Le prime informazioni sui processori Intel Xeon a 8 core

Le prime informazioni sui processori Intel Xeon a 8 core

Nelle prossime settimane Intel anticiperà alcune informazioni preliminari sulla prossima generazione di cpu Xeon, basate su architettura Nehalem e dotate di 8 core

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:37 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Nel corso del primo trimestre 2009 Intel immetterà in commercio le prime cpu per sistemi server e workstation della famiglia Xeon, basate su architettura nota con il nome in codice di Nehalem.

Queste cpu implementeranno per la prima volta, all'interno della famiglia di cpu Xeon, sia memory controller integrato che il bus di comunicazione QPI, QuickPath Interconnect, grazie al quale migliorano in modo sensibile le prestazioni velocistiche in ambiente multisocket.

In concomitanza della International Solid State Circuits Conference, evento che si svolgerà tra l'8 e il 12 Febbraio a San Francisco, Intel terrà una presentazione pubblica incentrata sulle proprie cpu Xeon dotate di 8 core fisici, e 16 core logici.

Questi processori integreranno al proprio interno ben 2,3 miliardi di transistor, grazie all'utilizzo di tecnologia produttiva a 45 nanometri. La cpu, indicata attualmente con il nome in codice di Beckton, integreà al proprio interno 4 connessioni QPI di tipo point to point e utilizzerà socket LGA-1567 per la connessione con la scheda madre, richiedendo di conseguenza l'utilizzo di nuove piattaforme rispetto a quanto adottato con le precedenti cpu Xeon basate su architettura Core 2.

Considerando il quantitativo di transistor dichiarati da Intel per questi processori, prendendo quale riferimento i 731 milioni di transistor integrati nelle cpu Core i7 quad core basate su architettura Nehalem, è lecito presumere che questi processori utilizzeranno un quantitativo di cache L3 unificata tra i core ben superiore agli 8 Mbytes presenti attualmente nelle cpu Core i7 per sistemi desktop.

La cache, del resto, è un componente che incide in modo sensibile sul numero complessivo di transistor integrati in un processore, con un impatto proporzionamente ben più contenuto in termini di superficie complessiva del processore. Non è chiaro al momento attuale quando Intel presenterà questi processori a 8 core, dotati di architettura nativa e non di tipo MultiChip Module: è presumibile che durante l'evento alla International Solid State Circuits Conference possano venir forniti ulteriori dettagli.

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Overdrive Pro31 Gennaio 2009, 09:54 #1
2,3 miliardi di transistor.... PAURA!!!
supermario31 Gennaio 2009, 10:12 #2
mamma mia...fanno paura sti dati
jappino14731 Gennaio 2009, 10:25 #3
quindi fra poco è lecito aspettarsi workstation e mac pro biprocessore a 16 core(fisici e 32 logici)..........
mi domando;la corsa alla frequenza di fatto si è fermata raggiunti i 3GHz,la corsa al multicore dove ci portera?
non penso ci si possa aspettare una escalation come con l'aumento di frequenza.
credo lo step succcessivo sia la diversificazione dei core,tanti core ma diversi e dedicati a diverse tipologie di utilizzo.
ma poi dovrebbero darsi un'attimo una calmata e lasciare il tempo alle software house di poter sfruttare tutta questa potenza
Xeus3231 Gennaio 2009, 10:25 #4
Ottimo come scaldavivande...
Io vorrei sapere chi si compra sta roba! Al massimo centri di calcolo e farm!
La 70% del mercato si fermerà su dual core almeno per i prossimi 3 anni!
Se pensate che ora i server, li fanno anche con i celeron, vi rendete bene conto della potenza di calcolo che c'è bisogno.
Invece le workstation hanno processori di tutto rispetto perchè nessuno può dire che una workstation usa un celeron.
Nel 90% della applicazioni si utilizza sotrage e database. In questi campi, sono più importanti le prestazioni di dischi e tanta tanta ram!
Scezzy31 Gennaio 2009, 10:26 #5
Ennesima dimostrazione di forza, efficienza e superiorita' assoluta nel settore cpu.
coschizza31 Gennaio 2009, 10:36 #6
Originariamente inviato da: Xeus32
Ottimo come scaldavivande...
Io vorrei sapere chi si compra sta roba! Al massimo centri di calcolo e farm!
La 70% del mercato si fermerà su dual core almeno per i prossimi 3 anni!
Se pensate che ora i server, li fanno anche con i celeron, vi rendete bene conto della potenza di calcolo che c'è bisogno.
Invece le workstation hanno processori di tutto rispetto perchè nessuno può dire che una workstation usa un celeron.
Nel 90% della applicazioni si utilizza sotrage e database. In questi campi, sono più importanti le prestazioni di dischi e tanta tanta ram!


il tuo discorso non tiene in considerazione il mercato enterprise e si ferma a un discorso desktop e workstation


io di server in azienda ne ho anche fino a 32 cpu l'uno e altri con 8 e 4.

il mondo server è molto di piu che sotrage e database, ormai da anni si parla di virtualizzazione e una cpu come questa puo fare la diifferenza in tanti modi, dal consumo energetico a quello di spazio.

con un server fatto da un paio di queste cpu 8 core puoi consolidare una farm di decine e decine di server che alla fine occupano 1/10 dello spazio e dell'energia iniziale
WarSide31 Gennaio 2009, 10:37 #7
Qui servono anche CPU che siano a default a 4GHz o più... che in ambito server spesso i software sono dati in licenza "per core" e non è possibile sfruttare gli 8 core logici in questo caso (a meno di non spendere uno sproposito).

PS: in ambito enterprise non se ne parla neanche di occare la cpu, prima che qualcuno se ne esce con l'overclick
porradeiro31 Gennaio 2009, 10:37 #8
spero li mettano sti mostri sul mac pro! già i processori di adesso mi hanno sbalordito.. figurati questi mostri!
coschizza31 Gennaio 2009, 10:45 #9
Originariamente inviato da: WarSide
Qui servono anche CPU che siano a default a 4GHz o più... che in ambito server spesso i software sono dati in licenza "per core" e non è possibile sfruttare gli 8 core logici in questo caso (a meno di non spendere uno sproposito).

PS: in ambito enterprise non se ne parla neanche di occare la cpu, prima che qualcuno se ne esce con l'overclick


spesso pero capita anche l'opposto, per esempio le licenze di virtualizzazione di vmware o mocrosoft sono fatte per socket quindi avere una cpu 8core o 2 4 core risulta in un risparimio del 50% e si parla di migliaia di €
marco_198431 Gennaio 2009, 10:52 #10
i mac pro ora montano 2 processori da 4 core... pensa in futuro 2 processori da 8... 16 core dedicati al calcolo per la grafica 3d :o ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^