Intel, Cray e Lawrence Livermore National Laboratory per un nuovo cluster HPC

Intel, Cray e Lawrence Livermore National Laboratory per un nuovo cluster HPC

La collaborazione tra le tre realtà permetterà la sperimentazione di nuovi modelli e architetture HPC per l'analitica Big Data e la simulazione ad elevate prestazioni

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:41 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Il Lawrence Livermore National Laboratory ha avviato una partnership con Intel Corporation e Cray annunciando un cluster High Performance Computing unico nel suo genere che sarà a disposizione dei ricercatori e degli scienziati delle tre realtà e offrirà un punto di riferimento per lo sviluppo di nuove tecnologie ed architetture nel campo Big Data.

Catalyst, questo il nome del nuovo cluster, è stato installato presso LLNL durante la fine del mese di ottobre e sarà disponibile per impieghi limitati già durante il mese in corso e per l'uso generale nel corso del mese di dicembre. Catalyst, un cluster Cray CS300, sarà condiviso tra i tre partner seguendo un sistema di diritti di accesso sulla base del livello di investimenti compiuti da ciascuno. Il sistema di accesso sarà gestito mediante l'High Performance Computing Innovation Center dell'LLNL che funge inoltre da centro di coordinamento tra le realtà accademiche ed i partner industriali.

Matt Leininger, responsabile dei progetti tecnologici avanzati presso l'LLNL, ha commentato: "Come indica il nome stesso, Catalyst mira ad accelerare la simulazione HPC e le innovazioni Big Data, così come la collaborazione tra le istituzioni. La partnership tra Intel, Cray e LLNL ci permette di esplorare differenti approcci ed utilizzare grandi quantitativi di memoria non volatile ad elevate prestazioni nelle simulazioni HPC e nell'analitica Big Data".

Il cluster Catalyst è capace di esprimere una potenza computazionale di 150TFLOPS ed è composto da 324 nodi, 7776 core e si basa sui processori di ultima generazione Intel Xeon E5-2695v2 a 12 core. Il sistema è caratterizzato dalla presenza di 128GB di memoria DRAM per nodo, 800GB di memoria non volatile per nodo e 3,2TB di NVRAM per il nodo router Lustre. La gestione delle operazioni di rete è affidata ad Intel True Scale Fabric. L'impiego di un sistema di storage NVRAM locale basato su SSD Intel PCI Express consente di sperimentare nuovi approcci nell'analitica Big Data e nella simulazione ad elevate prestazioni.

"Cray crede fermamente che la collaborazione sia un elemento vitale nell'introduzione di nuove innovazioni nel mondo Big Data e supercomputing, e siamo onorati che un cluster Cray CS300 sia il fondamento di questo importante progetto con i nostri partner Intel e Lawrence Livermore" ha dichiarato Daniel Kim, senior vice president e general manager delle soluzioni cluster per Cray.

Catalyst consiste di due unità scalabili e rappresenta un aggiornamento dei cluster Appro che il LLNL ha allestito qualche anno fa nel contesto Tri-lab Linux Capacity Cluster, che riunisce le capacità computazionali di tre laboratori al servizio della National Nuclear Security Administration nel programma di ASC - Advanced Simulation and Computing. Questi tre laboratori sono lo stesso LLNL, i Los Alamos National Lab e il Sandia National Lab. L'architettura di Catalyst offrirà una serie di spunti sul tipo di tecologie che il programma ASC richiederà nel corso dei prossimi 5-10 anni per rispondere alle esigenze dettate dalle simulazioni HPC e dai Big Data.

Raj Hazra, vicepresidente e general manager Technical Computing Group per Intel, ha commentato: "I Big Data sbloccano un modo completamente nuovo di scoprire le soluzioni ai problemi, scandagliando un massiccio insieme di dati. Per ricercare nuovi modi di tradurre i Big Data in conoscenza abbiamo progettato un sistema unico. Provvisto dei più potenti processori, SSD e Fabric Intel, il cluster Catalyst diventerà uno strumento chiave, offrendo una visione delle tecnologie necessarie ad alimentare l'innovazione del prossimo decennio".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^