Ritorno ai profitti per AMD entro fine 2009

Ritorno ai profitti per AMD entro fine 2009

Il CEO di AMD prevede un ritorno ai profitti, dopo oltre 2 anni di attesa, per la seconda metà del 2009 se la domanda ritornerà a valori normali

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:37 nel canale Server e Workstation
AMD
 

Che la seconda metà del 2008 e tutto il 2009 verranno ricordati dagli operatori di settore come periodi particolarmente difficili è una previsione quasi scontata, considerando lo scenario economico nel quale ci troviamo attualmente.

A dispetto di alcuni segnali che fammo orientare ad un certo ottimismo, la domanda da parte dei consumatori continua a restare nel complesso ridotta. Da questo scaturisce una presa di posizione particolarmente conservativa da parte della maggior parte delle aziende coinvolte nell'ITC, con la quale si cerca di minimizzare gli impatti negativi della crisi economica internazionale.

Dirk Meyer, CEO di AMD, ha rilasciato la propria previsione circa i risultati economici dell'azienda alla sua guida previsti per la seconda metà dell'anno. AMD potrebbe ritornare alla profittabilità con l'attuale struttura entro la fine dell'anno, con la condizione che il mercato dei PC registri nella seconda metà dell'anno una ripresa della domanda con un ritorno ad un andamento allineato alla media stagionale del periodo.

Oltre all'assunzione che la domanda riprenda, c'è da specificare un secondo elemento in questa previsione di Dirk Meyer: il risultato positivo di AMD si applicherebbe al solo core business dell'azienda americana, legato quindi alle vendite dei propri processori e delle GPU. AMD detiene una importante partecipazione, pari a circa il 34%, in GlobalFoundries: il risultato previsto per quest'azienda sarà invece di tipo negativo, al punto che il risultato consolidato di AMD (ottenuto sommando al proprio quello delle società delle quali AMD detiene una partecipazione) continuerà ad essere in rosso.

AMD ha completato una complessa fase di ristrutturazione interna, nella quale sono stati licenziati molti dipendenti; stando alle stime attuali il punto di pareggio per l'azienda americana è stato riposizionato su un fatturato trimestrale pari a 1,3 miliardi di dollari USA. Ricordiamo come AMD abbia registrato risultati trimestrali negativi da oltre 2 anni a questa parte e che in varie occasioni siano state fatte previsioni circa il ritorno alla profittabilità.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JohnPetrucci21 Maggio 2009, 08:45 #1
Auguro ad AMD che queste previsioni positive si avverino e torni a fare profitti prima possibile, c'è bisogno di AMD se si vuole avere un minimo di concorrenza in questo settore per noi consumatori, quindi posso solo augurarle il meglio.
Capozz21 Maggio 2009, 08:54 #2
Speriamo bene...
Pat7721 Maggio 2009, 09:04 #3
Lo dicevano anche nel 2008, secondo me il grave errore è non fare concorrenza nel settore Atom.
CrazyBeat21 Maggio 2009, 09:31 #4
Senza la concorrenza di AMD poi non ci sarebbe nè alternativa nè sviluppo tecnologico penso...con Intel come unico produttore tutto lo sviluppo andrebbe a rilento e pensate se tra 10 anni gireranno ancora i7 920!!! ;D
checo21 Maggio 2009, 09:31 #5
Originariamente inviato da: Pat77
Lo dicevano anche nel 2008, secondo me il grave errore è non fare concorrenza nel settore Atom.


intel non fa sti gran profitti con atom a dire il vero, quindi amd ha fatto bene a concentrarsi su altro, senza contare che anche se avesse fatto una piattaforma come quella intel sarebbe poi dovuta riuscire a venderla, cosa non scontata de sto periodo visti i magheggi intel
Pat7721 Maggio 2009, 09:49 #6
Originariamente inviato da: checo
intel non fa sti gran profitti con atom a dire il vero, quindi amd ha fatto bene a concentrarsi su altro, senza contare che anche se avesse fatto una piattaforma come quella intel sarebbe poi dovuta riuscire a venderla, cosa non scontata de sto periodo visti i magheggi intel


Mi chiedo perchè Otellini allora dica che è il modo più veloce per fare soldi.
Anzi lo vogliono esportare su smart Phone ecc.. AMD per me ha un ottima offerta di Cpu, mainboard e vga.
Manca su Notebook e Netbook e in generale nel settore che più tira oggi.
Malek8621 Maggio 2009, 09:55 #7
Come fa ad ottenere profitti se continua a svendere i suoi prodotti?

O fanno prezzi un po' più normali, oppure la vedo dura.
checo21 Maggio 2009, 09:55 #8
Originariamente inviato da: Pat77
Mi chiedo perchè Otellini allora dica che è il modo più veloce per fare soldi.
Anzi lo vogliono esportare su smart Phone ecc.. AMD per me ha un ottima offerta di Cpu, mainboard e vga.
Manca su Notebook e Netbook e in generale nel settore che più tira oggi.


che lo esportino su smartphone dove oggi non hanno nulla è logico.
il mercato netbook ha eroso quote ai portatili centrino, questo è un dato di fatto.
tenendo conto che intel vende il tutto a pochi $ per estromettere nvidia e via non credo ci guadagni molto
netcrusher21 Maggio 2009, 09:58 #9

Piccolo appunto

ragazzi io però vorrei fare un attimo un piccolo appunto, voi dite speriamo e speriamo però guardiamo un attimino la multa fatta alla Intel e le scorrettezze che Nvidia ha dichiarato che Intel sta facendo con la storia di Atom e chipset Nvidia, se Amd è in rosso il motivo è pure un altro.........per bilanciare il mercato è assolutamente necessario che Amd stia bene finanziariamente altrimenti Intel chissà quante altre scorrettezze metterebbe in campo per avere posizione dominante.....
Capozz21 Maggio 2009, 10:04 #10
Originariamente inviato da: Pat77
Mi chiedo perchè Otellini allora dica che è il modo più veloce per fare soldi.
Anzi lo vogliono esportare su smart Phone ecc.. AMD per me ha un ottima offerta di Cpu, mainboard e vga.
Manca su Notebook e Netbook e in generale nel settore che più tira oggi.


Forse anche perchè in pratica per 7 anni intel, con politiche scorrette, le ha precluso la possibilità di farsi spazio nel settore mobile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^