NVIDIA e VMware alleate per virtualizzare le GPU

NVIDIA e VMware alleate per virtualizzare le GPU

In occasione di VMworld Barcelona le due aziende annunciano un primo programma per portare GRID vGPU su vSphere e sfruttare in questo modo la potenza di calcolo delle GPU NVIDIA anche in ambiente virtualizzato

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:01 nel canale Server e Workstation
NVIDIA
 

In occasione della GPU technology Conference, evento tenuto a San Jose lo scorso mese di Marzo, NVIDIA e VMware hanno annunciato l'intenzione di collaborare assieme per portare la tecnologia NVIDIA GRID vGPU all'interno dei prodotti VMware dedicati alla virtualizzazione. GRID vGPU permette di condividere le risorse di una GPU tra vari utenti, con un approccio che è speculare a quanto avviene con le tradizionali tecniche di virtualizzazione prendendo quale riferimento le CPU.

Dopo aver mostrato una preview tecnologica del funzionamento di NVIDIA GRID vGPU in abbinamento alle soluzioni VMware in occasione della conferenza VMworld di San Francisco, le due aziende annunciano quest'oggi a VMworld 2014 di Barcelona il supporto di GRID vGPU su VMware vSphere attraverso quello che viene indicato come Early Customer Access program. Airbus, CH2MHILL e MetroHealth sono tra le prime aziende ad aver aderito a questo programma.

L'iniziativa è al momento limitata solo a poche aziende, con quelle interessate che a questo indirizzo possono trovare ulteriori informazioni sulla partecipazione. I prerequisiti vincolanti sono quelli di essere un cliente VMware, di utilizzare  vSGA oppure vDGA su piattaforme NVIDIA GRID K1 o K2.

A VMworld NVIDIA ha inoltre annunciato una partership con VMware e Google per l'accelerazione di vari pattern di utilizzo specifici dei Chromebook, i piccoli ed economici sistemi portatili basati su sistema operativo Google Chrome. In particolare NVIDIA vuole proporre i Chromebook basati su SoC NVIDIA Tegra K1 come semplici ed economici client con i quali, grazie a GRID vGPU, eseguire applicazioni remote in ambiente Windows che generano un elevato carico di lavoro sul sistema.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Toshia16 Ottobre 2014, 18:31 #1
Finalmente qualcosa di utile ,speriamo presto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^