Itanium 9300: Intel presenta le cpu Tukwila

Itanium 9300: Intel presenta le cpu Tukwila

Al debutto nei prossimi 3 mesi le prime cpu Itanium basate su architettura quad core, da lungo tempo attese al debutto sul mercato

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:56 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Intel ha ufficialmente presentato la nuova serie di processori Itanium 9300, soluzioni meglio note con il nome in codice di Tukwila da lungo tempo attese sul mercato. Si tratta delle prime cpu della famiglia Itanium ad essere dotate di architettura quad core, costruita con tecnologia produttiva a 65 nanometri integrando oltre 2 miliardi di transistor.

Queste le versioni di processore rese disponibili da Intel:

  • Itanium 9350: architettura quad core; frequenza di clock di 1,73 GHz; massima frequenza con tecnologia Turbo Boost pari a 1,86 GHz; cache L3 da 24 Mbytes; TDP massimo 185 Watt. Prezzo ufficiale 3.838 dollari USA.
  • Itanium 9340: architettura quad core; frequenza di clock di 1,6 GHz; massima frequenza con tecnologia Turbo Boost pari a 1,73 GHz; cache L3 da 20 Mbytes; TDP massimo 185 Watt. Prezzo ufficiale 2.059 dollari USA.
  • Itanium 9330: architettura quad core; frequenza di clock di 1,46 GHz; massima frequenza con tecnologia Turbo Boost pari a 1,6 GHz; cache L3 da 20 Mbytes; TDP massimo 155 Watt. Prezzo ufficiale 2.059 dollari USA.
  • Itanium 9320: architettura quad core; frequenza di clock di 1,33 GHz; massima frequenza con tecnologia Turbo Boost pari a 1,46 GHz; cache L3 da 16 Mbytes; TDP massimo 155 Watt. Prezzo ufficiale 1.614 dollari USA.
  • Itanium 9310: architettura dual core; frequenza di clock di 1,6 GHz; tecnologia Turbo Boost non disponibile; cache L3 da 10 Mbytes; TDP massimo 130 Watt. Prezzo ufficiale 946 dollari USA.

Tra le caratteristiche architetturali alla base di questi processori segnaliamo la tecnologia Hyper-Threading e la modalità Turbo Boost, con un margine d'incremento della frequenza di clock più contenuto rispetto a quanto visto con le soluzioni Core i7 e Core i5.

Il memory controller è integrato nel processore, compatibile con memorie DDR3; altra caratteristica tecnica implementata in questi processori è la tecnologia QuickPath Interconnect, comune del resto anche alle future generazioni di processori Xeon della serie Nehalem EX attese al debutto nel corso dei prossimi mesi.

Intel dichiara sensibili incrementi prestazionali per questi processori rispetto alla precedente generazione di processori Itanium. In particolare la bandwidth della memoria è cresciuta del 500%, quella del bus di interconnessione dell'800% mentre è aumentata sino al 700% la capacità massima di memoria installabile. I processori verranno commercializzati nei prossimi 90 giorni da parte dei partner OEM di Intel.

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
melpycar09 Febbraio 2010, 10:01 #1
185 Watt...
PhoEniX-VooDoo09 Febbraio 2010, 10:06 #2
Sul 9350 si può installare Windows 95 in cache
melpycar09 Febbraio 2010, 10:07 #3
ahahah
DarKilleR09 Febbraio 2010, 10:09 #4
ma gli itanium non sono processori con tecnologia nativa a 64 bit? giusto?

non vengono usati per i server o applicazioni particolari?

Che se ne fanno di un Itanium a 64bit costruito a 65 nm con 185 Watt di TDP (sapendo poi come lo calcola Intel sul consumo medio...saranno minimo 210/220)...e soprattutto con una frequenza così bassa che non giustifica neanche tali consumi?

Ok ha 24 MB di cache, ma credo che con uno Xeon basato sugli attuali i7, offra un rapporto prezzo/prestazioni/consumi di per se moooolto importante, da non giustificare tali CPU...

Poi IMHO non sono esperto.
Perseverance09 Febbraio 2010, 10:16 #5
Effettivamente non capisco nemmeno io l'utilità degli itanium. E' ormai storico che gli itanium vadano peggio degli xeon e costino tantissimo. Rapporto prezzo\prestazioni bassissimo, se poi si aggiunge prestazioni\consumi si cade ancora più in basso.
coschizza09 Febbraio 2010, 10:19 #6
Originariamente inviato da: Perseverance
Effettivamente non capisco nemmeno io l'utilità degli itanium. E' ormai storico che gli itanium vadano peggio degli xeon e costino tantissimo. Rapporto prezzo\prestazioni bassissimo, se poi si aggiunge prestazioni\consumi si cade ancora più in basso.



sono nati per segmenti di mercati diversi, dove servono gli itanium un xeon si puo considerare alla stregua di un celeron a confronto
Mparlav09 Febbraio 2010, 10:26 #7
Il motivo della realizzazione del più conservativo processo a 65nm potrebbe essere questo:

http://www.tgdaily.com/networking-b...lls-amd-opteron

"The way Intel has designed the transistors is 100X stronger than the previous generation. They're resistant to cosmic rays.

Intel has double device data protection for the first time. The Quick Path Interconnect allows for "self healing" with half bandwidth QPI. You can hotplug practically everything delivering a virtual reliability environment."

non so' quanto l'abbiano sparata questa cosa, ma diciamo che hanno puntato in alto per qualche appalto militare

Z80Fan09 Febbraio 2010, 10:31 #8
Hanno sempre l'architettura EPIC giusto?
Perseverance09 Febbraio 2010, 10:33 #9
Io penso che invece sia tutta una montatura commerciale-ludica. Che i 64bit siano meglio dei 32bit non lo metto in dubbio, ma qual è il vantaggio reale? Cioè quantificando in un'unità di misura come il tempo, ad esempio, qual è il vantaggio temporale?

Io non ci credo alla storiella che i 64bit sono utili per i database e il calcolo scientifico. Penso che invece vadano un pochino meglio dei 32, ma quel pochino non dovrebbe giustificare il fatto che gli itanium sono esosi e truzzi. Quindi sono per far vedere che ce l'hanno più lungo!

-edit-
Dopo i due messaggi precedenti, riconfermo ciò che ho detto.
Duncan09 Febbraio 2010, 10:34 #10
Non esiste solo il mondo desktop e workstation, prima di commentare mettete le cose in prospettiva...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^