Oracle StorageTek T10000C, nuovo drive per storage su nastro

Oracle StorageTek T10000C, nuovo drive per storage su nastro

Oracle annuncia una nuova soluzione per lo storage su nastro, che offre maggiore capacità e prestazioni delle soluzioni concorrenti, a tutto vantaggio dei costi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:04 nel canale Server e Workstation
 

Nel corso della giornata di ieri Oracle ha annunciato il nuovo dispositivo StorageTek T10000C, una soluzione per l'archiviazione dati su nastro nelle infrastrutture tiered storage. Secondo i dati forniti da Oracle, la nuova soluzione di storage è capace di offrire il più basso TCO (Total Cost of Ownership - Costo totale di possesso) rispetto a soluzioni concorrenti.

Il nuovo StorageTek T10000C offre una capacità nativa di 5TB ed un throughput di 240MB/s nel caso di dati non compressi, che arriva fino a 360MB/s nel trasferimento di dati compressi. In uno scenario di impiego dove è necessario affrontare il bakcup di un archivo di 10PB di dati, StorageTek T10000C è in grado di richiedere da un terzo ad un quinto del numero di cartucce necessarie rispetto alle soluzioni concorrenti. Oracle afferma che l'impiego congiunto del nuovo StorageTek T10000C con Oracle Exadata Database Machine consente di ridurre del 33% i tempi di backup.

James Cates, vicepresidente Hardware Development per Oracle, ha commentato: "Il rilascio di StorageTek T10000C riafferma l'indiscussa leadership di Oracle nelle tecnologie a nastro. StorageTek T10000C stabilisce nuovi standard, conservando su una singola cartuccia un volume triplo di dati rispetto a qualunque altro drive a nastro. L'impiego di StorageTek T10000C con le librerie StorageTek SL3000 e SL8500 permette ai clienti di conservare dati critici, a prescindere dalle dimensioni, senza alcuna preoccupazione per la scalabilità futura".

Sul fronte della protezione dati StorageTek T10000C opera in abbinamento ad Oracle Key Manager che mette a disposizione una soluzione centralizzata per la gestione delle chiavi utilizzata per la cifratura e la decodifica dei dati. Per quanto concerne, invece, la compatibilità con le soluzioni esistenti, StorageTek T10000C è pienamente retrocompatibile coni supporti per i modelli T10000A e T10000B.

Oracle StorageTek T10000C può essere abbinato a varie soluzioni software Oracle come Sun Storage Archive Manager, StorageTek Virtual Storage Manager oppure Oracle Secure Backup a seconda degli impieghi cui sarà destinato. La nuova soluzione di storage supporta i sistemi operativi Oracle Solaris e Oracle Linux e le macchine Exadata Database Machine e SPARC Enterprie Server, oltre ovviamente alle soluzioni Sun Storage e StorageTek Tape. Il nuovo Oracle StorageTek T10000C supporta inoltre sistemi operativi, software di gestione e macchine di terze parti.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tasslehoff01 Febbraio 2011, 11:39 #1
Si beh ragazzi, va bene la marketta ma qui stiamo un po' esagerando eh...

Ma francamente vi pare il caso di pubblicare una news su un accessorio del genere?
Potrei capire una news per una nuova serie di server, ma per una cosa del genere...

E' notizia recente ad esempio che la resa nel settore server da parte di Oracle è in picchiata. Mi pare una notizia ben più importante e degna di nota... forse però non fa buona pubblicità ad Oracle?
matteo222201 Febbraio 2011, 12:12 #2

Ma che è?

Pare una pubblicità. Aveste parlato anche di qualcos'altro capirei. Un paragone no?
zago01 Febbraio 2011, 12:48 #3
Ma pensate che campino a gratis i lavoratori di HWUPGRADE
pensate che la loro infrastruttura sia passata a gratis dallo stato?
pensate che si possa lavorare solo per la gloria?
no! per favore! fatemi capire come funziona il vostro cervello perchè proprio non capisco
Tasslehoff01 Febbraio 2011, 13:36 #4
Originariamente inviato da: zago
Ma pensate che campino a gratis i lavoratori di HWUPGRADE
pensate che la loro infrastruttura sia passata a gratis dallo stato?
pensate che si possa lavorare solo per la gloria?
no! per favore! fatemi capire come funziona il vostro cervello perchè proprio non capisco
Il nostro cervello (parlo principalmente per me ma credo di poter estendere lo stesso anche a matteo2222) credo che funzioni più che bene, il fatto che si faccia una critica al sito mi pare ne sia una dimostrazione.

Nessuno pretende che Corsini e redattori campino "ad aria", del resto il mutuo devono pure pagarselo, quello che io critico è il fatto che si facciano markette così spudorate e unilaterali senza nemmeno imbastire uno pseudo confronto tra prodotti concorrenti.

La cosa è ancora più evidente guardando lo storico degli articoli e news di fascia "business" del sito, alla fine i nomi dei protagonisti del 90% degli articoli son sempre quelli, spesso nemmeno i principali attori del mercato tra l'altro.

