Prossimi al debutto i primi sistemi Tesla serie 20

Prossimi al debutto i primi sistemi Tesla serie 20

NVIDIA e i partner OEM preparano il lancio dei primi sistemi GPU Computing basati sulle nuove schede Tesla serie 20, dotate di GPU Fermi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:20 nel canale Server e Workstation
NVIDIATesla
 

Lo scorso mese di Novembre, in occasione del SuperComputing Conference di Portland, NVIDIA ha annunciato le prime soluzioni della famiglia Tesla 20, nome che indica le soluzioni destinate ad utilizzi di GPU Computing basate su GPU della serie Fermi. In quella sede erano state annunciate due schede, Tesla C2050 e Tesla C2070, oltre a due sistemi rack 1 unità completi, Tesla S2050 e Tesla S2070, dotati ciascuno di 4 GPU al proprio interno.

tesla_20_s2050.jpg (19353 bytes)
NVIDIA Tesla C2050

In questi giorni alcuni dei principali partner NVIDIA nel programma Tesla hanno annunciato nuovi sistemi basati su queste GPU. Non c'è un annuncio ufficiale da parte di NVIDIA circa l'avvio della commercializzazione delle soluzioni Tesla 20, ma il sito web del produttore americano riporta informazioni dettagliate sulle varie soluzioni disponibili. I partner coinvolti hanno invece pubblicato varie informazioni sulle proprie offerte di prodotti con soluzioni Tesla 20 al proprio interno, ma non specificano nel dettaglio la data di disponibilità se non con un "coming soon". Di fatto è confermato quanto si sospettava: a seguire il debutto delle soluzioni GeForce GTX 400 troviamo le proposte della serie Tesla e non quelle Quadro basate su GPU Fermi; queste ultime riteniamo saranno proposte sul mercato da NVIDIA nel corso del terzo trimestre dell'anno.

Quali sono le differenti proposte Tesla 20 che NVIDIA propone? Da un lato le due soluzioni Tesla C2070 e Tesla C2050, soluzioni a singola GPU che riprendono il design di una tradizionale scheda video di fascia alta integrando al proprio interno il sistema di raffreddamento. Tesla S2070 e Tesla S2050 sono i due sistemi rack a 1 unità preconfigurati, con ciascuno 4 GPU al proprio interno e necessariamente da abbinare a due PC di controllo, possibilmente di tipo rack così da ottimizzarne l'installazione in data center.

tesla_20_m2050.jpg (32058 bytes)
NVIDIA Tesla M2050

A chiudere le schede Tesla M2070 e Tesla M2070, che riprendono le stesse caratteristiche delle proposte Tesla S2070 e S2050 ma abbinate a solo sistema di raffreddamento passivo. Tali soluzioni sono pensate specificamente per l'installazione in sistemi rack a 1 unità sviluppati da partner OEM, nei quali oltre alle GPU sia già integrata anche la componente PC tradizionale di controllo.

tesla_20_c2050.jpg (46919 bytes)
NVIDIA Tesla S2050

A questo indirizzo Supermicro ha raccolto le differenti opzioni disponibili, che spaziano dai sistemi rack a 1 unità dotati di 2 GPU al proprio interno accanto ad un tradizionale PC, sino a workstation che al proprio interno integrano sino a 4 schede video della serie Tesla 20. proposte con queste caratteristiche tecniche base erano già presenti nel listino Supermicro, utilizzando le soluzioni Tesla di precedente generazione. Alla stessa stregua Appro ha reso disponibili, sul proprio sito web, informazioni sulle differenti configurazioni che possono venir ordinate in abbinamento a GPU.

In occasione della presentazione delle schede NVIDIA Tesla della serie 20, lo scorso mese di Novembre, scrivevamo queste righe con riferimento alle previste prestazioni velocistiche di queste schede:

Tesla C2050 è la prima soluzione, con 3 Gbytes di memoria video GDDR5 e potenza di elaborazione in double precision variabile tra 520 e 630 GFlops; la scheda Tesla C2070 integra 6 Gbytes di memoria video, con una capacità di elaborazione sempre nell'intervallo tra 520 e 630 GFlops, a doppia precisione. I sistemi rack, dotati ciascuno di 4 schede video al proprio interno, sono basati su queste due schede discrete: per la soluzione Tesla S2050 la dotazione complessiva di memoria video sale sino a 12 Gbytes, con una potenza di elaborazione a doppia precisione variabile tra 2,1 e 2,5 TeraFlops, mentre per il sistema Tesla S2070 la dotazione di memoria è pari a 24 Gbytes, con una potenza di elaborazione identica.

