Rilasciate le specifiche 1.1 dello standard OpenCL

Rilasciate le specifiche 1.1 dello standard OpenCL

Khronos Group rilascia la versione 1.1 dello standard per la computazione parallela, con nuove funzionalità ed un'attenzione all'interoperabilità con OpenGL

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:07 nel canale Server e Workstation
 

Khronos Group ha recentemente annunciato di aver ratificato la versione 1.1 delle specifiche OpenCL, lo standard aperto e interpiattaforma destinato alla programmazione parallela dei processori attuali. Le specifiche OpenCL 1.1 offrono prestazioni e funzionalità migliorate per la porgrammazione parallela, assicurando la retrocompatibilità con la versione precedente.

Tra le novità introdotte dalle nuove specifiche 1.1 dello standard OpenCL troviamo:

-Nuovi tipi di dati, inclusi i vettori a tre componenti, e nuovi formati immagine
-Gestione di comandi da host multipli e buffer di processazione tra dispositivi multipli
-Operazioni su regioni di buffer incluse lettura, scrittura e copia di regioni 1D, 2D o 3D rettangolari
-Migliore uso degli eventi per il controllo dell'esecuzione dei comandi
-Funzioni OpenCL C addizionali, tra cui integer clamp, shuffle e asynchronous strided copies
-Interoperabilità con OpenGL migliorata tramite una efficiente condivisione di immagini e buffer tramite il linking di eventi OpenCL e OpenGL

In aggiunta Khronos ha inoltre annunciato il rilascio di una API wrapper C++ per l'impiego con OpenCL e l'immediata disponibilità dei conformance test per OpenCL 1.1.

Neil Trevett, presidente del gruppo di lavoro OpenCL, presidente di Khronos Group e vicepresidente di NVIDIA, ha commentato: "La chiara opportunità commerciale rappresentata dalla potenza della processazione parallela eterogenea, che ha condotto l'implenetazione di OpenCL 1.0, ha inoltre corroborato la collaborazione tra i leader del settore per creare OpenCL 1.1. Le specifiche OpenCL 1.1 vengono rilasciate 18 mesi dopo le specifiche OpenCL 1.0 per permettere ai programmatori di trarre un miglior vantaggio delle risorse di parallel computing, proteggendo gli esistenti investimenti nel codice OpenCL".

Ricordiamo che nel periodo dal 25 al 29 luglio 2010 si terrà al Convention Center di Los Angeles il SIGGRAPH ( Special Interest Group on GRAPHics and interactive techniques) dove i professionisti e gli addetti ai lavori avranno la possibilità di prendere contatto con le tecnologie OpenGL ed OpenCL.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unnilennium16 Giugno 2010, 10:30 #1
meno male che non c'è solo cuda e physics, opencl è il futuro, xchè non è legato ad un marchio... caso strano apple supporta[PHP] solo opencl, mica
pabloski16 Giugno 2010, 10:36 #2
la cosa divertente è che nvidia è quella che spinge di più su opencl, tant'è che il suo vicepresidente è presidente del khronos group
AceGranger16 Giugno 2010, 10:44 #3
Originariamente inviato da: unnilennium
meno male che non c'è solo cuda e physics, opencl è il futuro, xchè non è legato ad un marchio... caso strano apple supporta[PHP] solo opencl, mica


lol apple a meno che non sia suo non supporta quasi nulla;

e meno male che c'è Cuda, almeno abbiamo gia qualche accelerazione GPU in ambito grafico, come motori di rendering e il Mercury Playback Engine di Adobe; Fosse stato per ati e OpenCL non avremmo ancora NULLA.

Originariamente inviato da: pabloski
la cosa divertente è che nvidia è quella che spinge di più su opencl, tant'è che il suo vicepresidente è presidente del khronos group


nvidia ha spinto e spinge su Cuda solo perchè attualmente OpenCL è molto piu indietro, e vista l'opportunita che ha avuto non se la è fatta certo sfuggire.

nVidia spinge su tutto cio che è GPGPU, visto che detiene l'85% del mercato professionale, è nei suoi interessi sviluppare qualsiasi cosa riguardi quell'ambito
unnilennium16 Giugno 2010, 11:03 #4
Originariamente inviato da: AceGranger
lol apple a meno che non sia suo non supporta quasi nulla;

e meno male che c'è Cuda, almeno abbiamo gia qualche accelerazione GPU in ambito grafico, come motori di rendering e il Mercury Playback Engine di Adobe; Fosse stato per ati e OpenCL non avremmo ancora NULLA.



