Oracle mira ad acquisire un produttore di chip

Oracle mira ad acquisire un produttore di chip

Non è ben chiaro di quali chip e per quali prodotti, ma Oracle ha chiaramente lasciato intendere di puntare ad un'acquisizione strategica nel breve periodo

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:02 nel canale Server e Workstation
 

Larry Ellison, CEO di Oracle, ha pubblicamente annunciato l'intenzione dell'azienda americana di incrementare il raggio d'azione nel settore hardware già fortemente potenziato all'inizio dell'anno con l'acquisizione di Sun. La finalità è quella di acquistare un'azienda che sviluppi chip, così da detenere maggiori proprietà intellettuali in questo settore e poter meglio sviluppare le proprie future architetture.

Questo annuncio lascia ipotizzare la volontà di Oracle di completare l'acquisizione di una azienda fortemente presente nel settore dell'hardware, capace di proporre soluzioni e tecnologie che siano abbinate ai segmenti di mercato enterprise nei quali Oracle opera con le proprie soluzioni.

Ellison non ha meglio elaborato quale tipologia di azienda Oracle stia mirando, ma considerando come questa azienda abbia completato ben 65 acquisizioni di altre aziende negli ultimi 5 anni non è illecito ipotizzare che nel mirino di Oracle vi siano player di mercato di prim'ordine.

Vengono quindi fatti i nomi di AMD come di NVIDIA tra i potenziali candidati per un'acquisizione da parte di Oracle, aziende che vantano un  backgroud tecnologico estremamente importante e che potrebbero rappresentare per Oracle una base importante per lo sviluppo di una propria ricca divisione server da affiancare a quanto già ottenuto con l'acquisizione di Sun.

Tra le due riteniamo oggettivamente più interessante AMD, forte in questo sia di licenza e tecnologie per architetture di processore x86 sia dotata al proprio interno di una roadmap solida per lo sviluppo di GPU, da utilizzare anche per ambiti di calcolo parallelo non legati alla tradizionale grafica 3D. Nel complesso, tuttavia, sia AMD come NVIDIA sembrano target oggettivamente poco plausibili per Oracle: entrambe le aziende generano infatti buona parte del proprio fatturato da prodotti destinati al mercato consumer, ambito nel quale storicamente Oracle non è mai stata presente e tantomeno sembra interessata a farne parte.

L'azienda americana potrebbe anche operare una scelta differente mantenendo Sun quale produttore di server e affiancando a questa un'azienda specializzata nella produzione di infrastrutture di rete, soluzioni nelle quali le concorrenti HP e IBM sono ben presenti al contrario di Sun. In quest'ottica una delle aziende specializzate nello sviluppo di soluzioni ARM potrebbe essere un candidato ideale per un'acquisizione, con future prospettive di server basati su architettura ARM utilizzati in database Oracle.

Al momento attuale l'azienda americana detiene oltre 23 miliardi di dollari in contante e investimenti a breve termine, cifra che lascia ampi margini di manovra per un'acquisizione di importante controvalore senza che questo porti ad un incremento del debito societario. Il recente inserimento tra gli executives di Oracle di Mark Hurd, ex CEO di HP, porta inoltre a ritenere che una strategia futura dell'azienda americana sia proprio nella crescita nella componente hardware, da bilanciare in un'ottica di piattaforma con le proprie soluzioni software.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jestermask27 Settembre 2010, 09:12 #1
Porca miseria mica bruscolini, quando ho letto AMD e NVIDIA mi sono preso un colpo...chissà cosa hanno in mente...
unnilennium27 Settembre 2010, 09:28 #2
a me oracle staq veramente sui cabasisi... visto come è andata l'acquisizione di sun, dove praticamente hanno stravolto l'attività votata all'opensource senza nessun rispetto x chi ci lavora,e per chi collabora ai progetti... non ho veramente idea di come l'acquisizione di un produttore di hardware potrebbe essere gestita..
ulk27 Settembre 2010, 10:19 #3
Non è più facile che prendano VIA?
pabloski27 Settembre 2010, 11:04 #4
è ARM, il bersaglio è ARM
MaxArt27 Settembre 2010, 11:14 #5
ARM non credo. Marvell?
checo27 Settembre 2010, 12:27 #6
hanno 23 miliardi di dollari liquidi per fare shopping,spero non prendano arm, anche se i soldi potrebbero non bastare in quel caso.
fendermexico27 Settembre 2010, 13:27 #7
no AMD noooooooooo vi prego no, non compratevela

lasciatecela così come è
II ARROWS27 Settembre 2010, 14:17 #8
unnilennium, questo ha portare a rendere MySql decente dal punto dell'integrità dei dati...

Sun se ne fotteva altamente di InnoDB, tanto che il predefinito rimaneva ancora quel cesso di MyIsam... nonostante questo, avevano addirittura creato motori come "Black Hole".
Ora con Oracle si sono svegliati e InnoDB otterrà un miglioramento del 500% con la prossima versione... questo non significa che hanno fatto un buon lavoro, ma che hanno fatto un lavoro di merda prima, nessun host che ho visto permette di usare il motore InnoDB al momento.
Baboo8527 Settembre 2010, 19:18 #9
Mi domando a cosa punti Oracle... Sistemi privati embedded col loro gestionale? Boh...
freeeak27 Settembre 2010, 21:08 #10
magari si compra il "braccio", si parlava di una sua entrate nel mercato server

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^