NVIDIA estende la famiglia di soluzioni Tesla

NVIDIA estende la famiglia di soluzioni Tesla

Tesla M2090 è la nuova proposta NVIDIA per applicazioni di GPU computing; architettura Fermi con 512 stream processors in abbinamento a 3 Gbytes di memoria video

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:08 nel canale Server e Workstation
NVIDIATesla
 

Nuova versione di scheda NVIDIA della famiglia Tesla disponibile in commercio, prodotto specificamente sviluppato per utilizzi in ambiti di GPU Computing con workstation o server dedicati. Ci riferiamo al modello Tesla M2090, dotato di GPU con 512 stream processors attivi.

Le proposte NVIDIA della serie Tesla sono derivate dalla stessa architettura Fermi adottata da NVIDIA per le schede desktop della famiglia GeForce 400 e GeForce 500, pur se con opportune differenze legate allo specifico ambito di utilizzo. Nello specifico le soluzioni Tesla M2090 integrano lo stesso numero di stream processors, 512, della soluzione GeForce GTX 580 per sistemi desktop. In precedenza NVIDIA era stata capace di fornire soluzioni Tesla con soli 448 stream processors come massimo, contro i 480 delle soluzioni desktop equivalenti della serie GeForce GTX 400.

Tale differenza era legata ai livelli di consumo e dissipazione termica complessivi delle soluzioni Tesla e GeForce: per le prime è necessario restare entro specifiche più restrittive rispetto ad un utilizzo in sistemi desktop, complice in questo l'utilizzo in server di ridotte dimensioni con livelli di consumo massimo ben definiti.

nvidia_tesla_m2090.jpg (30543 bytes)

Tra le specifiche tecniche della nuova soluzione segnaliamo la presenza di 3 Gbytes di memoria GDDR5 con frequenza di clock di 1,85 GHz (3,7 GHz effettivi); per la GPU la frequenza di funzionamento dei 512 stream processors è pari a 1,3 GHz. Come sempre accade in questi casi si tratta di specifiche più conservative rispetto alla corrispondente versione desktop della famiglia GeForce, così da contenere il consumo e permettere l'utilizzo di un massiccio dissipatore di calore passivo da abbinare poi a ventole all'interno dello chassis.

Pur mantenendo lo stesso range di consumo massimo certificato del modello Tesla M2070, pari a 225 Watt, la nuova soluzione Tesla M2090 mette a disposizione un livello prestazionale superiore: 665 gigaflops in double precision e 1,33 teraflops in single precision, con un incremento del 29,1% rispetto alla precedente proposta top di gamma della famiglia Tesla.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^