Novità sul fronte Xeon

Novità sul fronte Xeon

Interessanti novità per quanto riguarda le nuove versioni delle CPU Xeon. Piccole anticipazioni anche per Itanium, Madison e Deerfield

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:48 nel canale Server e Workstation
 

Secondo quanto pubblicato sul sito The Inquirer, pare che i processori P4 Xeon Gallatin, il cui lancio è stato originariamente annunciato per il primo trimestre del prossimo anno, possano già essere introdotti nell'ultimo trimestre dell'anno in corso.

Saranno tre le versioni disponibili:

- frequenza operativa di 2 GHz e 2MB di cache
- frequenza operativa di 1.90 GHz e 1 MB di cache
- frequenza operativa di 1.50 GHz e 1MB di cache.

Si presume che il costo di questi prodotti sarà piuttosto elevato, dal momento che non ne è stata fatta menzione nella pubblicazione del nuovo listino nella giornata di ieri.

Tuttavia questo non si dovrebbe verificare nel caso dei processori Xeon 2.8GHz, 2.6GHz e 2.4GHz a 533MHz di FSB, che a partire proprio dall'ultimo trimestre di questo anno dovrebbero subire una riduzione del prezzo, con la parallela scomparsa delle versioni 2.26GHz and 1.86GHz dal listino ufficiale.

La workstation basata sul chipset Granite Bay 7205 è anch'essa prevista per l'ultimo trimestre, e dovrebbe operare con la CPU a 3.06GHz.

Piccole novità anche per Itanium, Madison e Deerfield che potrebbero essere presentati già nel secondo trimestre del prossimo anno con cache, rispettivamente, di 3MB, 4MB e 6MB.

Fonte: The Inquirer

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
corsar004 Settembre 2002, 18:19 #1

6 MB???

E che razza di vantaggi può portare una chache L2 da 6 MB??? :-)
corsar004 Settembre 2002, 18:20 #2

6MB

ooops...
cache e NON chache
Octane04 Settembre 2002, 18:43 #3
Finalmente..
Era da troppo tempo che gli xeon assomigliavano "troppo" ai loro fratelli consumer.
Le uniche eccezioni erano il socket e il supporto hyperthreading..
Questi processori con un simile quantita' di cache dovrebbero garantire un'utilizzazione ottimale delle pipeline interne del core di esecuzione e ovviamente l'hyperthreading, (che puo' essere spiegata come un'esecuzione parallela asincrona) comicerebbe ad apportare benefici significativi..
DualXeon04 Settembre 2002, 18:47 #4

Re:

Ahhh 6Mb di cache sbav sbav lo voglio!!!
unplugged04 Settembre 2002, 19:07 #5

Re:

Al solito Intel abbonda in quantità, ma il core è sempre quello. Quello che le prende da un processore vecchio di 3 anni.
La forza bruta (3GHz e 1-6Mb cache) [u]non[/u] sarà cruciale.
^TiGeRShArK^04 Settembre 2002, 20:12 #6

Re:

coraggio tra qualke mese potremo vedere un bel confronto tra dual Hammer e dual Xeon
se sarà come il confronto athlon mp - xeon ci sarà veramente da ridere per intel
OverClocK79®04 Settembre 2002, 20:40 #7

Re:

si peccato che come minimo costa 1000€ al Ghz

BYEZZZZZZZZZZZZ
nikolis04 Settembre 2002, 21:27 #8

Re:

Ragazzi, qualcuno può togliermi una curiosità che ho da tempo? VAle la pena di acquistare uno Xeon con tutta quella cache memory per utilizzo casalingo (giochi, editing video, e poche altre sciocchezze che comunque richiedono un pc abbastanza potente) dal momento che di questi processori parla solo Intel e quindi non c'è riscontro da parte di utenti un pò smanettatori come noi?
MisterG04 Settembre 2002, 22:47 #9

Re:

Tu compreresti una cpu che costa come un'utilitaria?
cdimauro05 Settembre 2002, 02:46 #10

Re: 6 MB???

Originariamente inviato da corsar0
[B]E che razza di vantaggi può portare una chache L2 da 6 MB??? :-)


Enormi in un sistema con le ali tarpate qual è l'Itanium... E' un modo come un altro per mascherare le enormi deficienze di un progetto nato soltanto per monopolizzare il mercato senza offrire un'archiettura realmente potente ed efficiente...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^