Imagination Technologies pensa a soluzioni HPC integrando core MIPS e PowerVR

Imagination Technologies pensa a soluzioni HPC integrando core MIPS e PowerVR

La società intende sviluppare una nuova proprietà intellettuale da offrire ai clienti che intendono realizzare soluzioni per il mondo HPC

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:08 nel canale Server e Workstation
 

Imagination Technologies sta cercando di sviluppare una tecnologia in grado di combinare i suoi più recenti processori MIPS multicore con i processori grafici PowerVR, permettendo così ai propri clienti di creare chip in grado di competere direttamente con le soluzioni Kepler e Maxwell di NVIDIA per impieghi di tipo high-performance computing.

Accanto al core i6400 Warrior (maggiori informazioni in questa pagina), Imagination sta sviluppando la tecnologia di interconnessione che possa collegare centinaia di core MIPS e PowerVR e si prepara a lavorare con i clienti per supportarli nelle attività di sviluppo di queste soluzioni.

In occasione della conferenza Multicore Challenge, tenutasi a Bristol nei giorni scorsi, Jim Whittaker, executive vice president della divisione MIPS di Imagination Technologies, ha commentato: "NVIDIA è una realtà molto diversa e noi non andremo a passare il nostro tempo sulla fascia alta, ma se un cliente vuole essere lì allora noi siamo sicuramente in grado di aiutarlo", sottolineando la differenza tra l'essere un cosiddetto "IP supplier" (cioè un licenziatario di proprietà intellettuale) e una "chip company" (ovvero una realtà che progetta e produce, come NVIDIA).

"Passando al multicore si ha la possibilità di incrementare il numero di thread e di core all'interno di un cluster ed è possibile disporre di molteplici cluster: questo offre molto spazio per la scalabilità delle risorse computazionali. Stiamo lavorando ad un tessuto che possa mettere insieme tutto ciò. L'aspetto interessante è la possibilità di connettere insieme tutte queste risorse nei cluster di computazione estremamente potenti, e ciò che andremo a supportare è un'operatività pienamente coerente tra CPU e GPU. Multicore non è solo mettere insieme molteplici core, ma molteplici thread e non solo nelle CPU".

Come NVIDIA ha già avuto modo di toccare con mano, l'ambiente di sviluppo attorno a questo genere di chip è di vitale importanza e Imagination sta osservando l'ambiente di programmazione OpenCL. "OpenCL sui core GPU offre un modello di programmazione molto ben definito e standardizzato per i sistemi altamente paralleli" ha osservato Whittaker.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^