). Un Cell così modificato potrebbe battere tranquillamente la barriera del Petaflops teorico, e con consumi probabilmente paragonabili al Blue Gene.

Leggendo questo articolo:
http://www-128.ibm.com/developerwor...linterview.html
Ho l'impressione che IBM abbia intenzione di usare Cell per diffondere l'ISA Power e l'architettura di processore stream (si parla di "ecosistema". L'ottimizzazione per i 32 bit sembra giustificata dalla necessità nel campo della grafica e dell'imaging (giochi, renderfarm, radar, risonanza magnetica etc...) di potenza a basso costo.
cdimauro23 Novembre 2005, 08:29 #10
E' un po' difficile aggiungere unità FPU a 64 bit a ogni SPE: richiedono parecchi transistor.
Poi ne dovrebbero aggiungere due (o comunque estendere due delle 4 FPU a 32 bit per fargli supportare anche i dati a 64 bit), visto che le SPE hanno registri a 128 bit: non credo che IBM sia interessata ad aggiungere soltanto il supporto a un dato scalare, quando può estendere l'architettura "simmetricamente" supportando dati scalari e vettoriali a 64 bit.

Il problema è che già così il Cell è un mostro da 250 milioni di transistor: non oso immaginare quanti ne servirebbero, quanto spazio occuperebbe e quanto consumerebbe un core simile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^