No processori Atom per sistemi server, secondo Intel

No processori Atom per sistemi server, secondo Intel

Le soluzioni sviluppate per sistemi mobile non vengono supportate direttamente da Intel per utilizzo in ambito server, nonostante alcune aziende abbiano presentato sistemi di questo tipo

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:02 nel canale Server e Workstation
IntelAtom
 

Intel ha ufficialmente confermato di non voler direttamente supportare l'utilizzo dei propri processori della famiglia Atom all'interno di particolari sistemi server, nei quali tali CPU vengano sfruttate per il proprio ridotto consumo. Alla base una semplice considerazione: nonostante i consumi molto contenuti i processori Intel Atom, fatta forse eccezione per alcuni specifici ambiti di elaborazione, non rappresentano la scelta più bilanciata tra prestazioni e consumi in ambito server.

E' Kirk Skaugen, Intel's vice president e general manager del Data Center Group, ad aver confermato questa posizione dell'azienda americana, nonostante sul mercato non manchino esempi di utilizzi di CPU Atom per questa tipologia di ambiti di elaborazione. In particolare SeaMicro ha recentemente mostrato in funzione un sistema server che integra al proprio interno 512 processori Intel Atom, compreso di logica per la gestione del load balancing.

Uno dei nuovi trend di studio nel mercato delle soluzioni server è quello che vede l'utilizzo di processori a basso consumo, originariamente sviluppati per un impiego in ambito mobile, in sistemi server sfruttandone le ridotte richieste energetiche in un ambito nel quale il consumo complessivo del sistema sta diventando elemento sempre più fondamentale nel bilanciamento totale.

Per Intel, tuttavia, è preferibile utilizzare non un cluster di processori Atom in un server quanto tradizionali processori della famiglia Xeon, potendo sfruttare le superiori prestazioni velocistiche complessivamente assicurate. Un cluster di processori di ridotto consumo e contenuta potenza come quelli Intel Atom, infatti, richiede l'utilizzo di applicazioni che possano venir parallelizzate su un elevato numero di core molto facilmente senza considerare in questo le difficoltà implicite nella comunicazione tra un elevato numero di chip.

E' quindi presumibile che la diffusione di sistemi server dotati di un elevato numero di CPU Intel Atom sarà limitato, con sviluppi da parte di alcuni player del settore limitati a specifici ambiti di utilizzo per i quali sia stato dimostrato che un pacchetto di CPU a basso consumo e ridotta potenza sia preferibile all'utilizzo di pochi processori per sistemi server standard.

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
v1nline04 Ottobre 2010, 09:14 #1
vero che gli atom consumano molto meno in termini assoluti, ma sono anche più efficienti?? io credo che abbia ragione intel.. usando atom si finisce per sprecare energia.
diciamo piuttosto che forse si risparmia qualche soldo, o no?
ilmanu04 Ottobre 2010, 09:24 #2
Originariamente inviato da: v1nline
vero che gli atom consumano molto meno in termini assoluti, ma sono anche più efficienti?? io credo che abbia ragione intel.. usando atom si finisce per sprecare energia.
diciamo piuttosto che forse si risparmia qualche soldo, o no?


No, semplicemnte intel vuole vendere i piu' costosi xeon tutto qui, non vorrei sbagliarmi ma a parita' di prestazioni la soluzione atom consuma decisamente meno...
PhoEniX-VooDoo04 Ottobre 2010, 09:45 #3
quanti atom ci vogliono per arrivare alle prestazioni di un semplice sistema con Xeon Nehalem 3.20GHz Quad Core?
MiKeLezZ04 Ottobre 2010, 09:48 #4
Originariamente inviato da: ilmanu
No, semplicemnte intel vuole vendere i piu' costosi xeon tutto qui, non vorrei sbagliarmi ma a parita' di prestazioni la soluzione atom consuma decisamente meno...
No, è che gli Atom sono dei chiodi e Intel farebbe delle gran figure dmmerda se qualche sistemista incosciente li montasse...
Mi ci sono tenuto ben lontano io per il mio serverino casalingo (che non fa una mazza), figuriamoci metterlo in azienda.
Potrebbe essere interessante usare per ambiti specifici una loro enorme quantità, tipo 64 (e qualcuno l'ha fatto), ma è anche giusto etichettarlo solo come prova tecnica
Xeus3204 Ottobre 2010, 09:50 #5
Originariamente inviato da: v1nline
vero che gli atom consumano molto meno in termini assoluti, ma sono anche più efficienti?? io credo che abbia ragione intel.. usando atom si finisce per sprecare energia.
diciamo piuttosto che forse si risparmia qualche soldo, o no?