nvidia ha spinto e spinge su Cuda solo perchè attualmente OpenCL è molto piu indietro, e vista l'opportunita che ha avuto non se la è fatta certo sfuggire.

nVidia spinge su tutto cio che è GPGPU, visto che detiene l'85% del mercato professionale, è nei suoi interessi sviluppare qualsiasi cosa riguardi quell'ambito


nvidia ha sicuramente un ottimo supporto professionale,ma spinge su formati propietari allo stesso modo di apple, cuda ne è un esempio, se volevano sviluppare opencl potevano farlo subito, anzichè accodarsi al gruppo dopo, e nel frattempo fare i propri standard...
tutto legittimo, ma speriamo che opencl vada aventi x avere applicazioni che siano in grado di sfruttare qualsiasi gpu,, mica solo nvidia.
Duncan16 Giugno 2010, 11:05 #5
Ma se apple supporta solo standard Aperti, come OpenCL, OpenGL, HTML5, CSS.

Giusto per la Suite iWork usa formati proprietari ma si piò salvare anche in altri formati, natuarmente anche in PDF che su Mac è nativo.
Itacla16 Giugno 2010, 12:27 #6
"Apple supporta solo standard Aperti"

mi è venuto un brivido quando ho letto questa cosa.. brrrr
Duncan16 Giugno 2010, 12:47 #7
Ma sapete qual'è da differenza tra supportare standard aperti ed avere prodotti chiusi, che usano software proprietario?

Quale standard chiuso supporterebbe apple? Il primo che mi viene in mente è AAC per iTunes Music Store, ma altri non me ne vengono, per il resto supporta formati aperti... basta vedere cosa ha fatto con OpenCL, appunto, microsoft invece propone una nuova specifica che si chiama DirectCompute
AceGranger16 Giugno 2010, 13:13 #8
Originariamente inviato da: unnilennium
nvidia ha sicuramente un ottimo supporto professionale,ma spinge su formati propietari allo stesso modo di apple, cuda ne è un esempio, se volevano sviluppare opencl potevano farlo subito, anzichè accodarsi al gruppo dopo, e nel frattempo fare i propri standard...
tutto legittimo, ma speriamo che opencl vada aventi x avere applicazioni che siano in grado di sfruttare qualsiasi gpu, mica solo nvidia.


lol, si è una onlus, sviluppa lei per poi darla anche ad Ati....

gia prima di Cuda era in netto vantaggio professionalmente, con lo sviluppo di Cuda ha semplicemente rimarcato il vantaggio, rafforzando la sua presenza e il supporto, cosa non da poco.

fare uno standard aperto serve a ben poco se poi le software house non spendono per aggiornarsi, nVidia per supportare il suo standard ci ha messo suoi fondi e si è giunti a dei prodotti...

poi fa abbastanza ridere il "qualsiasi GPU", come se ce ne fossero 1000 di produttori... sono 2 quindi non è una gran perdita, visto che fino ad ora il monopolio di nVidia ha portato prodotti.

attualmente con Ati fai poco nulla, con nVidia puoi tranquillamente spaziare dai motori di rendering gia disponibili all'accelerazione di di Adobe Premiere....

che sia meglio lo standard aperto ok, ma se devo aspettare Ati che si svegli a sviluppare preferisco il monopolio.
Axoduss16 Giugno 2010, 20:49 #9
l'hardware attuale sarebbe in grado di sfruttare questo aggiornamento?
black-m0116 Giugno 2010, 23:21 #10
@Axoduss

Pensa che, sarebbe il contrario:

"Sarebbe possibile sfruttare l'hardware attuale con questa nuova versione delle API OpenCL?"

Parlando di hardware in generale, di certo il driver OpenCL per CPU sarà compatibile con quelle attuali. Leggendo rapidamente le novità di OpenCL 1.1 (i nuovi tipi di dato, la gestione delle stesse aree di memoria con API differenti, ...), dovrebbe essere possibile utilizzare le stesse schede video attualmente sfruttate con OpenCL 1.0. Il memory model credo sia il medesimo, ma ora con una maggior complessità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^