Montecito al debutto il prossimo 18 Luglio

Montecito al debutto il prossimo 18 Luglio

Si avvicina la data di rilascio della nuova generazione di processori Intel Itanium, dotati di architettura Dual Core

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:22 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Digitimes segnala, con fonte i produttori taiwanesi di soluzioni server, che il prossimo 18 di Luglio Intel introdurrà ufficialmente sul mercato le prime cpu dual core della famiglia Itanium; si tratta dei processori noti con il nome in codice di Montecito, che Intel ha mostrato per la prima volta in funzione come prototipi in varie edizioni del proprio Developer Forum.

Il mese di Luglio si presenta quindi come ricco di annunci da parte del produttore americano; il giorno 27, infatti, Intel dovrebbe presentare anche le proprie soluzioni Core 2 Duo per sistemi desktop, meglio note con il nome in codice di Conroe.

Il TDP dei processori Itanium Montecito è dichiarato nell'intervallo tra 76 e 104 Watt, a seconda del modello. Per i prezzi si prevedono cifre variabili da 749 a 3.692 dollari USA; si tratta di cifre ufficiali ai rivenditori e ai partner, per lotti da 1.000 processori. Di seguito le versioni che verranno introdotte da Intel:

  • Itanium 2 model 9050 (clock 1,6 Ghz; bus 533 Mhz; cache 24 Mbytes; prezzo ufficiale 3.690 USD)
  • Itanium 2 model 9040 (clock 1,6 Ghz; bus 533 Mhz; cache 18 Mbytes; prezzo ufficiale 1.980 USD)
  • Itanium 2 model 9030 (clock 1,6 Ghz; bus 533 Mhz; cache 12 Mbytes; prezzo ufficiale 1.550 USD)
  • Itanium 2 model 9020 (clock 1,42 Ghz; bus 533 Mhz; cache 12 Mbytes; prezzo ufficiale 910 USD)
  • Itanium 2 model 9010 (clock 1,6 Ghz; bus 533 Mhz; cache 6 Mbytes; prezzo ufficiale 700 USD)

Ricordiamo come la famiglia di processori Intel Itanium raccolga cpu dotate di architettura a 64bit pura, che richiede applicazioni appositamente scritte per poter essere pienamente sfruttata. L'approccio ai 64bit delle cpu Itanium, detto in alto modo, non è comparabile con quello integrato nelle più recenti cpu Intel Pentium 4 - Pentium D e AMD Athlon 64 - Opteron.

Di seguito link a precedenti notizie su questi nuovi processori Intel per il segmento server del mercato:

Intel: presto processori server ad elevate prestazioni?
Intel ha dichiarato l'intenzione di voler offrire processori server ad elevate prestazioni mettendo in secondo piano il consumo energetico

Uno sguardo alla roadmap delle cpu server di Intel
Architetture Itanium sino a 24 Mbytes di cache integrata nel Die per le prossime generazioni di processori Intel per sistemi server

Informazioni sul consumo energetico di Montecito
Trapelano alcune indiscrezioni riguardanti il consumo energetico della prossima CPU Itanium dual-core che sarà lanciata nella seconda metà dell'anno

Itanium 2 abbandona l'emulazione hardware di IA32
I prossimi processori Itanium 2, tra cui Montecito, faranno uso di un sistema di emulazione software per eseguire codice a 32-bit

Spostato a metà 2006 il lancio di Montecito
Il debutto della prima architettura Itanium di tipo Dual Core, nome in codice Montecito, è stato posticipato a metà 2006 per problemi di qualità

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
eta_beta03 Luglio 2006, 10:10 #1
detto in alto modo
BitFall03 Luglio 2006, 10:12 #2
Itanium 2 model 9050 (clock 1,6 Ghz; bus 533 Mhz; cache 24 Mbytes; prezzo ufficiale 3.690 USD)


Cioè: a parte la cache da far paura, che cos' hanno ste cpu di così interessante...?? e aspetta che ho citato il modello top.. Vabbè, avrà pure un' architettura a 64 bit, ma questa tecnologia mi sembra ancora un po' indietro...
Io aspetterei ancora un po' a passare a una cpu 64 bit..
dreaad03 Luglio 2006, 10:26 #3
hanno anche l'hyperthreading giusto?
l'avevo letto tempo fa
Fibo03 Luglio 2006, 10:31 #4
Originariamente inviato da: BitFall
Cioè: a parte la cache da far paura, che cos' hanno ste cpu di così interessante...?? e aspetta che ho citato il modello top.. Vabbè, avrà pure un' architettura a 64 bit, ma questa tecnologia mi sembra ancora un po' indietro...
Io aspetterei ancora un po' a passare a una cpu 64 bit..

Interventi tipo questi vengono fuori ciclicamente quando si parla di processori non user home.
Eppure AMD prima ed Intel poi dovrebbero averci fatto capire che non sono i ghz il fattore determinante.
Queste sono cpu per uso server spinto e servono per calcoli che in un settore home è anche difficile immaginare, le caratteristiche principali devono essere basso calore dissipato ed una enorme quantità di dati scambiati con la memoria di sistema.
DjLode03 Luglio 2006, 11:03 #5
Originariamente inviato da: Fibo
le caratteristiche principali devono essere basso calore dissipato ed una enorme quantità di dati scambiati con la memoria di sistema.


Dimentichi l'assoluta stabilità. Meglio 10 mhz di meno che una stabilità non perfetta. Sono macchina, i server, che devono garantire tempi di stop brevissimi e sopratutto dovuti il meno possibile a problemi hardware.
pixel300003 Luglio 2006, 11:26 #6
E' vero un home user non sa' minimamente che farsene di una cpu simile, ed è anche normale
sirus03 Luglio 2006, 11:33 #7
Strano che abbiano deciso di fare un passo indietro con il FSB, forse date le generossisime dimensioni della cache L3 hanno constatato che la differenza di velocità è ridottissima, ed hanno giustamente pensato ai consumi
Fez03 Luglio 2006, 11:35 #8
Queste cpu farebbero la gioia del mio prof di fisica... Amber giorno e notte per mesi interi...
BitFall03 Luglio 2006, 11:37 #9
ops...non avevo capito che erano destinate al mercato server...
EDIT: nella news non c'è scritto che erano destinate al mercato server...
DjLode03 Luglio 2006, 11:51 #10
Originariamente inviato da: BitFall
ops...non avevo capito che erano destinate al mercato server...
EDIT: nella news non c'è scritto che erano destinate al mercato server...


"Digitimes segnala, con fonte i produttori taiwanesi di soluzioni server"

Infatti la decima parola è server

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^