Il futuro dei 64bit

Il futuro dei 64bit

Analizzate le prossime architetture Intel per workstation e server, con particolare interesse al codice a 64bit

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:27 nel canale Server e Workstation
Intel
 
Sul sito web Ace's Hardware è stata pubblicata, a questo indirizzo, è stata pubblicato un interessante articolo tecnico che spiega le possibile evoluzioni dei processori Intel per piattaforme x86, con particolare riferimento all'architettura x86-64 della cpu AMD Opteron.

Itanium_aperto_immagine.jpg
Processore Intel Itanium, composto da 25 milioni di transistor. Si notino i due chip della cache L3, esterni al core della cpu


L'analisi passa in rassegna quelli che saranno i prossimi processori Intel per sistemi workstation e server, a partire dalla cpu Itanium 2 di prossima introduzione e dalla cpu Prescott, evoluzione a 0.09 micron del processore Pentium 4.
L'estratto seguente riporta alcune informazioni su Prescott:
Prescott is Intel's next-generation Pentium 4 processor line, which will have close to 100 million transistors and which will be produced on a 90-nanometer process. The high-end desktop chip (still 478 pin) has been rumored to include "Yamhill" technology, a sort of "Intel x86-64."

Our sources confirmed that Prescott does indeed have a lot more cache on board - a logical evolution after Northwood - most likely a larger 1 MB L2 cache. We also received some confirmation that Prescott has quite a few architectural improvements, but no indication of x86-64 support so far. Apparently, Intel has studied x86-64, but canceled the project. It is still possible that the x86-64 extensions are in the chip, but not activated.
21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dix 305 Luglio 2002, 16:36 #1
ma come intel non aveva detto di non essere interesseta al x86-64...
BA
frankie05 Luglio 2002, 16:54 #2
Mah saremmo ad una svolta non i k5 che emula il pentium ma il processore XYZ che è scopiazzato dall'opteron!!!

mi sa che ha capito che con IA 64 non si raggiunge facilmente l'utenza consumer
AlienGuardian05 Luglio 2002, 18:17 #3
Così dopo Hypertransport anche le x86-64 ... Vai Intel tifiamo per te...tanto non ce la puoi fare...
Blad305 Luglio 2002, 19:34 #4
Forse dovreste leggere l'intero articolo di Ace's, prima di giudicare dallo stralcio presentato sopra...
Fez05 Luglio 2002, 20:44 #5
Per Frankie:
Guarda che con IA-64 NON si vuole raggiungere l'utenza consumer...
Sig. Stroboscopico05 Luglio 2002, 23:19 #6
il futuro prossimo è che coesistano... non avrebbe senso altrimenti
non a caso hammer sarà per l'utenza di fascia alta...
e il Barton per il new entry (equiparato al P4 eheheh!)

ciao!
cdimauro06 Luglio 2002, 00:32 #7
Originariamente inviato da Dix 3
[B]ma come intel non aveva detto di non essere interesseta al x86-64...
BA


Non penso che tirerà fuori la sua soluzione x86-64: se così fosse, l'intero mercato che l'Itanium sta faticosamente cercando di costruire andrebbe completamente a rotoli, causandogli degli ingentissimi danni...
cdimauro06 Luglio 2002, 00:35 #8
Originariamente inviato da Fez
[B]Per Frankie:
Guarda che con IA-64 NON si vuole raggiungere l'utenza consumer...


Invece per il futuro (2004) è proprio quel che prevede di fare Intel...
--||ONLY-AMD||--06 Luglio 2002, 00:50 #9
e cmq ricordiamoci ora come ora è meglio l'hammer xkè siamo in passaggio.. ma intel con la IA64 ha ragione è molto + veloce!!! e poi meglio per noi no se c'è la ia65 no? così quando la transizione sarà finita i programmi scritti a 64 bit PURI (IA64) ci saranno già!
cdimauro06 Luglio 2002, 01:02 #10
Originariamente inviato da --||ONLY-AMD||--
[B]e cmq ricordiamoci ora come ora è meglio l'hammer xkè siamo in passaggio..


L'Hammer non è un "passaggio", ma un nuovo inizio...

[B]
ma intel con la IA64 ha ragione è molto + veloce!!!


Peccato che i numeri non dimostrino la stessa cosa...

[B]
e poi meglio per noi no se c'è la ia65 no? così quando la transizione sarà finita i programmi scritti a 64 bit PURI (IA64) ci saranno già!


Veramente le due architetture, Hammer ed Itanium, sono completamente diverse: la transizione dei programmi potrà avvenire maggiormente per una direzione, e molto meno per l'altra. Hammer garantisce una transizione molto semplice e quasi indolore: Itanium l'esatto opposto...

Alla fine sarà ovviamente il mercato a decidere le sorti dei due contendenti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^