Il Bluetooth si appoggia al Wi-Fi

Il Bluetooth si appoggia al Wi-Fi

Bluetooth SIG ha annunciato che sfrutterà la tecnologia Wi-Fi per il trasferimento ad alta velocità dei dati

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 10:02 nel canale Server e Workstation
 

In occasione del Mobile World Congress, che si sta tenendo in questi giorni a Barcellona, il Bluetooth Special Interest Group ha annunciato di stare lavorando ad un nuovo metodo per velocizzare la trasmissione dei dati sfruttando la tecnologia Wi-Fi.

Secondo quanto riportato nel comunicato stampa apparso sul sito del Bluetooth SIG, la nuova architettura, chiamata "Alternate MAC/PHY", consentirà al protocollo bluetooth di appoggiarsi momentaneamente alla connessione Wi-Fi per la trasmissione di file di grosse dimensioni - ad esempio MP3, Video e foto ad alta risoluzione - al fine di velocizzare lo scambio dati tra vari dispositivi. Una volta terminato il trasferimento, il dispositivo tornerà ad operare nella classica modalità Bluetooth, ottimizzando cosi i consumi energetici.

Di questa possibilità se ne era già discusso alcuni mesi fa, a questa pagina. Inizialmente il Bluetooth SIG aveva siglato un sodalizio con Wi-Media Alliance per l'impiego dello standard Ultra Wide Band come base per lo sviluppo della connettività Bluetooth di prossima generazione. Tuttavia, a causa della scarsa diffusione dei dispositivi che supportano UWB, il Bluetooth SIG aveva in seguito iniziato a considerare l'idea di utilizzare la tecnologia Wi-Fi.

La nuova soluzione è dunque figlia del compromesso: la tecnologia Wi-Fi consentirà al protocollo Bluetooth di instaurare sì connessioni ad alta velocità, ma pagandone le spese in termini di consumo energetico. Ad ogni modo, nel comunicato stampa è stato precisato che la nuova architettura, oltra a sfruttare la tecnologia Wi-Fi, sarà interoperabile con tecnologie wireless di diversa natura.

Il Bluetooth SIG auspica sempre nella futura diffusione dello standard UWB, il quale, almeno sulla carta, promette consumi energetici ridotti e velocità di trasferimento superiori rispetto al Wi-Fi. "Non c'è verso di cambiare la nostra visione di voler utilizzare la tecnologia Ultra Wide Band per l'alta velocità non appena sarà pronta", ha commentato Michael Foley, direttore esecutivo di Bluetooth SIG.

Riguardo la presentazione al pubblico della nuova architettura Alternate MAC/PHY, non si hanno ancora date precise; presumibilmente avverrà nel corso dell'anno 2009.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Voodoo_dMk12 Febbraio 2008, 11:45 #1
Ditemi dove posso trovare il wifi qui in Italia, io non lo trovo ( se non in un albergo di lusso ).
ScIEnzY12 Febbraio 2008, 12:10 #2
Non è assolutamente vero, in quasi tutti gli hotel in cui vado in italia ormai c'è il wi-fi, molto spesso è gratis e qualche volta a pagamento.
Mark012 Febbraio 2008, 12:33 #3
Originariamente inviato da: Voodoo_dMk
Ditemi dove posso trovare il wifi qui in Italia, io non lo trovo ( se non in un albergo di lusso ).

Serve la bacchetta da rabdomante, ovvero Kismet o Netstumbler o similari!
Però io non l'ho scritto!

Bye!
YellowT12 Febbraio 2008, 14:08 #4
Oppure c'è FON, che anche in Italia ha un sacco di access point (tra cui il mio )

COmunque la notizia non parla mica di questo: penso che per tecnologià wi-fi si intenda una connessione ad hoc tra i due dispositivi, non si passa da un access point...
zesto12 Febbraio 2008, 17:02 #5
Insomma, una specie di "Hybrid bluetooh" :-)...interessante questa scalarità, specie per portatili: banda ( e consumi) aumentano solo in caso di reale necessità...
riva.dani12 Febbraio 2008, 20:13 #6
AT Voodoo_dMk #1
A Milano, al politecnico, alla Bicocca e al parco Sempione, per fare alcuni esempi. Io da studente della Bicocca lo sfrutto molto...
Willy_Pinguino13 Febbraio 2008, 00:12 #7
ma la rete di FON in italia non è un tantino illegale? mi risulta che per poter fornire accesso pubblico bisogna esser registrati come Internet Providers, tenere il log di tutte le connessioni e reperire (e quindi fornire in caso di bisogno alla Pubblica Sicurezza) i dati di chi si connette... comunque sia, questo argomento (FON intendo) sarebbe un buono spunto per un articolo di approfondimento no?
CRL13 Febbraio 2008, 01:32 #8
Riguardo FON e tecnologie analoghe può essere utile leggere questo:

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1619607

in coda c'è anche un link ad una discussione dove approfondire il tema. Per la legislazione attuale pare sia illegale, ma non sono da escludersi modifiche future della legge per meglio adattarsi a queste nuove tipologie di connessione.

Invito a tornare al commento della notizia, che tratta poi d'altro.

- CRL -

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^