Processori VIA Nano per un nuovo server Dell

Processori VIA Nano per un nuovo server Dell

Processori VIA Nano in un particolare sistema server sviluppato da Dell: 12 sistemi in un rack da 3 pollici e mezzo di altezza

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:38 nel canale Server e Workstation
Dell
 

Nel mercato delle cpu x86 si fa sempre riferimento ai due storici produttori, Intel e AMD, dimenticandosi come continua ad essere presente una terza azienda benché con una quota di mercato molto ridotta e successi commerciali non entusiasmanti, almeno guardandone la storia degli ultimi anni.

Parliamo della taiwanese VIA, che nel corso degli ultimi ha ridimensionato la propria gamma di prodotti puntando principalmente sulle piattaforme di ridotte dimensioni per sistemi notebook e netbook, al centro delle quali trovano spazio i processori della serie Nano.

Proprio queste cpu, a ragione del buon connubio tra prestazioni velocistiche e ridotto consumo, sono state scelte dall'americana Dell per alcune nuove serie di server destinati all'impiego in ambiti nei quali i livelli di consumo e il costo ridotto siano preferenziali rispetto alle prestazioni velocistiche.

Il sistema, indicato con il nome di XS11-VX8 e sviluppato da Dell per alcune specifiche esigenze di clienti e quindi di fatto sviluppato con un design custom, prevede l'integrazione di 12 sistemi server completi all'interno di uno chassis alto 3 pollici e mezzo. La densità di memorizzazione è superiore di 3 volte a quello che tipicamente Dell può fornire in termini di identico sviluppo in altezza, risultato ottenuto grazie al ridotto consumo complessivo di ogni server quantificabile entro i 30 Watt di massimo.

Questo sistema è rivolto a quelle aziende che utilizzano un elevato numero di server in parallelo, nell'ordine delle centinaia, per ambiti di lavoro tipicamente poco impegnativi come quelli di web hosting. La sua costruzione è così particolare che può essere acquistato solo attraverso un gruppo di lavoro interno a Dell, che si occupa della costruzione di hardware su misura per grossi clienti.

Ricordiamo come al momento attuale le soluzioni VIA Nano vengano posizionate come alternative dirette alle proposte Atom di Intel in sistemi netbook. A differenza di queste ultime l'architettura usata è di tipo out of order, scelta comune alle altre cpu x86 non seguita invece da quelle Intel Atom che permette di ottenere un valido incremento delle prestazioni velocistiche complessive.

Fonte: The New York Times.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta19 Maggio 2009, 09:05 #1
piu' che un prodotto dell, sembra che la realizzazione sia stata commissionata dal cliente, ed il cliente ha sempre ragione..
forse avra' anche i suoi vantaggi, ma sono convinto che la virtualizzazione sarebbe stata piu' proficua, perche' i nano consumano poco, ma il loro indice watt/prestazioni non e' molto alto.
Evanghelion00119 Maggio 2009, 10:34 #2
vero, ma ci sono anche i fattori di spazio ed i costi paralleli (unità di backup, UPS, etc!) che per usi minimali possono incidere molto: con questa soluzione questi ultimi sono ridottissimi, e la soluzione è molto appetibile.

Peccato che in questo momento sia Dell Italia che il sito internazionale non abbiano a listino la soluzione..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^