Analizzando i dati indicati da NVIDIA nella propria pagina ufficiale sulle schede Tesla C2050 e C2070 constatiamo come le specifiche attuali delle due schede riprendano le stime più conservative fatte da NVIDIA negli scorsi mesi. La tabella seguente sintetizza le caratteristiche:

Scheda Tesla C2050 Tesla C2070
n° GPU 1 1
CUDA Core 448 448
Clock CUDA Core 1,15 GHz 1,15 GHz
Double Precision peak 515 GFLOPS 515 GFLOPS
Single Precision peak 1,03 TFLOPS 1,03 TFLOPS
Memoria 3 Gbytes 6 Gbytes
Clock memoria 1,5 GHz 1,5 GHz
Bus memoria 384 bit 384 bit
Tipologia memoria GDDR5 GDDR5
Bandwidth memoria 144 GB/s 144 GB/s
TDP 247 Watt 247 Watt

Le due schede differiscono unicamente per il quantitativo di memoria video onboard, pari a 3 Gbytes per la soluzione Tesla C2050 e a 6 Gbytes per la futura scheda Tesla C2070. Quest'ultima verrà commercializzata solo a partire dal terzo trimestre 2010, in quanto non sono ancora disponibili i moduli GDDR5 di densità adeguata tali da mettere a disposizione quella dotazione di memoria complessiva. Discorso simile vale ovviamente per le soluzioni Tesla C2070 e Tesla M2070, tutte attese sul mercato nel momento in cui queste memorie GDDR5 saranno utilizzabili.

La presenza di 448 CUDA core porta subito al paragone con le schede GeForce GTX 470 per sistemi desktop: le affinità si fermano tuttavia a questo. Per la scheda desktop la frequenza di clock dei CUDA core è pari a 1.215 MHz contro i 1.150 MHz delle due schede Tesla della serie 20; cambia anche il quantitativo di memoria e il bus, che nelle soluzioni Tesla è pari a 384bit come per la scheda GeForce GTX 480 contro i 320 bit della proposta GeForce GTX 470. La frequenza di clock della memoria video è pari a 1,5 GHz (3 GHz effettivi): da questo una bandwith massima teorica che raggiunge i 144 Gbytes al secondo, contro i 133,9 della scheda GeForce GTX 470 e i 177,4 della proposta GeForce GTX 480.

Le specifiche delle schede Tesla serie 20 confermano quanto si afferma da tempo: per NVIDIA è molto difficile riuscire a mantenere frequenze di clock elevate per i CUDA Core con queste soluzioni contenendo il consumo complessivo su valori che siano allineati all'ambito di utilizzo in workstation o in server rack. Per queste schede è indicato un TDP massimo pari a 247 Watt: a titolo di confronto le soluzioni Tesla C1060, dotate di 4 Gbytes di memoria video, vantano un consumo passimo di 187 Watt stando a quanto indicato da NVIDIA sul proprio sito web. La differenza tra le due proposte è elevata, cosa che riteniamo abbia portato i vari partner OEM e rivedere completamente le specifiche dei propri sistemi Tesla serie 10 per poterne assicurare l'abbinamento anche con le nuove proposte Tesla serie 20.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Italia 105 Maggio 2010, 12:27 #1
Dovrebbe essere qui che queste "Fermi" dovrebbero far vedere davvero i muscoli....
StyleB05 Maggio 2010, 12:27 #2
247watt... eccecredo che si chiaman tesla... loro come nikola fan fuori le centrali elettriche... o.0 (anche se sarebbe divertente fossero a corrente continua... ghghg) ma apparte le battutacce di quartordine, come si possono tenere delle bestie simili con un dissi in alluminio a 5 heat? o vlima controllato o già in primavera inizian a fondere...
ally05 Maggio 2010, 12:35 #3
...dovrebbero pensarci le 14 ventole ridondanti nel frontale...

...ciao Andrea...
frankie05 Maggio 2010, 12:38 #4
ma i famosi 512 SP dove son finiti?
ombra66605 Maggio 2010, 12:39 #5
Originariamente inviato da: StyleB
come si possono tenere delle bestie simili con un dissi in alluminio a 5 heat? o vlima controllato o già in primavera inizian a fondere...


Originariamente inviato da: ally
...dovrebbero pensarci le 14 ventole ridondanti nel frontale...

...ciao Andrea...


senza contare che il posizionamento di questi sistemi è quasi sempre in farmi con clima controllato
ally05 Maggio 2010, 12:41 #6
Originariamente inviato da: frankie
ma i famosi 512 SP dove son finiti?


...dalle info su i problemi di produzione penso sarà difficile vedere tutti gli sp in tempi brevi...

...ciao Andrea...
aaronne05 Maggio 2010, 12:42 #7

A redattore

Errore di battitura:-
"A chiudere le schede Tesla M2070 e Tesla M2070..."

Comunque belle bestie..
danzig8805 Maggio 2010, 12:45 #8
Inquietanti quei loghi HIGH VOLTAGE!
00devastetor0005 Maggio 2010, 12:58 #9
bello il dissi... bhe certo che le proposte nvidia saranno potenti ma scaldano e consumano davvero troppo... cmq c'è un errore alla 4 riga partendo dal basso, penso sia consumo massimo e non passimo...
calabar05 Maggio 2010, 13:06 #10
Che le testa non avrebbero avuto 512 SP era noto molto prima dell'uscita delle Geforce, quando sono state presentate queste schede.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^