Roadmap SSD Enterprise Intel: chip eMLC 25nm al posto degli MLC 34nm

Roadmap SSD Enterprise Intel: chip eMLC 25nm al posto degli MLC 34nm

Nuove informazioni sui Solid State Drive Intel di prossima generazione. La più importante riguarda i modelli dedicati al mercato enterprise, ma non mancano dettagli anche sul resto della gamma

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:43 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Interessanti notizie riportate da X-bit labs riguardanti la roadmap dei Solid State Drive di casa Intel, veri oggetti del desiderio per gli appassionati e per chi è alla ricerca delle prestazioni senza compromessi. La prima riguarda la famiglia con nome in codice Lyndonville, ovvero quella che identifica i dischi Enterprise di fascia più elevata.

Attualmente realizzati con chip di tipo SLC, questi dischi sono stati recentemente indicati come in attesa di un aggiornamento proprio in termini di chip utilizzati. Le fonti parlavano di un passaggio ai chip MLC realizzati con processo produttivo a 34nm, ma nuovi aggiornamenti fanno pensare a un cambio ancora più drastico in casa Intel.

Ad essere utilizzati sulla prossima famiglia Enterprise X-25E saranno infatti chip eMLC 25nm, differenti per caratteristiche rispetto ai normali MLC. Del chip eMLC realizzato a 25nm non si sa ancora nulla, ma sappiamo che il modello eMLC 34nm realizzato dal partner Micron vanta un ciclo vitale superiore di 6 volte, andando quindi ad annullare la più grande differenza fra MLC e SLC, anche considerando che le prestazioni sono ormai armonizzate da controller sempre più sofisticati.

Fra i vantaggi ipotizzabili troviamo sicuramente un prezzo di produzione inferiore rispetto a soluzioni SLC, con una conseguenza pratica in termini di capienza. E' infatti ipotizzabile che il prezzo delle nuove unità Enterprise non scenderà di molto, ma saliranno sensibilmente le capienze. La fonte indica infatti come probabili i tagli di ben 400GB, 200GB  e 100GB.

Novità anche sul fronte "Postville", nome conosciuto dagli appassionati in quanto indica i dischi SSD Intel destinati al mondo Consumer. Noto il passaggio ai chip MLC realizzati con il processo produttivo a 25nm, sembra ora che i modelli previsti (600GB, 300GB e 160GB) saranno affiancati anche da una versione da 80GB, disponibile anche in versione da 1,8 pollici. A fare le spese della comparsa del modello X25-M 80GB sarà la serie più economica X25-V, realizzata con un controller meno performante. Sparisce dalla roadmap infatti il modello da 80GB previsto, probabilmente per non andare in sovrapposizione con la versione più performante di pari capienza.

Sempre per la serie Value, quella indicata dalla desinenza -V, viene confermata la presentazione del modello da 40GB integrante chip MLC 25nm. Intel non ha per ora commentato la notizia e verosimilmente non lo farà, anche per non andare a influenzare le vendite dei modelli attualmente in commercio. Nessuna notizia riguardante l'interfaccia che verrà utilizzata, in un periodo in cui cresce l'attesa per SSD SATA 6Gbps.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rollo8217 Giugno 2010, 11:08 #1
io sto aspettando questi per cambiare i miei velociraptor e installare windows 7. appena sarà disponibile il modello da 160gb sarà mio!
speriamo che le memorie a 25nm siano affidabili
Lepo17 Giugno 2010, 11:13 #2
Io sto per comprare il X25-M 80GB, dite che è meglio aspettare?
rollo8217 Giugno 2010, 12:15 #3
Originariamente inviato da: Lepo
Io sto per comprare il X25-M 80GB, dite che è meglio aspettare?


mah... dipende. se ne hai urgenza va beh prendilo. sennò io aspetterei visto che allo stesso prezzo prenderai il nuovo da 160gb, oppure potrai risparmiare per l'80gb
Lepo17 Giugno 2010, 13:17 #4
Eh già, sono molto indeciso, ma non dicono tra quanto usciranno...
Pegamugh17 Giugno 2010, 16:15 #5
immagino escano dopo l'estate come minimo...
rimando al prossimo natale per togliermi questo sfizione!
ArteTetra17 Giugno 2010, 22:53 #6
X25-M da 600GB?
I miei attuali 160 GB per tre sistemi operativi mi vanno un po' stretti, 600 GB sarebbero semplicemente WOW.
maumau13817 Giugno 2010, 23:41 #7
Non metteranno il SATA 6Gb/s, non l'hanno messa neanche nei controller, figuriamoci se la metteranno sugli SSD
ArteTetra18 Giugno 2010, 01:12 #8
Il (o la?) SATA 6 Gb/s è inutile nella maggior parte dei casi: è vero che ormai alcuni SSD si avvicinano ai 3 Gb/s, ma in uno scenario di utilizzo reale i trasferimenti sequenziali sono molto rari.

Quello che conta sono i tempi di accesso e le velocità di trasferimento per piccoli file. È lì il vero vantaggio degli SSD, le altisonanti "velocità massime" sui 200 MB/s sono FUFFA, anche se corrette.

In verità il vecchio 1.5 Gb/s andrebbe ancora benissimo e non ci si accorgerebbe quasi mai della differenza, tranne nei rari casi in cui si trasferiscono grossi file.

Ripeto: nella maggior parte dei casi (parlando di utilizzo privato) e non sempre.
elevul18 Giugno 2010, 18:12 #9
Originariamente inviato da: ArteTetra
X25-M da 600GB?
I miei attuali 160 GB per tre sistemi operativi mi vanno un po' stretti, 600 GB sarebbero semplicemente WOW.


*
WarDuck18 Giugno 2010, 18:21 #10
Giusto ieri mi si è scassato il mitico Raptor 36gb (o almeno Windows 7 e lo SMART dicono così, Recalibration Retry Count FAILED) , ma mi "consolo" perché così ho la scusa per passare agli SSD .

Adesso resisto ancora un po' con un HD toppa e quando usciranno questi gioiellini si deciderà il da farsi .

Avevo buttato un'occhio anche agli SSD con controller SandForce, che in effetti sono impressionanti nel sequenziale, ma sembra che gli Intel comunque restano imbattuti sia per tempi di accesso che per lettura random 4k.

Mi accontento di 60-80gb per metterci Win7 e programmi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^