Nuova famiglia di soluzioni Itanium per IBM

Nuova famiglia di soluzioni Itanium per IBM

Il colosso americano introduce una nuova soluzione Itanium II, con configurazioni da 4 sino a 16 processori: diversificare l'offerta è la ricetta vincente

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:05 nel canale Server e Workstation
IBM
 
IBM ha ufficialmente introdotto, nella giornata di ieri, una nuova soluzione server basata su processori Intel Itanium: la libnea x455.

Questa soluzione utilizza chipset Summit e può scalare da 4 sino a 16 processori, utilizzando moduli da 4 processori ciascuno.

I processori Itanium utilizzati sono quelli versione Madison Itanium II, con cache L3 integrata di 6 Mbytes. I sistemi operativi supportati sono quelli Windows e Linux, anche se per il secondo si è limitati al momento al supporto a soli 4 processori, valore destinato a salire a 8 non appena il sistema verrà comemrcializzato.
Il supporto a 16 processori verrà implementato solo con il nuovo kernel 2.6.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Cnet, a questo indirizzo.
5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nikobeta11 Novembre 2003, 16:47 #1
Siamo sicuri non supporti anche S.O. Unix tipo SCO e compagnia bella. Mi sembra strano buttare la potenza di 16 super CPU a 64bit usando Win64 o linux, mentre avrebbe senso su grossi d.b. Oracle o simili.
Voi cosa ne pensate?
the_joe11 Novembre 2003, 16:58 #2
Originariamente inviato da Nikobeta
Siamo sicuri non supporti anche S.O. Unix tipo SCO e compagnia bella. Mi sembra strano buttare la potenza di 16 super CPU a 64bit usando Win64 o linux, mentre avrebbe senso su grossi d.b. Oracle o simili.
Voi cosa ne pensate?

Il mondo è strano, ma pensare a SCO dopo lo scherzetto di qualche mese fa.......
dragunov11 Novembre 2003, 19:44 #3
Si unix sarebbe adattissimo!
dragunov11 Novembre 2003, 19:45 #4
ma vista la causa da 3 miliardi di dollari!
jappilas11 Novembre 2003, 20:06 #5
Originariamente inviato da the_joe
Il mondo è strano, ma pensare a SCO dopo lo scherzetto di qualche mese fa.......


e soprattutto pensando che IBM (se non ho capito male) sostiene linux a spada tratta...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^