Lenovo e IBM, acquisizione server x86 completata anche in Italia

Lenovo e IBM, acquisizione server x86 completata anche in Italia

Al via in Italia, ufficialmente dal primo gennaio, l'accordo che prevede il passaggio a Lenovo delle attività e dei dipendenti della divisione server x86 di IBM

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:01 nel canale Server e Workstation
IBMLenovo
 

Con l'ingresso del nuovo anno, Lenovo e IBM annunciano di aver concluso anche in Italia l'accordo di acquisizione che prevede il trasferimento delle attività commerciali del business IBM x86 a Lenovo. Dal primo gennaio 2015 quindi tutti i dipendenti e le attività di IBM legate ai server x86 passeranno sotto le insegne di Lenovo. Le due società avevano completato la prima fase dell'accordo a livello mondiale lo scorso 1 ottobre 2014. Il gran numero di Paesi coinvolti nell'area EMEA ha però spinto la società a dilazionare nel corso del tempo il completamento definitivo dell'accordo, per assicurare una integrazione e una transizione fluida.

Lenovo si porta in casa così un business di rilievo, ampliando quindi le possibilità di fornitura di sistemi hardware e di servizi, trasformandolo in un protagonista di primo piano nel mercato dei sistemi server. Mirko Poggi, General Manager e Amministratore Delegato di Lenovo in Italia, commenta: "Siamo lieti di dare un benvenuto ufficiale al team IBM x86, che da oggi ci raggiunge in Lenovo Italia. La nostra priorità è quella di garantire una transizione fluida e senza soluzione di continuità a Clienti e Partner, e al contempo accelerare il nostro business nei server. Abbiamo grandi progetti per il mercato enterprise e siamo intenzionati a ripetere il successo che abbiamo avuto nei PC".

Alessandro DeBartolo, responsabile dell'Enterprise Business Group per Lenovo Italia, ha aggiunto: "Abbiamo lavorato a stretto contatto negli scorsi mesi per assicurarci di poter partire con il business x86, non appena fosse chiusa la transazione anche in Italia, il più velocemente possibile, quindi ci sentiamo pronti per competere aggressivamente in ogni settore, ora che siamo diventati un’unica squadra".

Lenovo ha acquisito interamente le attività legate ai server x86 di IBM, impegnandosi a dare seguito alla roadmap di prodotto x86 già delineata da IBM e portando quindi avanti lo sviluppo e l'innovazione di tutte le famiglie di prodotti come i sistemi integrati Flex e PureFlex. Come già sottolineato al momento dell'annuncio dell'accordo, IBM continuerà in questa fase a gestire i servizi di supporto e manutenzione per conto di Lenovo, per poi trasferire gradualmente anche questo tipo di responsabilità.

Lenovo e IBM hanno inoltre stabilito un'alleanza strategica secono la quale Lenovo potrà rivendere con contratto OEM (Original Equipment Manufacturer) alcuni selezionati prodotti della gamma di storage e software di IBM. Questo accordo strategico significa anche che Lenovo potrà offrire questi prodotti come parte di una soluzione IT più ampia e articolata e rispondere così alle esigenze di una più vasta platea di clienti, in particolare nel mondo dei data center.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH02 Gennaio 2015, 22:37 #1
Se penso che una volta IBM era sinomino di informatica (ed il precedente "Impero del Male" prima di passare la corona a Microsoft).

Sbaglio o ormai si sono ridotti a fare solo software aziendale e consulting ?
calabar02 Gennaio 2015, 23:25 #2
Originariamente inviato da: LMCH
Sbaglio o ormai si sono ridotti a fare solo software aziendale e consulting ?

Affatto. IBM non si è mai ridotta, è sempre cresciuta. Ogni volta che si libera di qualcosa è perchè ha qualche progetto innovativo in mente da portare avanti, o semplicemente perchè la sua dirigenza ci vede lungo e preferisce abbandonare un settore che ormai non ha più molto da dare.
LMCH03 Gennaio 2015, 00:44 #3
Originariamente inviato da: calabar
Affatto. IBM non si è mai ridotta, è sempre cresciuta. Ogni volta che si libera di qualcosa è perchè ha qualche progetto innovativo in mente da portare avanti, o semplicemente perchè la sua dirigenza ci vede lungo e preferisce abbandonare un settore che ormai non ha più molto da dare.


E quindi oltre a software e consulting che fanno ?
calabar03 Gennaio 2015, 10:07 #4
Ricerca avanzata su tutti i fronti, in alcuni casi in ambiti che sfiorano la fantascenza.

IBM è quella che è perchè non ha mai avuto timore a trasformarsi, negli anni, buttandosi a capofitto laddove vedeva opportunità.
Il fatto che stia scomparendo dagli ambiti che sono nostro interesse e di questo forum (notebook, server, fonderie, processori, ecc...) non significa che stia scomparendo del tutto.

Anche di recente su questo forum erano apparsi alcuni articoli, per esempio questo, che comunque si riferisce a solo una parte degli interessi di big blue.
Tasslehoff03 Gennaio 2015, 21:27 #5
Giusto per citarne alcuni due settori in cui IBM domina o è fortemente indirizzata: mainframe e cloud (www.softlayer.com).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^