Il primo supercomputer cinese da 1 PetaFLOP

Il primo supercomputer cinese da 1 PetaFLOP

La nuova installazione supera per la prima volta il PetaFLOP quale picco di potenza elaborativa, grazie all'utilizzo delle CPU ShenWei SW1600 interamente sviluppate in Cina

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:17 nel canale Server e Workstation
 

Sunway BlueLight MPP: questo il nome del nuovo supercomputer installato presso il National Supercomputer Center di Jinan, cittadina che è la capitale della provincia di Shandong, nella parte est della Cina. Due le particolarità di questa installazione: la CPU utilizzata e la potenza di calcolo complessiva.

Partiamo dal secondo elemento: il sistema è capace di elaborare quale picco 1 PetaFLOP, valore che lo pone quale il più veloce presente in Cina e tra i principali nella classifica dei 500 supercomputer mondiali. Il primo, invece, rappresenta una vera novità: la CPU utilizzzata è infatti il modello ShenWei SW1600, architettura compleamente sviluppata in Cina appositamente per questo tipo di utilizzi.

cpu_supercomputer_china.jpg (31465 bytes)
processore ShenWei SW1600

Il sistema di raffreddamento è completamente a liquido, scelta che assicura una adeguata dissipazione termica abbinata a notevole efficienza complessiva. Mancano specifiche tecniche dettagliate per la componente CPU ma è significativo segnalare come con questa architettura la Cina sia la terza nazione, dopo Stati Uniti e Giappone, ad aver sviluppato un supercomputer da almeno 1 PetaFLOP di potenza utilizzando solo propria tecnologia interna.

Questo supercomputer verrà utilizzato per svariati impieghi che vanno dalle previsioni del tempo all'analisi finanziaria, sino alle simulazioni per progetti industriali. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito it168.com a questo indirizzo.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav02 Novembre 2011, 08:55 #1
CPU has 16 core 64-bit, RISC
DDR3 memory and I/O
0.975Ghz ~ 1.2Ghz
140.8Gflops@1.1Ghz

da qui con un po' d'inglese:
http://laotsao.wordpress.com/2011/1...3;光/

Direi un grimaldello niente male
Giustaf02 Novembre 2011, 09:48 #2
Avevo letto PetoFLOP!
illidan200002 Novembre 2011, 09:52 #3
Originariamente inviato da: Mparlav
CPU has 16 core 64-bit, RISC
DDR3 memory and I/O
0.975Ghz ~ 1.2Ghz
140.8Gflops@1.1Ghz

da qui con un po' d'inglese:
http://laotsao.wordpress.com/2011/1...3;光/

Direi un grimaldello niente male


sono 256 gpu, potevano pure scriverlo in redazione
(letto dal tuo link in inglese)
H.D. Lion02 Novembre 2011, 10:50 #4
A che gli serve?.. Ma se non hanno progetti nemmeno per viaggi spaziali??
Previsioni del tempo: Non sono ancora possibili da effettuare.
Analisi finanziaria: Mai una materia è stata meno esatta.
Alle simulazioni per progetti industriali: Forse a costriure nuovi grattacieli?

Ha ho capito..serve a capire l'andamento demografico (non sono riusciti ancora a contare quanti sono su tutto il territorio cinese)

Alessiuccio02 Novembre 2011, 11:26 #5
Originariamente inviato da: H.D. Lion
A che gli serve?.. Ma se non hanno progetti nemmeno per viaggi spaziali??
Previsioni del tempo: Non sono ancora possibili da effettuare.
Analisi finanziaria: Mai una materia è stata meno esatta.
Alle simulazioni per progetti industriali: Forse a costriure nuovi grattacieli?

Ha ho capito..serve a capire l'andamento demografico (non sono riusciti ancora a contare quanti sono su tutto il territorio cinese)


considerando la crescita che sta avendo la Cina, il fatto che sviluppino internamente apparati del genere non lo trovo affatto sorprendente.

Quanto all'utilizzo, aziende e centri di ricerca in svariati campi fanno uso MASSICCIO di simili attrezzature in outsourcing per sviluppare i propri progetti. Vengono in mente per esempio i calcoli di fluidodinamica a livello industriale, quelli di biostatistica a livello farmaceutico ecc. ecc.
Gnubbolo02 Novembre 2011, 11:28 #6
serve per verificare l'aerodinamica della Ch01, la prima monoposto cinese che correrà nel campionato di F1
ghghgh non lo so scherzo.
Originariamente inviato da: Alessiuccio
considerando la crescita che sta avendo la Cina, il fatto che sviluppino internamente apparati del genere non lo trovo affatto sorprendente.

Quanto all'utilizzo, aziende e centri di ricerca in svariati campi fanno uso MASSICCIO di simili attrezzature in outsourcing per sviluppare i propri progetti. Vengono in mente per esempio i calcoli di fluidodinamica a livello industriale, quelli di biostatistica a livello farmaceutico ecc. ecc.

ma dai gli rispondi seriamente, era una trollata velata di sarcasmo.
Oenimora02 Novembre 2011, 13:08 #7
Originariamente inviato da: Gnubbolo
serve per verificare l'aerodinamica della Ch01, la prima monoposto cinese che correrà nel campionato di F1
ghghgh non lo so scherzo.

ma dai gli rispondi seriamente, era una trollata velata di sarcasmo.


Ma anche sballata, visto che loro un programma spaziale ce l'hanno, con tanto di "taikonauti". Questi cinesi si stanno dando da fare
AleLinuxBSD02 Novembre 2011, 13:18 #8
Direi che era inevitabile data la grande crescita economica di quel Paese (sebbene con un bel po' di "punti" oscuri, in termini di diritti civili, ecc).
supermario02 Novembre 2011, 14:24 #9
Originariamente inviato da: H.D. Lion
A che gli serve?..



serve a fare le simulazioni belliche, bombe.
deidara8002 Novembre 2011, 14:34 #10
veramente la cina si sta costruendo la propria stazione spaziale.
la sapienza invece si accontenta di un supercomputer di seconda mano, usato dalla ferrari a maranello.

copiano perché conviene. poi andate a vedere chi sono quelli che lavorano per ibm, harvard, mit .... ogni volta che si fa un annuncio su nuovi tipi di schermi e batterie al grafene, il nome è sempre cinese.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^