I xeon sono nettamente più efficienti in tutti gli ambiti.
Il problema è che rispetto a un atom consumano troppo quando sono in Idle.
La cosa più interessante sarebbe un atom per i carichi bassi e uno xeon che si accende quando ci sono i grossi carichi!
PhoEniX-VooDoo04 Ottobre 2010, 09:54 #6
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
No, è che gli Atom sono dei chiodi e Intel farebbe delle gran figure dmmerda se qualche sistemista incosciente li montasse...
Mi ci sono tenuto ben lontano io per il mio serverino casalingo (che non fa una mazza), figuriamoci metterlo in azienda.
Potrebbe essere interessante usare per ambiti specifici una loro enorme quantità, tipo 64 (e qualcuno l'ha fatto), ma è anche giusto etichettarlo solo come prova tecnica


i miei atom alla fine il loro sporco lavoro di casa (fileserver/LAMP/printserver) lo fanno senza problemi
the_joe04 Ottobre 2010, 09:57 #7
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
No, è che gli Atom sono dei chiodi e Intel farebbe delle gran figure dmmerda se qualche sistemista incosciente li montasse...
Mi ci sono tenuto ben lontano io per il mio serverino casalingo (che non fa una mazza), figuriamoci metterlo in azienda.
Potrebbe essere interessante usare per ambiti specifici una loro enorme quantità, tipo 64 (e qualcuno l'ha fatto), ma è anche giusto etichettarlo solo come prova tecnica


Infatti, prima di partire a lanciare strali contro Intel, andrebbe letta per bene la notizia dove si afferma anche da parte degli stessi vertici di Intel che in particolari ambiti potrebbe essere conveniente usare una grossa quantità di processori Atom si parla di particolari applicazioni dove i calcoli possono essere pesantemente parallelizzati e che comunque si andrebbe incontro a problemi di comunicazione fra i bus di sistema e fra le molte CPU, quindi detto questo Intel si astiene dal dare il proprio supporto ufficiale a soluzioni server basate su Atom, questo non vuol dire che smetterà di produrle e venderle a chiunque ne voglia fare l'uso che vuole, solo che il supporto spetterà a chi si incaricherà di fornire tali soluzioni.
!fazz04 Ottobre 2010, 09:58 #8
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
i miei atom alla fine il loro sporco lavoro di casa (fileserver/LAMP/printserver) lo fanno senza problemi


a me basta uno scrauso arm

comunque atom non la vedo per nulla una scelta ottimale per server, a meno che il server non abbia un bassissimo carico (es serverino per gestione badge in azienda e poco altro)

per le prestazioni noi ci affidiamo ancora ad una coppia di vecchissimi quad 45nm anche se cominciano a non essere più sufficenti
PhoEniX-VooDoo04 Ottobre 2010, 09:59 #9
Originariamente inviato da: !fazz
a me basta uno scrauso arm


eheh figo l'armuccio, il sistema completo com'e?
giacomo_uncino04 Ottobre 2010, 10:07 #10
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
i miei atom alla fine il loro sporco lavoro di casa (fileserver/LAMP/printserver) lo fanno senza problemi


quoto pure il mio Atom 230 1.6Ghz

l'unico problema è quella porcheria immonda del chipset GMA 950 , se ci fosse stato un chipset da notebook il consumo si sarebbe dimezzato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^