Itanium 2 Montecito ufficialmente disponibile

Itanium 2 Montecito ufficialmente disponibile

Intel presenta ufficialmente l'ultima evoluzione di architettura Itanium 2: dual core anche per la cpu Intel a 64bit

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:01 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Dopo una lunga attesa Intel ha finalmente presentato ufficialmente le proprie cpu Itanium 2 basate su architettura Montecito. Si tratta delle prime soluzioni Dual Core per sistemi Itanium, caratterizzate dalla presenza di una cache di ben 24 Mbytes della versione top di gamma.

Segnaliamo come tutti questi processori abbiano architettura dual core, fatta solo eccezione per il modello 9010 che viene infatti proposto al prezzo pi basso in assoluto pur essendo caratterizzato da una frequenza di clock di 1,6 GHz. Intel ha proposto per questi processori due soli tagli di clock, pari a 1,6 GHz e 1,4 GHz, differenziando i processori in base alla dimensione della cache L2.

Queste le versioni di processore che Intel ha presentato:

  • Itanium 2 model 9050 (clock 1,6 Ghz; bus 533 o 400 Mhz; cache 24 Mbytes; dual core; prezzo ufficiale 3.690 USD)
  • Itanium 2 model 9040 (clock 1,6 Ghz; bus 533 o 400 Mhz; cache 18 Mbytes; dual core; prezzo ufficiale 1.980 USD)
  • Itanium 2 model 9030 (clock 1,6 Ghz; bus 533 o 400 Mhz; cache 12 Mbytes; dual core; prezzo ufficiale 1.550 USD)
  • Itanium 2 model 9020 (clock 1,42 Ghz; bus 533 o 400 Mhz; cache 12 Mbytes; dual core; prezzo ufficiale 910 USD)
  • Itanium 2 model 9015 (clock 1,4 Ghz; 400 Mhz; cache 12 Mbytes; dual core; prezzo ufficiale 746 USD)
  • Itanium 2 model 9010 (clock 1,6 Ghz; bus 533 o 400 Mhz; cache 6 Mbytes; single core; prezzo ufficiale 696 USD)

Le caratteristiche tecniche di queste cpu sono disponibili sul sito Intel, a questo indirizzo. Segnaliamo l'integrazione delle tecnologie VT per la virtualizzazione, al pari delle soluzioni Xeon e Pentium D - Core 2 Duo; il consumo del processore diminuito rispetto alle precedenti versioni di processore Itanium 2, passando a 104 Watt di TDP contro il valore di 130 Watt.

Il Core del processore Itanium 2 Montecito ha una superficie estremamente elevata, giustificata dalla presenza di un elevato quantitativo di cache; il conteggio dei transistor che compongono questo processore, infatti, supera il miliardo, dei quali la stragrande maggioranza sono utilizzati per la costruzione della memoria cache.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dumah Brazorf19 Luglio 2006, 10:06 #1
Non ho ben capito, 24MB di cache e ha un TDP di soli 104W???
Nexon200419 Luglio 2006, 10:10 #2

Che prezzi!!!

I 9020 e 9015 hanno ben poca differenza (con bus a 400) ma neppure il prezzo sembra tenerne conto...o sbaglio?
v10_star19 Luglio 2006, 10:11 #3
quindi continua a vivere l'IA64, bene
Catan19 Luglio 2006, 10:22 #4
nsomma tra il 920 e il 9015 ci sono circa 150E e piu di differenza anche se a proci con tutta questa cache non mettergli un fsb da 533 mi pare una castrazione enorme
IvanoVolo19 Luglio 2006, 10:30 #5
24Mb ci cache? Ci gira anche linux? :-D
Se arrivano a 64Mb di cache ci si puo' far girare windows 98 senza nemmeno mettere la ram di sistema! hahaha!
coschizza19 Luglio 2006, 11:32 #6
Originariamente inviato da: Catan
nsomma tra il 920 e il 9015 ci sono circa 150E e piu di differenza anche se a proci con tutta questa cache non mettergli un fsb da 533 mi pare una castrazione enorme


attenzione che i fsb di queste cpu sono riferiti a un bus a 128bit, quindi avere un fsb a 400 / 533mhz in realta equivale ad avere un bus da 800 / 1066Mhz che troviamo sui P4 o suoi nuovi Core 2 duo. Per dei server di questa categoria dove la stabilità deve essere garantita H24 sono valori di tutto rispetto.

per dovere di cronaca ricordo che queste cpu erano state annunciate con il bus a 666mhz ma solo successivamente è stato limitato.
javaboy19 Luglio 2006, 12:13 #7
Cmq mi sembra di notare che itanium dopo i problemi iniziali si stia ben riprendendo.
Hp sta abbandonando gradualmente pa-risc alpha e mips per passare a itanium, fujitsu sta producendo dei server itanium. Mi pare che insomma tutti i grandi produttori di server ( tranne sun ovviamente) abbiano delle soluzioni basate su itanium.
Certamente ci gira Linux anzi esite pure la gelato community http://www.gelato.org per la diffusione di linux su itanium.
Dumah Brazorf19 Luglio 2006, 12:14 #8
Non c'è una foto del... socket? slot? e del dissipatore per questi processori?
ShinjiIkari19 Luglio 2006, 12:17 #9
Originariamente inviato da: javaboy
Mi pare che insomma tutti i grandi produttori di server ( tranne sun ovviamente) abbiano delle soluzioni basate su itanium.

Tranne IBM anche.
Pensate che un giorno la vedremo anche sui desktop quest'architettura? (inizialmente il piano di Intel era questo) o x86-64 per l'eternità?
javaboy19 Luglio 2006, 12:23 #10
Originariamente inviato da: ShinjiIkari
Tranne IBM anche.
Pensate che un giorno la vedremo anche sui desktop quest'architettura? (inizialmente il piano di Intel era questo) o x86-64 per l'eternità?

Ah si avevo dimenticato ibm.
Secondo me la vedremo però fra molto molto tempo.
Secondo voi amd produrrà mai una cpu che faccia concorrenza a itanium ,sparc e compagnia bella o pensa di portare opteron anche verso la fascia altissima del mercato?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^