Nel giro di 5 anni supercomputer da 100 PetaFLOPS

Nel giro di 5 anni supercomputer da 100 PetaFLOPS

Non sarà necessario molto tempo prima di iniziare a vedere supersistemi da 100 PetaFLOPS di potenza elaborativa, ed entro la fine del decennio faranno la comparsa i primi sistemi ExaFLOPS

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:34 nel canale Server e Workstation
 

Soluzioni supercomputer in grado di esprimere potenze computazionali nell'ordine dei PetaFLOPS - ovvero mille milioni di milioni di calcoli in virgola mobile al secondo - stanno iniziando ad emergere in questi tempi, come ad esempio il Tianhe-1A oppure il futuro Blue Gene/Q che sarà operativo il prossimo anno e del quale abbiamo parlato in questa notizia.

Nel giro di poco più di un lustro, tuttavia, la scena dei supercomputer sarà dominata da souzioni in grado di potenze di elaborazione nell'ordine delle centinaia di PetaFLOPS, grazie all'evoluzione e allo sviluppo dei processori.

Osservando la tendenza attuale del mercato, soprattutto tra i grandi protagonisti del panorama IT, è verosimile supporre che i supercomputer di prossima generazione ed i sistemi in grado di prestazioni nell'ordine degli ExaFLOPS saranno di tipo eterogeneo e cioè impiegheranno soluzioni CPU tradizionali accanto ad accelleratori paralleli come possono essere le soluzioni FireStream di AMD o Tesla di NVIDIA, oppure ancora l'architettura MIC che Intel sta preparando proprio in questo periodo.

Jack Dongarra, esperto di computing presso l'Università del Tennesse che commenta su InformationWeek: "Tutto si sta muovendo secondo la legge di Moore, e quindi possiamo dire che le cose stanno raddoppiando ogni 18 mesi. Nel 2017 i produttori di computer potranno realizzare sistemi da 100 PetaFLOPS e tra il 2018 ed il 2020 si passerà a sistemi di classe ExaFLOPS. Tutto ciò dipende dai finanziamenti. Questo accadrà se verranno stanziati finanziamenti per questi sistemi".

Quello di Dongarra è un auspicio che anche le realtà governative capiscano che l'high performance computing rappresenta una chiave importante per il futuro della ricerca, del progresso e dell'economia. L'impegno delle organizzazioni governative permetterebe di supportare indirettamente lo sviluppo di nuove tecnologie necessarie a rendere più convenienti i supersistemi di classe PetaFLOPS e a tramutare in realtà i sistemi ExaFLOPS per la fine del decennio.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Trudi_smashdream11 Febbraio 2011, 16:00 #1
E mio nonno non usava la carta igienica!
Scherzi a parte, l'informatica evolve più velocemente di charmender,squirtle e bulbasaur oramai
baruk11 Febbraio 2011, 16:08 #2
Fra 5 anni i computer potenti li avranno i cinesi e gli indiani, noi in Italia regrediremo ad uno stadio modello Albania 1990 (senza offesa...)
CrapaDiLegno11 Febbraio 2011, 16:33 #3
Da noi è più importante fare il ponte sullo stretto per mettere in comunicazione una autostrada non finita con una non finita, o una ferrovia obsoleta con una monobinario.
O mantenere aperti cantieri sulla Salerno-Reggio Calabria per almeno altri 20 anni
O di mantenere "italiane" aziende come l'Alitalia.
O di mantenere strutture come la Tirrenia.

Vuoi mettere i posti di lavoro che si creano in questo modo?
Ste powa11 Febbraio 2011, 17:00 #4
beh se guardiamo gli articoli di 5 anni fa , ci accorgiamo che sono stati fatti degli enormi passi in avanti ; anche se a mio avviso spero che la tecnologia nei prossimi anni diventerà più [COLOR="Lime"]verde[/COLOR] e perchè no meno "costosa"
MaxArt11 Febbraio 2011, 17:02 #5
I prefissi delle unità di misura vanno minuscoli: "petaFLOPS", "exaFLOPS".
Pring12 Febbraio 2011, 10:45 #6
Originariamente inviato da: baruk
Fra 5 anni i computer potenti li avranno i cinesi e gli indiani, noi in Italia regrediremo ad uno stadio modello Albania 1990 (senza offesa...)


ahahahah purtroppo sarà così veramente...
homero13 Febbraio 2011, 08:16 #7

il power computing non è tutto...

....il power computing rappresenta una piccola parte del progresso tecnologico....
....100 exaflop non servono a niente....se non c'è un metodo per gestire il tutto....
....oggi giorno credo che tanta potenza serva solamente per decrittare i messaggi cifrati....
l'evoluzione tecnologica credo abbia molte strade ma di certo non questa...
...specialmente per i sistemi eterogenei firestream/tesla + cpu + fpga...

...concordo sul fatto che se si continua cosi' saremo alla pari dell'albania ma la colpa è che negli ultimi 40 anni l'università e i ricercatori non sono esistiti in italia...

Ste powa13 Febbraio 2011, 09:24 #8
ragazzi adesso non esageriamo però sulla situazione in Italia : è vero che siamo moolto in ritardo , ma è anche vero che ci sono tecnici telecom che fanno moolto bene il loro lavoro : non dobbiamo mai generalizzare
nebbia8813 Febbraio 2011, 11:07 #9
ci girerà crysis 3?
Raghnar-The coWolf-13 Febbraio 2011, 19:49 #10
Originariamente inviato da: homero
...concordo sul fatto che se si continua cosi' saremo alla pari dell'albania ma la colpa è che negli ultimi 40 anni l'università e i ricercatori non sono esistiti in italia...


Negli scorsi 40 erano solo sottofinanziati ma è nei prossimi 40 che non esisteranno proprio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^