Al contrario a me pare che accettare supinamente ogni cosa senza nemmeno far avere un feedback sia un atteggiamento non proprio lusinghiero, ma soprattutto nei confronti del sito.
Io a questo sito ci tengo e credo che trasformarlo nell'ennesima vetrina o brochure di Oracle, Microsoft, Apple e HP sia controproducente per il sito stesso, perchè ne mina la credibilità alle fondamenta; senza contare che si tratta di un atteggiamento che mette in cattiva luce la professionalità dei redattori e dello stesso fondatore del sito, che in tutti questi anni hanno dimostrato di avere i numeri, le capacità, l'esperienza e l'intelligenza per fare vera informazione.
giovannifg01 Febbraio 2011, 14:24 #5
A me francamente non dà questo grande fastidio...
Si tratta pur sempre di un prodotto nuovo, che grazie a questo articolo ora conosco. Poi sta al lettore fare le dovute valutazioni, compararlo in maniera oggettiva con i concorrenti, ed eventualmente sceglierlo. HWUpgrade riporta una sua versione, che non necessariamente è la Verità Assoluta. D'altra parte, se uno non è d'accordo con i contenuti di un sito, può anche evitare di leggerne le pagine.
ronthalas01 Febbraio 2011, 17:12 #6

critica

<OT> Tra siti, stampa e altri media, c'è una marea di gente che campa grazie a pubblicità, di vario tipo e maniera, ma la critica non è in questo senso, la mia, io per primo che campo, di pubblicità </OT>

Sarebbe curioso, dal mio punto di vista di utente appassionato, direi medio, un confronto, su ciò che è attualmente il mercato dei sistemi a nastro. Sta bene la news - in quanto tale - ma adesso mi "avete fatto venire fame", per cui chiedo alla Redazione di darmi "qualcosa da mangiare" per togliermi queste curiosità che magari, pure altri condividono (criticoni o no). Non più tardi di qualche settimana fa, mi domandavo se, nell'era dei dischi RAID, esterni, SAN & NAS, ecc, esistesse ancora il backup su nastro...
Ho fameeeee, sono curioso!
(E perchè no, al tempo stesso spremete fuori qualche budget pubblicitario ai pezzi grossi, che male non vi fa)
efrite1501 Febbraio 2011, 17:50 #7
Tornando OT penso che i backup su nastro, anche in ambito server stiano morendo (o sono già morti....) .
I prezzi dei nastri sono, normalmente, altissimi, la velocità in lettura o scrittura (non sequenziale) bassissima, ed i costi di gestione ed archiviazione non scherzano.
Molto meglio appositi apparati (Cisco? Synology? Qnap?) funzionanti ad Hard Disk!
Poi certo, in alcuni ambiti può tornare ancora utile il nastro...
Tasslehoff01 Febbraio 2011, 22:26 #8
Originariamente inviato da: ronthalas
Sarebbe curioso, dal mio punto di vista di utente appassionato, direi medio, un confronto, su ciò che è attualmente il mercato dei sistemi a nastro.
E' proprio questo il punto, se ci fossero stati più articoli, più news sui tape con prodotti Oracle, IBM, Hp e di chi altri li vende, io non non avrei certo sollevato la critica che ho poi fatto.

Ma lo stesso potremmo dirlo sui sistemi di groupware, ogni volta sembra che esista solo MS Exchange, di IBM Lotus Domino (che oggettivamente è infinitamente superiore su quasi tutti gli aspetti tecnici e commerciali) manco l'ombra...
Sui sistemi di virtualizzazione e gli hypervisor esiste solo Citrix e "nel piccolo" Oracle, di VMware (che pure è leader indiscusso di questa fascia di mercato) neanche l'ombra, se si esclude pochi caratteri di una intervista che tratta di tutt'altro.
Sui server esiste solo HP, di IBM o Dell manco l'ombra...

Eppure il pubblico c'è, i thread che chiedono consigli nell'area "Amministrazione server" del forum non si contano più.
C'è un sacco di gente che gradirebbe comparative, verifica del supporto con simulazioni dei guasti, confronti tra le soluzioni tecniche adottate in ambito server, storage, rete e quant'altro.
Il potenziale pubblico non manca di certo, mi sembra evidente... anche perchè di concorrenza in Italia ce n'è ben poca su questo genere di prodotti.

Tornando ai tape, a me non sembrano spariti, io ne vedo ancora parecchi dai clienti presso cui opero.
Diciamo che si sono trasformati anche quelli, ormai il singolo tape drive non ha alcun senso, io vedo una discreta diffusione di tape library di fascia entry level e midrange, con capacità grosso modo tra i 3 e i 60PB, quasi esclusivamente IBM.
efrite1502 Febbraio 2011, 08:56 #9
Come non darti ragione... ma penso trattino articoli così "tecnici" solo dietro congrua remunerazione, essendo di nicchia (quindi un pubblico molto ristretto) e costando parecchio (farsi spedire un server od un apparato del genere, ammesso che lo spediscano "a gratis", ed effettuare un test serio, costa...).
HW sta diventando, seguendo il mercato, molto più di massa e molto meno "geek" o meglio, di fascia professionale.
Inoltre IBM ecc non hanno interessi nel pubblicizzarsi (almeno questa è l'idea che si ha) essendo che, chi è nel settore, conosce già le loro soluzioni, e chi è un novellino, non si mette di certo a realizzare infrastrutture complesse.
Questa è la mia opinione, sarei curioso di sentire altri pareri

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^