PaaS, anche con qualche incertezza è il momento del boom

PaaS, anche con qualche incertezza è il momento del boom

Il 2011 anno cruciale per il Platform as a service, che porterà ad una robusta crescita per i prossimi anni. All'orizzonte, però, ancora una situazione estremamente mutevole

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:41 nel canale Server e Workstation
 

Il 2011 ha rappresentato un anno chiave per il paradigma tecnologico del Platform as a service (PaaS), che ha visto una ampia adozione da parte dei protagonisti dell'industria come alternativa ai tradizionali modelli di sviluppo basati su middleware. La società di analisi di mercato Gartner prevede, per i prossimi anni, importanti prospettive di crescita per il PaaS che cambieranno parte dello scenario del mercato.

Yefim Natis, vicepresidente e distinguished analyst per Gartner, ha commentato: "Con i vendor che investono cospicuamente e sempre di più nel PaaS, il mercato si appresta ad assistere a diversi anni di crescita strategica, che porteranno ad innovazioni e svolte nella tecnologia e nell'impiego che il business farà del cloud computing. Gli utenti ed i vendor di software enterprise che non sono hanno ancora affrontato il PaaS devono iniziare a costruire competenze apposite o si troveranno dinnazni a difficili sfide poste dai concorrenti durante i prossimi anni".

Per quanto riguarda il 2012 il mercato PaaS si troverà nei primi stadi di crescita e, per questo motivo, non vi saranno leader di riferimento, modelli d'uso stabiliti o standard dedicati. L'adozione dell'offerta PaaS è pertanto ancora legata ad un certo grado di rischio e di incertezza. E' però prorpio nel 2012 che si avrà la disponibilità di molte delle nuove offerte PaaS e per la fine del 2013 tutti i principali software vendor potranno vantare offerte competitive in questo mercato.

Entro il 2016 la concorrenza sul mercato PaaS porterà alla nascita di nuovi modelli di programmazione, nuovi standard e nuovi leader del mercato software. E' fino ad allora, però, che gli utenti e i clienti continueranno a dover affrontare molti cambiamenti, sia legati alle tecnologie, sia ai modelli di business dovuti all'allineamento dei vendor sul mercato. Non è da escludere che la vivacità con la quale i vendor opereranno sul mercato in questi anni possa rendere più difficoltoso il processo decisionale degli utenti e dei loro clienti.

"Da un lato vi sono chiari rischi legati all'uso di servizi PaaS in un mercato ancora immaturo, ma dall'altro il tentativo di evitare questo mercato è ugualmente rischioso. La giusta strategia per molte organizzazioni IT è di familiarizzare con le nuove opportunità adottando alcuni servizi in maniera graduale, cercando di comprenderne le limitazioni e aspettandosi un cambiamento in corsa del mercato in termini di offerte e modelli d'uso".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^