Roadmap per i processori AMD Opteron: aggiornamenti ogni 2 anni

Roadmap per i processori AMD Opteron: aggiornamenti ogni 2 anni

AMD rivede i propri piani di sviluppo per i processori Opteron destinati a sistemi server: una nuova architettura di CPU verrà introdotta sul mercato ogni 2 anni

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:21 nel canale Server e Workstation
AMD
 

AMD ha completato in questi giorni gli annunci riferiti alle proprie piattaforme per sistemi server della famiglia Opteron, presentando i modelli Opteron 3300 per sistemi socket AM3+ a singolo processore accanto a quelli Opteron 4300, proposte per sistemi dotati di 1 oppure 2 socket C32.

Queste nuove soluzioni, accanto alle proposte Opteron 6300 per sistemi socket G34 dotati di 2 oppure 4 CPU, sono tutte basate su architettura nota con il nome in codice di Piledriver. Lo scenario è destinato a restare tale per tutto il prossimo anno oltre che indicativamente per la prima metà del 2014: AMD infatti avrebbe in programma il debutto di una prossima generazione di architettura di processori della famiglia Opteron solo a partire dalla metà del 2014.

roadmap_amd_enterprise_opteron.jpg (61747 bytes)

Questa informazione, emersa da una presentazione ufficiale dell'azienda che è accessibile online a questo indirizzo, conferma infatti come la lineup attuale basata su architettura Orochi verrà mantenuta ancora per lungo tempo. La piattaforma con nome in codice di Maranello è quella  basata su socket G34, abbinata ai processori Opteron della famiglia 6000 sin dalla prima serie Opteron 6100 con architettura Magny Cours. Approccio simile riguarda le piattaforme San Marino e Adelaide per i sistemi Opteron della famiglia 4000 basati su socket C32, mentre le proposte a singolo socket sono abbinate alla piattaforma Jakarta, dotata di socket AM3+.

Un approccio di questo tipo non lascia immaginare livelli prestazionali sensibilmente differenti da quelli attuali per i processori Opteron, quantomeno sino al debutto della prossima generazione di processori nel corso del 2014. E' ipotizzabile che nel corso dei prossimi mesi AMD possa introdurre versioni di processore caratterizzate da livelli di consumo più contenuti a parità di frequenza di clock, oppure altre con frequenze di clock leggermente incrementate a parità di TDP, ma il quadro generale soprattutto rispetto a quanto proposto dalla concorrenza non cambierà.

A questo aggiungiamo anche la mancata evoluzione delle piattaforme chipset abbinate a questi processori, rimaste ferme a quanto implementato con le prime soluzioni dotate di socket C32 e G34. Mancano quindi supporto USB 3.0 e PCI Express 3.0, caratteristiche tecniche che sono invece disponibili nelle piattaforme concorrenti e che potrebbero in ambito server fare la differenza.

Dalla slide emerge anche che le future generazioni di processore Opteron verranno costruite utilizzando tecnologia produttiva a 28 nanometri, includendo anche proposte APU dotate di GPU integrata al proprio interno destinate a sistemi server più densi e nei quali si vada a minimizzare i consumi per socket.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar05 Dicembre 2012, 10:25 #1
Scusate ma tra "aggiornamenti ogni 2 anni" e "AMD infatti avrebbe in programma il debutto di una prossima generazione di architettura di processori della famiglia Opteron solo a partire dalla metà del 2014" c'è una differenza sostanziale.
Non solo perché tra qui e la metà del 2014 passerà un anno e mezzo e non due, ma soprattutto perché nel titolo appare come una decisione strategica a lungo termine, mentre nel secondo passaggio citato appare come il verificarsi di una situazione occasionale.

Al di la di questo, comunque, dover aspettare il 2014 per avere processori a 28nm mi pare un bel rallentamento, avrei capito saltare una generazione per poter proporre direttamente un 22nm di nuova concezione, risparmiando il tempo e il denaro necessari per una soluzione intermedia, ma così mi pare che il divario con intel non fa altro che aumentare rispetto a quello attuale.
jappilas07 Dicembre 2012, 13:56 #2
Originariamente inviato da: calabar
Al di la di questo, comunque, dover aspettare il 2014 per avere processori a 28nm mi pare un bel rallentamento, avrei capito saltare una generazione per poter proporre direttamente un 22nm di nuova concezione, risparmiando il tempo e il denaro necessari per una soluzione intermedia, ma così mi pare che il divario con intel non fa altro che aumentare rispetto a quello attuale.
se intel rispetterà le previsioni e nel 2014 farà uscire Broadwell a 14 nm, puoi togliere il "mi pare"...
Tedturb010 Dicembre 2012, 14:44 #3
ma dai, e' risaputo che amd asfaltera' intel con streamroller

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^