Q4 2008 al ribasso, ma niente perdite, per Intel

Q4 2008 al ribasso, ma niente perdite, per Intel

Intel annuncia i propri risultati finanziari di fine 2008: contrazione consistente di fatturato e utili, ma ancora in zona positiva

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:40 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Nella giornata di ieri Intel ha reso pubblici i propri risultati finanziari del quarto trimestre 2008, potendo con questi valori delineare il proprio andamento economico nel corso dell'anno appena concluso.

Nei giorni scorsi il produttore americano avena anticipato di attendersi una contrazione del proprio fatturato rispetto alle stime inizialmente divulgate, ponendo questo indicatore attorno alla soglia di poco sopra gli 8 miliardi di dollari. Il risultato registrato nel periodo è di 8,2 miliardi di dollari di fatturato, con una contrazione del 23% rispetto ai 10,7 miliardi di dollari USA registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

I profitti sono diminuiti del 90% in totale, scendendo al valore di 234 milioni di dollari USA contro i 2,3 miliardi di dollari USA registrati da Intel nel corso del quarto trimestre 2007. Il reddito operativo è stato pari a 1,5 miliardi di dollari, non scontando una serie di costi straordinari imputati nel periodo legati a partecipazioni di Intel in altre aziende che sono state svalutate.

Questo risultato trimestrale è fortemente influenzato dalla generale crisi economica: ne consegue una domanda di prodotti e componenti che si è ridotta sensibilmente nel corso del quarto trimestre 2008 sia da parte degli utenti finali che dei partner. In particolare questi ultimi hanno ridotto in modo significativo le proprie scorte di prodotti, con un conseguente impatto diretto sulle vendite di periodo dei fornitori quali Intel.

Prendendo quale riferimento l'intero anno 2008 Intel ha registrato un fatturato di 37,6 miliardi di dollari USA, un reddito operativo lordo di 9 miliardi di dollari ed uno netto di 5,3 miliardi di dollari. Per ogni azione è stato ottenuto un utile pari a 92 centesimi di dollaro.

Entrando nel dettaglio dei risultati evidenziamo una contrazione del fatturato proveniente dai prodotti mobile, passato dai quasi 3 miliardi di dollari del Q4 2007 a poco meno di 2,6 miliardi di dollari nel Q4 2008. Parallelamente è aumentato il fatturato dalle vendite di processori Atom, passato dai 200 milioni di dollari del Q3 2008 agli attuali 300 milioni: si tratta di prodotti che stanno incontrando una notevole domanda di mercato ma che non garantiscono ad Intel gli stessi livelli di margini delle soluzioni Core 2 tradizionali.

Al momento attuale Intel non ha rilasciato alcun tipo di linea guida di analisi per i risultati del primo trimestre 2009; si prevede internamente una contrazione del fatturato sino a 7 miliardi di dollari USA ma ufficialmente non sono state anticipate informazioni in merito. E' stato confermato come non verrà modificata la tempistica di introduzione di nuove tecnologie nel corso del 2009; in particolare per la seconda metà dell'anno dovrebbero debuttare i primi processori costruiti con tecnologia produttiva a 32 nanometri.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor16 Gennaio 2009, 10:43 #1
che botta... ok non perderci, ma agli azionisti di sicuro non fa piacere vedere gli utili scendere così tanto...
Ratatosk16 Gennaio 2009, 11:01 #2
Boia... -90%, è un calo mostruoso, non mi aspettavo niente del genere a dir la verità, ma imamgino che la paranoia che aleggia di questi tempi abbia avuto responsabilità per almeno il -85% su questi numeri, e solo il restante -5% dovuto al progressivo rialzar la testa da parte di AMD...
alexsky816 Gennaio 2009, 11:01 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/busine...ntel_27723.html

Intel annuncia i propri risultati finanziari di fine 2008: contrazione consistente di fatturato e utili, ma ancora in zona positiva

Click sul link per visualizzare la notizia.


ma è ancor più preoccupante se si pensa che questa perdita di utili è avvenuta in un regime di semi-monopolio....
Paganetor16 Gennaio 2009, 11:07 #4
be' oddio, semi monopolio mica tanto... AMD è comunque un attore importante sulla scena dei processori...
m_w returns16 Gennaio 2009, 11:38 #5
pensa un po a quanti caxxi di €uri mi han spillato fin'ora...
cignox116 Gennaio 2009, 12:59 #6
Beh, pero' effettivamente sarebbe triste se andassero in perdita, ok che non fanno solo CPU e ok che investono tanto in ricerca, ma se con tutto quello che vende (e per un paio di anni praticamente con concorrenza minima) anche intel dovesse andare in perdita, chi dovrebbe sopravvivere alle crisi?
m_w returns16 Gennaio 2009, 13:18 #7
Originariamente inviato da: cignox1
Beh, pero' effettivamente sarebbe triste se andassero in perdita, ok che non fanno solo CPU e ok che investono tanto in ricerca, ma se con tutto quello che vende (e per un paio di anni praticamente con concorrenza minima) anche intel dovesse andare in perdita, chi dovrebbe sopravvivere alle crisi?


scusa che centra???? in questi ultimi 2 anni e mezzo credi abbia fatto beneficienza? gli Extreme a 1000€ e le fascie medie a 500€ sono perdita?
SwatMaster16 Gennaio 2009, 14:51 #8
Atom è una zappata sui piedi, per Intel: può "speculare" di meno sui prezzi.

Ben gli sta.
LZar16 Gennaio 2009, 16:10 #9
Una cosa è sicura: se a fronte di un calo del 23% del fatturato ed una serie di costi legati alla svalutazione di società in cui hanno una partecipazione riescono ancora a fare utile vuol dire che hanno un margine da azienda di consulenza tipo Accenture.

Se a me riducessero lo stipendio del 23% esaurirei il conto in banca in qualche mese ...
zerothehero16 Gennaio 2009, 17:27 #10
Brutta notizia, mi auguro che il reparto R&D non ne sia colpito e che intel non riduca gli investimenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^